Lascia un commento

ADCI Awards: nuova deadline 24 aprile

In primo piano

Avendo ricevuto numerose richieste di spostare oltre la deadline degli ADCI Awards, abbiamo fissato la nuova scadenza al 24 aprile 2014.
Auspichiamo che questo possa agevolare le agenzie a definire le Case History e iscrivere i progetti.

Ricordiamo che possono partecipare tutti i lavori che siano stati pubblicati nel periodo che va dal 1° marzo 2013 al 28 febbraio 2014, che non è necessario essere soci ADCI per partecipare, ma è necessario che i progetti siano approvati dal committente e pianificati su mezzi coerenti con il target e con gli obiettivi di comunicazione (tranne per la categoria R&D).

 

Per ulteriori informazioni, potete scaricare la Call for Entries qui.

Per l’iscrizione dei lavori invece l’indirizzo è questo.


Lascia un commento

Posticipata la deadline degli ADCI Awards

In primo piano

Abbiamo accolto la richiesta che ci è arrivata da parte di diverse agenzie di posticipare la scadenza e quindi prorogato la data di deadline degli ADCI Awards.

CFE 2014Affrettatevi comunque a definire le Case Histories e iscrivere i progetti perché, per questioni tecniche e di calendario, il 15 aprile rappresenterà la scadenza definitiva. Ricordiamo che possono partecipare tutti i lavori che siano stati pubblicati nel periodo che va dal 1° marzo 2013 al 28 febbraio 2014, che non è necessario essere soci ADCI per partecipare ma è invece necessario che i progetti siano approvati dal committente e pianificati su mezzi coerenti con il target e con gli obiettivi di comunicazione (tranne per la categoria R&D). 

Per ulteriori informazioni, potete scaricare la Call for Entries qui.

Per l’iscrizione dei lavori invece l’indirizzo è questo.


Lascia un commento

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri del 14_04_014

twitter: @claudianeri

Il talento e lo stile di Nicholas Blechman, noto illustratore e art director newyorkese.

Dalla Finlandia, “evergreen”, e ancora protagonisti (anche al salone del mobile 2014, nello spazio Rossana Orlandi) i classici di Marimekko

Nuova star del design system internazionale, l’italo inglese Martino Gamper

Philippe Malouin Giovane ma già affermato eclettico designstar canadese, tra i protagonisti al Salone2014 appena concluso.


Lascia un commento

Ultima deadline per i DMA ECHO Awards Italia 2014

Milano, 11 aprile 2014- In seguito al grande successo riscosso dalla competizione, per poter permettere a tutte le agenzie di caricare le proprie campagne, la data per poter iscrivere le proprie campagne ai DMA ECHO Awards Italia è stata prorogata ulteriormente fino al 30 aprile. È questa l’ultima extension possibile.

I DMA ECHO Awards Italia sono l’unica competizione che si proietta nel mondo. Infatti gli Awards italiani sono sincronizzati con il premio americano.

La Giuria degli ECHO Awards Italia è accreditata anche presso DMA International: i vincitori di un metallo potranno accedere direttamente alle semifinali della competizione americana, chi non vince invece accederà alla prima fase della competizione.

Nella scorsa edizione della competizione americana due campagne Italiane hanno vinto la leadership: Wunderman Italia per P&G ha vinto con la campagna “Grazie di cuore mamma” e A-tono presentando la campagna “Super Message Sic” di San Carlo Unichips.

Per far si che la campagna partecipi anche alla competizione americana bisognerà aggiungere al costo di partecipazione di ogni campagna presentata 120 euro + IVA per le aziende associate a DMA Italia e 150 euro + IVA per le aziende non associate.

La formula attraverso la quale verranno valutate le campagne è semplice: 30% strategia, 30% creatività, 30% risultati e 10% ZIC! – quel qualcosa in più che rende una campagna non solo competente ma anche speciale.

Sono ammesse alla competizione tutte le campagne di marketing diretto prodotte, completate, eseguite e misurate tra Ottobre 2011 e il 31 Marzo 2013.

La Giuria degli ECHO è composta da esperti di marketing e CRM in azienda, da creativi di importanti agenzie e da accademici.

Sergio Müller, creative and planning director di A‐Tono è il Presidente di Giuria, che guiderà Andrea Boaretto ‐ Head of Marketing Projects at School of Management del Politecnico di Milano, Davide Boscacci ‐ Group Creative Director Leo Burnett ‐ Head of Digital and Brand Activation per Fiat, Marzia Curone, Partner di Relata, Daniele Fusi ‐ Direttore Marketing e Raccolta Fondi ActionAid, Alessandra Niada ‐ Head of Marketing and Communication Best Western Italia, Marco Rosso ‐ Presidente DM Group e Past President DMA Italia, Maurizio Sala ‐ Direttore Creativo Partner Bitmama, Filippo Salmaso ‐ CRM Global Coordinator Volkswagen, Enrico Spinetta ‐ Direttore Creativo Wunderman, Silvia Vianello ‐ Docente di Marketing presso la SDA Bocconi Milano, Cristina Ziliani ‐ Professore Associato di Marketing Università di Parma (Osservatorio Fedeltà).

DMA è inoltre felice di annunciare due nuovi giurati: Linda Bulgheroni – Managing Director Weber Shandwick e Marta Federici – Global Director CRM Philips Consumer Lifestyle che si uniscono alla giuria d’eccellenza di questa edizione dei DMA ECHO Awards Italia.

È  possibile candidare la propria campagna direttamente su awards.dmaitalia.it

Per partecipare al premio si deve accedere al portale dal sito awards.dmaitalia.it.

