Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 31_07_017

twitter: @claudianeri

Le segnalazioni tornano lunedì 4 settembre, buon agosto a tutti!

Dall’Inghilterra la leggerezza e l’ironia delle illustrazioni di Olivia Bullock

Da Tel Aviv il modernismo formale delle foto di Dan Perez, food photographer

Liu-ye giovane artista cinese presente alla Biennale di Venezia

Francesco Poroli, giovane talento italiano dell’illustrazione


Leave a reply

ADCI Awards – Prorogata la deadline al 8 settembre

ESTENSIONE DEADLINE ISCRIZIONI: 8 settembre 2017

Sarà possibile acquistare le entry per iscrivere i lavori agli ADCI Awards
2017 fino alle 23:59 dell’8 settembre.

Entro la stessa data andranno caricati tutti i materiali nel sito
cfe.adci.it per completare l’iscrizione e rendere valida la
partecipazione al premio. 

Sarà invece possibile inviare i materiali fisici & i Board fino al 20
settembre 2017.
ATTENZIONE: il codice che viene visualizzato – una volta caricati i
materiali nel sito – dovrà essere apportato sia sul retro dei Board, sia
sull’esterno della busta e sui materiali che vengono inviati.

INVIO BOARD E MATERIALI FISICI: da inviare al seguente indirizzo
ADCI – Art Directors Club Italiano
Via Riva di Trento 11/A
20139 – Milano

Si ricorda che gli uffici rimarranno chiusi dal 31 luglio al 28 agosto.

Per ogni approfondimento, vi ricordiamo che il regolamento è scaricabile qui e si trova anche sul sito.

Per qualsiasi informazione in merito alle categorie, basta inviare una mail a cfe@adci.it – in merito al pagamento mezzo bonifico scrivete a caroline.schaper@adci.it, mettendo in cc amministrazione@adci.it.


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri, 24_07_017

twitter: @claudianeri

Tra Finlandia e Arizona, le immagini memorabili di Karoliina Paatos,

Dagli Stati Uniti le intuizioni e l’eclettismo di John Derian.

Dal Friuli l’atmosfera del mondo nella fotografia di Giuliano Koren.

In equilibrio tra Inghilterra e Africa, il photostream di Ruth Ossai, giovane talento


Leave a reply

VENERDì INIZIA “ADCI EDITORS’ PICKS”.

Quali sono i trend emersi durante il festival della creatività di Cannes? Qual è il futuro della categoria Cyber? Quando una creatività funziona?

A volte per rispondere a queste domande basta una case history. Per questo Adci Roma presenta “Adci Editors’ Picks”, un appuntamento seriale in cui i più bravi creativi italiani mostrano e commentano dal vivo una selezione di case history provenienti da tutto il mondo. Un viaggio nel meglio della creatività internazionale, alla scoperta di un percorso personale, quello di ogni singolo speaker.

L’evento, ideato da Carla Leveratto e Marco Diotalllevi, local ambassador Adci Roma, è dedicato non solo ai soci del club, ma anche, e soprattutto al mondo della creatività. Primo appuntamento a Roma, venerdì, con Manuel Musilli, direttore creativo Saatchi&Saatchi, Presidente della giuria “Cyber” agli Adci Awards 2016 e giurato ai Cannes Lions 2016.

I posti sono gratuiti ma limitati. Per prenotarne uno -> https://www.eventbrite.it/e/biglietti-adci-editors-picks-manuel-musilli-36263727786


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri, 17_07_017

twitter: @claudianeri

Da Londra Jonathan Schofield artista direttore creativo e illustratore extraordinaire

Da Tokyo le illustrazioni di Rimo

Nato in Grecia ma con base a New York, Platon fuoriclasse del ritratto dei poteri forti

da Milano le illustrazioni di Marcella Peluffo


Leave a reply

ROAD to EQUAL

MARTEDI’ 25 LUGLIO A BASE MILANO LA PRESENTAZIONE DEL PREMIO SPECIALE EQUAL: RICONOSCIMENTO VOLTO A CONTRIBUIRE ALL’EVOLUZIONE DELLA RAPPRESENTAZIONE DI GENERE

La premiazione del Premio Speciale Equal, prevista per il 30 settembre nell’ambito degli ADCI Awards, ha ottenuto il prestigioso Patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati 

Milano, 12 Luglio 2017 – Si terrà martedì 25 luglio, alle ore 19.30, a BASE (via Bergognone, 34 a Milano), il nuovo progetto per la cultura e la creatività a Milano, la presentazione del Premio Speciale Equal, riconoscimento che ha il preciso obiettivo di contribuire all’evoluzione della rappresentazione di genere. La premiazione prevista per il 30 settembre in occasione degli ADCI Awards 2017, ha ottenuto il prestigioso Patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati.

