Lascia una risposta

Creative Express e ADC*E – L’Italia c’è

Malgrado la giovane età, Giulia Trimarchi (M&C Saatchi) e Giovanna Mocchetti (TBWA) sono due vecchie conoscenze di ADCI, dato che negli anni non di rado le abbiamo viste ben figurare nei contest ADCI. Dai Giovani Leoni agli ADCI Awards, infatti, i loro progetti sono sempre stati molto apprezzati.

Ma visto che non si smette mai di imparare, le nostre giovani colleghe sono volate a Riga per partecipare, il 18 e il 19 luglio, al Creative Express, il programma di formazione di ADC*E dedicato ai giovani creativi di tutta Europa.

L’esperienza è stata talmente importante e significativa che hanno deciso di raccontarcela loro in prima persona.

Ecco infatti il loro resoconto. O meglio. Il loro documento di gara.

Brief

Riga live 2019

Problema

Riga è una delle città più belle della Lettonia. 

Piccolo particolare: nessuno sa dove si trovi e alcuni di noi nemmeno che cosa sia. 

Opportunità

Passare 48 ore nella fredda città del nord per scoprire un luogo ed una cultura sconosciuta a molti. 

Obiettivo

Dimostrare che anche la piccola Riga: fredda, a tratti ostile e all’apparenza noiosa, può diventare la città più bella e conosciuta d’Europa.

Idea

CREATIVE EXPRESS ADCE 2019

Execution

50 giovani talenti creativi provenienti da tutta Europa, svariati direttori creativi alla guida di 10 team creativi, 48 ore per risolvere un problema e portare la città di Riga e i suoi freddi ma simpatici abitanti alla vittoria: più prenotazioni per il 2020. 

Un’esperienza frenetica ed entusiasmante passata fra notti insonni, innumerevoli bicchieri di birra, gite in barca e lunghe passeggiate di brainstorming, in cui diverse culture, modi di pensare ma soprattutto di creare si sono incontrati e scontrati fra una lingua e l’altra. Obiettivi? 

IMPARARE, DIVERTIRSI E CREARE QUALCOSA DI VERAMENTE UNICO PER LA CITTà 

DI RIGA. 

Risultati:

  • 60% di divertimento 
  • 80% di esperienza 
  • 100% valore della creatività europea 
  • 100% valore della creatività italiana all’estero 
  • 100% ADCE

“Questa esperienza mi ha dimostrato che siamo davvero tutti diversi. Italiani, spagnoli, tedeschi, olandesi e cosi via. Siamo diversi. Diverse sono le culture, diverso è il modo di pensare, di scherzare, di agire. Diverse sono le barriere. Ma nonostante tutta questa diversità su una cosa siamo tutti d’accordo: il valore della creatività e la passione per questo lavoro.” 

Giulia Trimarchi, Art director, M&C Saatchi 

“Questa esperienza mi ha regalato una grande cosapevolezza. Oggi so che non abbiamo nulla da invidiare a francesi, tedeschi o spagnoli…” 

Giovanna Mocchetti, Art director, TBWA

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Vieni A Vedere Il #BestOfCannes

Le cose buone durano nel tempo.

Abbiamo archiviato ormai da settimane i Cannes Lions 2019 ma la qualità dei lavori che abbiamo visto rimane ancora davanti ai nostri occhi.

Tra l’altro anche letteralmente, visto che mercoledì 3 luglio, dalle 21, si aprono le porte del BASE di Milano per ospitare il #BestOfCannes, l’evento organizzato da AIR3 e ADCI e presentato da Karim Bartoletti che ci racconterà e farà vedere una selezione dei migliori lavori visti quest’anno al Festival.

L’ingresso è gratuito, l’esperienza che ti porti a casa non ha prezzo.

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

E niente. È finito Cannes.

Cannes 2019 ha chiuso i battenti ed è tempo di bilanci.

Anche quest’anno, forse mai come quest’anno, il livello dei lavori è stato altissimo.

Dire che sia stato un successone per l’Italia sarebbe come dire che il rosé è il miglior vino al mondo. Per fortuna, a tenere alta la bandiera del nostro Paese ci ha pensato (tanto per cambiare) Publicis, che ha eguagliato i 13 leoni dello scorso anno, con in più il merito di aver diversificato il portfolio di clienti (Coca-Cola, Diesel, Heineken e Leroy Merlin) che hanno arricchito di metalli ruggenti le ormai pesantissime mensole di via Bernina.

 

Il Festival si è chiuso però con segnali di speranza, testimoniati sia dai nostri Giovani Leoni (che si sono difesi egregiamente, portando a casa dal Palais un argento), sia dalla profonda ispirazione proveniente dai lavori iscritti quest’anno che, come detto, hanno raggiunto un livello qualitativo eccellente.