 

DMA ITALIA è anche su Facebook  e Twitter: @DMAitalia

Per maggiori informazioni:

Valentina Carnevali

Tel 02 26927081

segretario@dmaitalia.it

awards.dmaitalia.it

Pubblicato in ADCI

8 Commenti

Perché nessuna donna nelle giurie Adci?

Past Vice President Adci, Socia in Marimo.

Paola Manfroni,  Vicepresidente nel mio precedente mandato Adci, ha rivolto una domanda nella Adci List, canale riservato ai Soci Adci. La trovo più che rilevante, tanto da riproporla qui, unitamente alla mia replica che in realtà non è e non può essere una vera risposta.  Io stesso la cerco  e provo a trovarla, anche qui.

Scrive Paola, in una email che nella subjectline propone “Leggi, contiene un ‘imperdibile polemica!”

…pubblicati i nomi dei presidenti di giuria adci awards 2014. Tutti maschi. Niente da dichiarare ?

Cara Paola, bella la subjectline ;)

e ben venga la  polemica se saprà tradursi in comportamenti e cambiamenti concreti.

Le donne socie Adci continuano a essere pochissime, meno del 20%.
All’assemblea elettiva del 22 febbraio erano il 10%.

Ma è donna oltre il 60% di chi lavora in agenzie di pubblicità.

L’Adci storicamente è poco frequentato dalle donne. Ho dei sospetti sulle motivazioni ma preferirei leggere le ipotesi  di colleghe.
Purtroppo anche questa list è molto poco rosa.

Quando tre anni fa mi candidai ero consapevole del problema ma coltivavo l’illusione di un consiglio direttivo costituito da almeno 4 donne.
Ricevetti tanti (garbatissimi) “no grazie”. Tu fosti l’unica ad accettare.

Nella prima lista di 14 possibili presidenti di giuria  che Gitto ha condiviso con me
c’erano dei nomi di donne (un 20%).
Non ho chiesto a Vicky perché sono spariti.
Ma a questo punto, più delle giustificazioni personali per i forfait, sarebbe davvero utile capire
perché, anziché auspicare più considerazione, le donne non “si prendano il Club”.

È quello che ho proposto, negli anni, ai giovani:  “il Club è vecchio? Prendetevelo.” A quasi 54 anni mi sono ritrovato in un secondo mandato che non era nei miei piani di vita.
Ai piccoli indipendenti:  “il Club è in mano ai rappresentanti dei grandi network? Organizzatevi e prendetevelo.”
Ai colleghi meno premiati:  “pensi che il Club premi sempre i soliti noti e non le idee? Anziché lamentarti entra e cambialo.”

Tu sei stata testimone dei miei sforzi in questi tre anni. Mi hai visto proporre 3 hall of fame su 4 donne. Ma è un po’ più facile quando puoi pescare fuori dal Club.

Il Club è aperto. Ma per cambiarlo nei fatti bisogna entrare e darsi da fare, non restare fuori a commentare. Nel dire questo non mi rivolgo a te, che hai dato cuore e anima negli ultimi tre anni.
Mi rivolgo però a tutte quelle colleghe che, anche per le ragioni più comprensibili ( riesco a intuirle pur da maschio medio) se ne restano fuori.

Un abbraccio virile ;)
m.


Lascia un commento

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri, 07_04_014

twitter @claudianeri

Fauvecorp, collettivo/gruppo anche musicale francese

I giapponesi Nendo, tra i protagonisti del Salone del mobile 2014.

Jane Teasdale, talentuosissima illustratrice americana basata a Parigi

Il talento del giovane illustratore italiano Jacopo Oliveri


2 Commenti

Al via il ciclo di appuntamenti Google dedicati ai soci ADCI

Prende il via giovedi 3 aprile alle 16:00 il ciclo di appuntamenti organizzati da Google per tutti i membri dell’ Art Directors Club Italiano. Sarà l’occasione per parlare di creatività e digitale e approfondire i temi più caldi e le sfide che si pongono per la industry.

Si parte con YouTube, il team di Google presenterà le potenzialità creative della piattaforma di video sharing attraverso casi di successo ed esempi pratici italiani e internazionali.

A seguire l’agenda dell’incontro:

- YouTube e lo scenario del video online

- Potenzialità creative di YouTube, esempi e best practices

- Advertising su YouTube

L’evento, seguito da un aperitivo, avrà luogo in via Leto Pomponio 3/5 Milano presso TBWA.

Vi aspettiamo numerosi!


Lascia un commento

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 31_03_014

Twitter:@claudianeri

Los Angeles, Elsa Mora, illustratrice/paper sculptor di origine cubana

Il talento di Rae Martini, giovane artista con base a Milano

A MiArt con la galleria milanese Riccardo Crespi, Stephanie Nava giovane artista francese.

Photo essay sull’hockey di Almaphotos giovane agenzia fotografica milanese.


Lascia un commento

Un’occasione che non può passare inosservata.

E te credo!
Stiamo parlando dei Giovani Leoni!
Il grande weekend si sta avvicinando, quindi forza gente, fate fumare le vostre tastiere e intasate il sito di Rai Pubblicità. Iscrivetevi, iscrivetevi, iscrivetevi.
Ritorniamo a far ruggire ancora l’Italia!

Daje!

Per chi se le fosse perse, ecco tutte le info.

 

Per gli spot Cfe, un ringraziamento speciale va a Top Digital che ci ha fornito la musica.

 

Pubblicato in ADCI