PROGRAMMA

  • 19.30 – 19.40: discorso di apertura – ADCI, Vicky Gitto e Stefania Siani
    19.45 – 20.00: discorso Laboratorio Miniera del Politecnico di Milano
    20.05 – 20.15: keynote Benchmarking – Samanta Giuliani e Lucia Ferrazzano
    20.20 – 20.30: Donne and Digital Media – Editor in Chief Freeda, Daria Bernardoni
    20.35 – 20.45: nuova leadership femminile, come comunicare alle donne | CEO h+, Daniela Cattaneo Diaz
    20.50 – 21.00: discorso di chiusura – Western Europe Regional Managing Partner at Linklaters, Claudia Parzani

Attraverso il Premio Speciale Equal, ADCI si schiera verso una creatività che possa esprimere il racconto di una società capace di offrire pari opportunità, professionali e personali, a uomini e donne che condividono il medesimo impegno nell’organizzazione domestica e familiare, a prescindere dal settore merceologico che si voglia rappresentare.

Il Premio Speciale Equal, sarà destinato all’Azienda e all’Agenzia la cui campagna di comunicazione è stata sviluppata esattamente in questa direzione, distinguendosi per la capacità di promuovere l’evoluzione della rappresentazione di genere.

Lo sviluppo del logo e dell’immagine coordinata del Premio è stata realizzata grazie alla preziosa collaborazione con gli studenti del Laboratorio Miniera del Politecnico di Milano coordinato da Luis Ciccognani.

L’ingresso alla presentazione del Premio Speciale Equal sarà libero e gratuito. 


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 10_07_017

twitter: @claudianeri

Il mondo e le sue idiosincrasie nei reportage di Charles Ommanney, fotografo americano

Dall’Inghilterra Frida Wannerberger, illustratrice di sicuro talento.

Da parigi, gli irresistibili collage fotografici firmati Felix Larher

La pulizia grafica e la cultura dello sharing di Deep Yellow, studio di graphic design inglese


Leave a reply

DMA AWARDS ITALIA: i vincitori della 5° edizione

Si è conclusa la quinta edizione dei DMA Awards Italia, la prestigiosa competizione promossa da DMA Italia (Association for Direct and Data Driven Marketing), che ha premiato le migliori campagne di marketing data-driven. La Cerimonia di Premiazione si è tenuta ieri sera nei giardini dello Spazio Copernico a Milano. 

DMA AWARDS ITALIA è l’unico Award in Italia che, oltre a creatività e strategia, premia la capacità di raccogliere, usare e interpretare i dati con strumenti come Marketing Database, DMP e Business Intelligence per conoscere i consumatori, comprenderli e costruire per loro rilevanza e engagement.

Il premio è realizzato in Italia da DMA Italia (www.dmaitalia.it), l’associazione che promuove e incoraggia la creazione di programmi di formazione per il mercato sui temi del marketing e della comunicazione legati all’utilizzo dei dati (data driven marketing).

“È stato un vero piacere presiedere la giuria dei DMA Awards quest’anno.” – ha dichiarato Fabio Paracchini, Direttore Creativo e Presidente di Giuria. “Abbiamo visto un buon numero di progetti interessanti e in particolare abbiamo assegnato cinque ori a campagne che – ciascuna a proprio modo – incarnano magnificamente lo spirito di questa manifestazione. Sono particolarmente contento del fatto che questi progetti appartengano ai settori più diversi, dall’automotive al beverage, dal B2B al no profit alla grande distribuzione, ma siano accomunati da una grande attenzione per il dato come innesco creativo e strategico e per la misurabilità e l’efficacia del risultato.”