 

Ma perché continuare a leggere queste parole quando potete farvi un’idea ancora più completa con il comunicato ufficiale dell’organizzazione del Festival?

 

Eccolo qui.

 

PRESS RELEASE

The final Cannes Lions Awards Show of 2019 brings the five-day Festival of creativity, learning and inspiration to a close

Glass: The Lion for Change, Film Lions, Sustainable Development Goals Lions, Titanium Lions and Special Awards announced.

Cannes, Friday 21 June 2019 – The 66th Cannes Lions International Festival of Creativity came to a close this evening with the last Awards Show. It honoured the final winners from the Communication Track, alongside the Good Track, as well as special awards, celebrating the industries’ best performing companies across the five-day event, as well as industry personalities that inspire and lead the way.

In the Film Lions (Communication Track) celebrating creativity of the moving image, 2,793 entries were submitted of which 77 were awarded Lions: 1 Grand Prix, 11 Gold, 28 Silver and 37 Bronze.

The Grand Prix was awarded to Droga5, New York, for the New York Times ‘The Truth Is Worth It’ campaign – Rigor, Perseverance, Resolve, Courage, Fearlessness – which also won the Film Craft Grand Prix earlier in the week. The campaign brings to light the danger, bravery, perseverance and determination that it takes to be a New York Times journalist and ultimately how that helps people to better understand the world.

Margaret Johnson, Chief Creative Officer & Partner, Goodby Silverstein & Partners USA, commenting on this exceptional campaign, said: “As a jury, we looked for a brilliant idea that had to be combined with a brilliant execution. And this was the best example. The typography is very simple, but extremely powerful. There’s an honesty to it and a simplicity to it. It’s the Naked Truth. And that’s the power of it.”

In Glass: The Lion for Change (Good Track), which commends ideas intended to change the world that address gender inequality or prejudice, 193 entries were submitted, with the jury awarding 8 Lions: 1 Grand Prix, 1 Gold, 2 Silver and 4 Bronze.

VMLY&R POLAND, Warsaw, collected the Grand Prix for ‘The Last Ever Issue’ for Gazeta.pl / Mastercard / BNP Paribas, which saw the agency team up with their clients to buy one of Poland’s longest running and most read adult magazines to then close it down.

Jury President, Jaime Robinson, Chief Creative Officer, Joan Creative, United States, said: “When I look at this Grand Prix, I see culture-shifting creativity in spades. It’s a lightning bolt idea. Every single one of us in the jury room prays for ideas like this every day. The work is transgressive. It takes the system and uses the system to make change against itself. And that is such a joy. And I just love that it takes an object of degradation and it turns it into something beautiful. And then says goodbye to it forever.”

Of the 834 entries in the Sustainable Development Goals Lions (Good Track), celebrating creative problem solving, solutions or other initiatives that harness creativity and seek to positively impact the world, 22 Lions were awarded: 1 Grand Prix, 3 Gold, 7 Silver and 11 Bronze.

Taking top honours, the Grand Prix was won by Clemenger BBDO Melbourne, for Mars Australia’s ‘The Lion’s Share’, a wildlife conservation initiative backed by the United Nations, to raise funds by asking advertisers to contribute 0.5 per cent of their media spend every time animal imagery is used in an advertisement.

David Droga, Founder and Creative Chairman, Droga5, and President of the jury, commented: “Animals are a fundamental part of our world, our culture, our society, and our language, even our filmmaking and marketing. In fact, images of animals appear in approximately 20% of all advertisements. Yet, despite this, animals do not always receive the support that they deserve. Until now. The money raised will be dispersed across the world to save species from extinction, preserve wildlife habitats, and look after animal welfare.

“It was a programme that was instigated and backed by a big brand, supported and put together by an incredible creative collective. They didn’t just make a good film about what they wanted to do, they actually set up a sustainable programme that has already started reaping rewards. And that, for us, is what’s important.”

Of the 171 entries competing in the Titanium Lions (Communication Track), celebrating game-changing work, the jury awarded 1 Titanium Grand Prix and 5 Titanium Lions.

This highly sought-after Grand Prix was award to FCB New York for Burger King’s ‘The Whopper Detour’, an app that geofenced McDonald’s restaurants so that the 1-cent Whopper promotion unlocked only when people were physically within 600 feet of Burger Kings’s biggest competitor, McDonald’s. This was the third Grand Prix for this work, having already won in Mobile and Direct.

Commenting, Jury President, David Lubars, Chief Creative Officer Worldwide, Chairman North America, BBDO, said: “This is an amazing use of technology to get consumers out of a rival store and into their own store. It’s a future-facing tech hack, with great sales results, we hadn’t seen before. The work ticks all the boxes. It’s flawlessly executed, and I can assure you, it is so incredibly difficult to do, but it looks effortless. It’s fun and human and delighting.”