“Il quinto anno dei DMA Awards ci ha portato grandi soddisfazioni.” – ha aggiunto Marco Rosso, Presidente di DM Group e Consigliere DMA Italia delegato ai DMA Awards. “Il numero delle campagne iscritte è aumentato in modo stupefacente, la qualità dei lavori ha dimostrato come anche in Italia la creatività che ci rende famosi in tutto il mondo stia imparando a far leva sulle tecnologie per amplificare il suo effetto comunicativo. Tanto che, quest’anno per la prima volta dalla nascita del premio, la Giuria ha potuto assegnare l’ambito DMA Diamon Award. Questo mi rende molto orgoglioso.”

Di seguito tutti i vincitori dei DMA AWARDS ITALIA 2017

 

CATEGORIA AUTOMOTIVE
DMA Award DIAMOND
Campagna: 4MATIC Adaptive Story
Agenzia: Gruppo Roncaglia
Clienti: Mercedes-Benz

DMA Award Oro
Campagna: 4MATIC Adaptive Story
Agenzia: Gruppo Roncaglia
Clienti: Mercedes-Benz 

DMA Award Bronzo
Campagna: #GoMB
Agenzia: Gruppo Roncaglia
Clienti: Mercedes-Benz 

CATEGORIA BUSINESS AND CONSUMER PRODUCTS
DMA Award Oro
Campagna: #FollowContador
Agenzia: The Big Now
Clienti: Polartec

DMA Award Oro
Campagna: Settesoli sostiene Selinunte
Agenzia: A-Tono
Clienti: Cantine Settesoli 

DMA Award Bronzo
Campagna: #sonostatadisegnata
Agenzia: A-Tono
Clienti: Stabilo

DMA Award Bronzo
Campagna: MY BTicino
Agenzia: DM GROUP
Clienti: BTicino

DMA Award Bronzo
Campagna: Disaronno 360° Experince
Agenzia: Relata
Clienti: Disaronno

CATEGORIA BUSINESS AND CONSUMER SERVICES
DMA Award Bronzo
Campagna: Ticket Restaurant: Lead Generation
Agenzia: Edenred
Clienti: Ticket Restaurant

CATEGORIA ENERGY AND UTILITIES
DMA Award Argento
Campagna: ENEL PREMIA 3.0
Agenzia: Gruppo Roncaglia
Clienti: ENEL Energia

CATEGORIA INSURANCE AND FINANCIAL PRODUCTS AND SERVICES
DMA Award Bronzo
Campagna: DropPay – Indiepayment
Agenzia: A-Tono
Clienti: A-Tono Payment Institute

CATEGORIA NOT-FOR-PROFIT
DMA Award Oro
Campagna: I soliti italiani
Agenzia: Conversion
Clienti: FAI – Fondo Ambiente Italiano

DMA Award Argento
Campagna: #iocantofraparentesi
Agenzia: Conversion
Clienti: fraparentesi.org

DMA Award Bronzo
Campagna: 30 anni CESVI
Agenzia: Studiomeme
Clienti: Cesvi 

CATEGORIA RETAIL AND DIRECT SALES
DMA Award Oro
Campagna: Listerine – The Smile Converter
Agenzia: J. Walter Thompson Roma
Clienti: Johnson and Johnson – Listerine 

CATEGORIA TRANSPORTATION AND HOSPITALITY / TRAVEL
DMA Award Bronzo
Campagna: Il Giallo delle Navi
Agenzia: Omnicom Media Group
Clienti: Forship

DMA Award Bronzo
Campagna: GNV – E’ già ora di vacanza!
Agenzia: TBWA Italia
Clienti: GNV

PREMIO SPECIALE Mobile
4MATIC Adaptive Story
Agenzia: Gruppo Roncaglia
Clienti: Mercedes-Benz 

PREMIO SPECIALE Direct Mail – Freccia d’oro
Ripensaci
Agenzia: Assocarta Servizi
Cliente: PrintPower

PREMIO SPECIALE Social Media
#FollowContador
Agenzia: The Big Now
Cliente: Polartec

PREMIO SPECIALE Email Marketing
Passione a 360° – Il Customer Engagement di Purina
Agenzia: ContactLab
Cliente: Purina – Nestlé Italia

PREMIO SPECIALE Best Data-Driven Marketing
Il Giallo delle Navi Gialle
Agenzia: Omnicom Media Group
Clienti: Forship


Leave a reply

Intervista quadrupla agli Young Lions

Emozioni forti per i giovani italiani a Cannes 2017.

Giulia Marchi e Giovanni Santoni (Sudler) hanno conquistato lo Young Lions Health Award.