Based on performance throughout the Festival week, the Special Awards presented this evening were:

Agency of the Year went to Wieden+Kennedy, Portland; McCann, New York, in second place; Droga5, New York, in third.

Network of the Year was won by: McCann Worldgroup; ranked second, DDB Worldwide; and in third, FCB.

Independent Agency of the Year went to Wieden+Kennedy, Portland; Droga5, New York in second place; and JOHN X HANNES, New York ranked third.

Holding Company of the Year was presented to Omnicom; followed by Interpublic Group in second; and in third place, WPP.

The Palme d’Or, presented to the most awarded production company, went to Park Pictures (USA). Runners up are: Hungry Man (USA) in second; Somesuch (UK) in third; Buck (USA) in fourth; and Biscuit Filmworks (USA) in fifth.

And new for this year, Creative Brand of the Year, celebrating brave and forward-thinking brands was awarded to Burger King. Nike is second and IKEA in third.

Honorary awards also presented this evening at the final Awards Show of Cannes Lions 2019 were:

Apple was named Creative Marketer of the Year in honour of its sustained world-class creative communications and marketing initiatives across multiple platforms and collaborations between partners and agencies. This highly coveted award was presented to Tor Myhren, Apple’s Vice President of Marketing Communications.

Phumzile Mlambo-Ngcuka, United Nations Under-Secretary-General and Executive Director of UN Women, was presented with the 2019 Cannes LionHeart in recognition of her advocacy for women, human rights, and social justice throughout the world, and for her leadership of the industry-wide diversity initiative, The Unstereotype Alliance.

In honour of their outstanding contribution to the creative industry, Jeff Goodby and Rich Silverstein, founders of Goodby Silverstein & Partners, were presented with the Lion of St. Mark Award.

The Grand Prix for Good, selected by the Titanium jury from across all the non-profit and charitable Gold Lions (except Health & Wellness and Pharma) ineligible to win a Grand Prix, was awarded to McCann New York, for ‘Generation Lockdown’, created for March For Our Lives. The public service announcement shows the reality of how active shooter drills have become part of America’s schools’ routine. It also picked up a further three Film Lions (1 Gold, 1 Silver and 1 Bronze); a Gold Lion in the Social & Influencer category and one Silver in PR.

Reflecting on Cannes Lions 2019, Managing Director, Simon Cook, said: “It has been an exceptional five days – a truly global celebration of the best work that will be the start of an amazing journey for many. It’s also been a coming together of the most brilliant and forward-thinking minds from across a wide spectrum of industries – creative, content creation, entertainment, media, tech, et al.”

“From the conversations and themes emerging, it’s clear we’re in the midst of exciting changes – sustainability, cultural connections, gender equality, brand values, evolution of storytelling, responsible consumerism – all are hot topics. As we bring this Festival to a close, we very much look forward to continuing these conversations over the next year and seeing the progress when we meet again in 2020.”

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri, 24_06_019

twitter: @claudianeri

 

 

 

 

 

Tra Italia e Marocco  Natalia Resmini, illustratrice italiana di sicuro talento

Dalla Polonia ma di base a Berlino Alicja Kwade, artista

Sempre fonte di ispirazione le opere di Patrick Tuttofuoco

Tra Londra e New York la moda nelle immagini di Annelise Phillips

 

 

 


Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 17_06_019

twitter: @claudianeri

In occasione della Biennale, un blog monografico dedicato all’arte

 

 

 

 

 

 

 

 

L’installazione di Sean Scully a San Girogio Maggiore

I numeri dell’arte nei video di Ryoji Ikeda, data artist presente sia ai Giardini che in Arsenale

Vincent Dubourg e le sue costruzioni-sculture, in mostra a Ca Doro

Avery Singer giovane promettente artista newyorkese (Giardini)

 

 

 

 

 


Lascia una risposta

Il Grande, Grandissimo Venerdì Di Enzo

Ormai il Grande Venerdì Di Enzo è diventato una piacevole consuetudine nel panorama creativo italiano.

 

Quanti di noi, portfolio alla mano, hanno preso il coraggio e il primo treno per raggiungere i più importanti direttori creativi italiani e vedere le loro idee smontate e rimontate in mille modi diversi?

 

Ecco, anche quest’anno succederà una cosa simile. Solo più grande. Ma veramente grande.

 

Così grande che il Grande Venerdì comincia già dal giovedì.

 

Il 27 giugno, infatti, Torino ospiterà il suo primo GVDE, anticipando di un giorno l’appuntamento più atteso (e temuto) dagli aspiranti creativi di tutta Italia.

Per l’occasione si è optato per l’understatement. Niente cose in grande. L’evento infatti si terrà presso la Mole Antonelliana con il patrocinio del comune di Torino. Roba da poco, insomma,

E il resto non sarà da meno, a partire dal numero di città coinvolte.