Federica Scalona e Lorenzo Guagni (M&C Saatchi) hanno trionfato nella Young Lions Competition Print.

Impensabile quindi farsi sfuggire l’occasione per un’intervista quadrupla come si deve.

Vi aspettavate di trionfare a Cannes? Quanto è stato emozionante su una scala da 12 a 378,2 periodico?
Giulia e Giovanni
: È stato un sogno diventato realtà. La buona volontà e determinazione ce l’abbiamo sicuramente messa tutta, siamo stati molto fieri del nostro progetto fin da subito e sentivamo che ci fosse del potenziale, ma da li a dire con certezza che saremmo stati nominati “Young Lions Health” a Cannes… finché non siamo saliti sul palco, non ci credevamo. Nessuno dei due è mai stato forte in matematica, non a caso abbiamo scelto di fare i creativi, ma qualsiasi numero tendente all’infinito è quello che si avvicina di più a quello che abbiamo provato.
Federica e Lorenzo: Certo che non ce l’aspettavamo. L’emozione di sentire “Italy” al momento della proclamazione dell’oro ci ha fatto letteralmente saltare dalla sedia. Avendo visto il video in slow motion della reazione dei vincitori dell’anno scorso, abbiamo paura di rivedere il nostro.

Ci raccontate brevemente la vostra campagna?
Giulia e Giovanni: Si tratta di una campagna multichannel, in partnership con Unicef e la Caixia Banking Foundation, per sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro la polmonite. Purtroppo ci sono ancora molti paesi dove le cure per la polmonite non sono disponibili e molti bambini muoiono a causa di una malattia curabile. Partendo da questo insight, ci è venuta l’idea di sfruttare il famoso messaggio “This content is not availble in your country” che compare quando cerchi di visualizzare un video su youtube geo-localizzato. Il 12 novembre (World Pneumonia Day), in collaborazione con i più famosi canali online, milioni di persone scopriranno che i loro contenuti preferiti non saranno disponibili, sottolineando il fatto che, per molti, non sono solo contenuti di intrattenimento a non essere disponibili nel loro paese, bensì medicine che hanno il potere di salvare vite umane. Per sbloccare i loro contenuti gli utenti dovranno fare una donazione oppure vedere uno spot di sensibilizzazione.
Federica e Lorenzo: Il cliente era Global Citizen, un’associazione che si occupa di diverse tematiche sociali. L’obiettivo non era la solita raccolta fondi, ma una stampa che sensibilizzasse il target a essere attivo digitalmente. Da qui l’insight della nostra campagna: anche un semplice tweet può arrivare a istituzioni che ci sembrano lontane e irraggiungibili. “Be annoying”, line della campagna, è una call to action ad essere “fastidiosi”, insistenti, a non mollare mai quando crediamo che qualcosa nel mondo debba essere cambiato. La scelta di usare Trump non è una facile polemica politica, ma vuole piuttosto sfruttare uno dei leader mondiali più discussi sul web per dare un messaggio forte e positivo.

È più facile o più difficile realizzare una campagna Health rispetto a una “tradizionale”?
Giulia: Penso che la creatività sia sempre una, in ambito health sicuramente la vera sfida sta nel trovare il modo di far vivere l’idea in accordo con tutte le restrizioni legate al mondo del farmaceutico. Non ho ancora avuto il piacere di confrontarmi nell’ambito dell’Adv tradizionale, quindi non saprei fare un confronto al momento.
Giovanni: L’healthcare è un campo estremamente affascinante, bisogna sapersi rapportare con un target molto colto e bisogna avere molto rispetto per pazienti e malattie, non credo sia più facile o difficile, ma penso sia giusto che a Cannes ci sia una sezione separata, perché la creatività viaggia su parametri di valutazione diversi.

Quanto avete dormito (o avreste voluto dormire) dopo aver consegnato?
Giulia e Giovanni: In realtà dopo aver consegnato, abbiamo dormito benissimo, anzi abbiamo recuperato tutte le ore di sonno perse le due settimane prima per poter consegnare in tempo. Eravamo molto entusiasti di partecipare al concorso, ma non per questo abbiamo potuto tralasciare il “day-to-day work” pertanto abbiamo lavorato ad oltranza tutte le notti dal giorno in cui è uscito il brief fino al giorno della consegna. Una sera abbiamo anche fatto scattare gli allarmi perché siamo rimasti in agenzia oltre il tempo limite.
Federica e Lorenzo: 7. Decidi tu l’unità di misura.

Siete riusciti a incontrare qualche celebrità del mondo dell’adv? Cosa gli avete detto (o avreste voluto dirgli)?
Giulia: Lì era impossibile non incontrarli, ogni due passi incrociavi un guru del mondo dell’adv… faceva un certo effetto. Le uniche parole che mi sono venute in quel momenti sono state: “è un onore conoscervi di persona”…
Giovanni: Abbiamo conosciuto moltissime persone, italiane ed internazionali, il personaggio più alto (in grado) che ho incontrato è stato Sir Martin Sorrell di WPP, ci sarebbero state molte cose da dire ma l’incontro non è durato più di una stretta di mano.
Federica e Lorenzo: Abbiamo passato una piacevolissima serata in compagnia di Emmanuel Flores Elias, Head of Innovation di JWT Amsterdam, che ha firmato la pluripremiata campagna “The Next Rembrandt”. Emmanuel ha parlato con noi di temi che andavano anche oltre la pubblicità, come l’importanza dell’umiltà nel nostro lavoro e la curiosità di spingersi sempre oltre ciò che vediamo.

Chi è il tipo più strano che avete incontrato a Cannes? Siete riusciti a fotografarlo?
Giulia: Una ragazza che ho visto il terzo giorno mentre effettuavo il controllo di security per accedere al Palazzo del Festival… aveva un vestito con un pattern fatto di cellulari Nokia 3310… La foto è impressa nella mia mente.
Giovanni: C’era un tipo che cavalcava un costume da leone alla festa di inaugurazione, purtroppo non ho foto del nostro incontro.
Federica e Lorenzo: Ci siamo fatti un bel po’ di foto a vicenda. Ma anche quel gruppetto di ragazzi che imitava i Power Rangers nudi sulla Croisette non era poi tanto normale! Per fortuna foto non ne abbiamo.

Avete appena vinto un premio prestigiosissimo: cosa ne pensate della scelta di Publicis di disertare tutti gli award per un anno?
Giulia: È sicuramente una scelta importante che fa pensare, immagino che questa decisione non sia stata presa con leggerezza e abbia una strategia ben precisa dietro, al momento non sono ancora riuscita a farmi un’idea personale a riguardo.
Giovanni: In molti non sembrano essere felici di questa scelta, è una scelta forte che è stata fatta per creare qualcosa di nuovo, spero ne valga la pena.
Federica e Lorenzo: La notizia è sicuramente forte. Il primo pensiero va ai giovani creativi e al loro sogno di salire sul palco di Cannes. Il successivo, è che se un’agenzia internazionale come Publicis ha preso questa decisione saprà senza dubbio come tenere acceso l’entusiasmo dei suoi creativi.

E voi, il prossimo anno tornerete a Cannes?
Giulia: Ora che abbiamo provato l’ebrezza è molto difficile tornare indietro. Ho ancora 2 anni per rimettermi in gioco nella categoria “Young Lion”, e spero di poterli sfruttare al meglio, al tempo stesso non voglio tirarmi indietro neanche in quella “dei grandi…” Sicuramente darò il massimo, e se non sarà nuovamente un leone a portarmi a Cannes l’anno prossimo, anche solo come “attendee” resterà sempre un’esperienza estremamente istruttiva e stimolante da non perdere.
Giovanni: Da adesso in poi vorrei partecipare tutti gli anni e il più possibile da vincitore, anche se dal prossimo anno dovrò gareggiare con i veri leoni quindi continuerò a fare del mio meglio per esaudire questo sogno che a quanto pare può diventare realtà.
Federica e Lorenzo: La vittoria della Young Lions Competition dovrebbe garantirci l’ingresso al Festival anche per il prossimo anno. Speriamo di tornarci con qualche leone in ballo.


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni Claudia Neri 03_07_017

twitter: @claudianeri

Dal Giappone, l’universo in miniatura nel progetto Miniature-calendar di Tatsuya Tanaka

Firmato Daniele Baglioni e Diego Savalli thecuttingboardforamatrice.com è un oggetto/progetto creativo al servizio delle popolazioni colpite dal terremoto nell’Italia centrale.

Di base a Seattle ma con clienti ovunque, Blair Breitenstein, illustratrice di moda.

Tra Milano e Londra la fotografia di Jacopo Moschin.