Saranno infatti ben sette le protagoniste dell’evento: oltre alla già citata Torino, il 28 giugno apriranno i battenti anche i GVDE di Milano, Roma, Napoli, Palermo, Bologna e Civitanova Marche.

 

Partecipare è semplicissimo. Basta registrarsi all’evento che si preferisce a uno dei link qui sotto:

 

Milano https://gvde8_milano.eventbrite.it
POLI.Design – Via Durando 38/a 20158 Milano – Dalle 19:00

Roma https://gvde8_roma.eventbrite.it
Think Cattleya – Piazzale Valerio Massimo 7 – 00162 Roma – Dalle 18:00

Bologna https://gvde8_bologna.eventbrite.it
ABABO Accademia di Belle Arti di Bologna – Via delle Belle Arti 54 – 40126 Bologna – (inizio ore 15:00)

Civitanova Marche https://gvde8_civitanovamarche.eventbrite.it
Shada Beach Club – Lungomare Sergio Piermanni 10/A – 62012 Civitanova Marche – (inizio ore 17:00)

Napoli https://gvde8_napoli.eventbrite.it
Accademia della Moda IUAD – Corso Arnaldo Lucci 156 – 80142 Napoli – (inizio ore 16:00)

Palermo https://gvde8_palermo.eventbrite.it
Just Maria – Via Vittorio Emanuele 47 – 90133 Palermo – (inizio ore 18:00)

Torino (giovedì 27 giugno) https://gvde8_torino.eventbrite.it
Mole Antonelliana – Via Montebello, 20 – 10124 Torino – (inizio ore 20.00)

 

Adesso arriva la parte più difficile: mettere il vostro portfolio nelle mani dei più premiati e inflessibili direttori creativi italiani. Siete pronti?

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Due creative italiane al Creative Express #8 di ADC*E

Il caldo è finalmente arrivato e con lui la voglia di partire. Anche se non parliamo di vacanze, qualcuno in effetti sta per mettersi in viaggio perché – puntuale come sempre – anche quest’anno riparte il Creative Express di ADC*E. Destinazione: Riga, 18 e 19 luglio. 

Ma che cos’è il Creative Express? Si tratta di un programma organizzato da ADC*E, progettato per fornire formazione di alto profilo ai giovani creativi di tutta Europa, raccogliendo alcuni tra i migliori professionisti under 28 del vecchio continente: art director, copywriter e designer che avranno il piacere di lavorare insieme ai loro colleghi internazionali per affrontare una sfida imprenditoriale reale in una classe come nessun’altra.

Ovviamente ci sono già due biglietti prenotati per l’Italia. Per l’ottava edizione sono stati selezionati due talenti che negli ultimi anni si sono distinti – o meglio, distinte – nei contest di ADCI: Giulia Trimarchi (art director in M&C Saatchi) e Giovanna Mocchetti (art director in TBWA).

Congratulazioni ragazze e buon viaggio: prendete il meglio da questa esperienza e fatevi onore perché, come dice il nostro Presidente ADCI Vicky Gitto, “a voi il compito di rappresentare l’Italia in Europa” 😉


Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri

twitter: @claudianeri

 

 

 

 

 

 

 

 

“Oldie but goldie”: l’inarrivabile Jean Philippe Delhomme

Dalla Spagna, arte e fotografia di Cristina de Middel

Le copertine del Newyorker firmate Tom Bachtell

Dal Belgio fotografia e sperimentazione di Lara Gasparotto

 


Lascia una risposta

Il Grande Venerdì di Enzo ritorna, sempre più grande.

Ritorna Il più grande “Portfolio Day” italiano per creativi.
Ecco l’elenco dei luoghi che ospiteranno il Grande Venerdì di Enzo con i link per ogni città:

Milano https://gvde8_milano.eventbrite.it
POLI.Design – Via Durando 38/a 20158 Milano – Dalle 19:00
Roma https://gvde8_roma.eventbrite.it
Think Cattleya – Piazzale Valerio Massimo 7 – 00162 Roma – Dalle 18:00
Bologna https://gvde8_bologna.eventbrite.it
ABABO Accademia di Belle Arti di Bologna – Via delle Belle Arti 54 – 40126 Bologna – (inizio ore 15:00)
Civitanova Marche https://gvde8_civitanovamarche.eventbrite.it
Shada Beach Club – Lungomare Sergio Piermanni 10/A – 62012 Civitanova Marche – (inizio ore 17:00)
Napoli https://gvde8_napoli.eventbrite.it
Accademia della Moda IUAD – Corso Arnaldo Lucci 156 – 80142 Napoli – (inizio ore 16:00)
Palermo https://gvde8_palermo.eventbrite.it
Just Maria – Via Vittorio Emanuele 47 – 90133 Palermo – (inizio ore 18:00)
Torino* giovedì 27 giugno https://gvde8_torino.eventbrite.it
Mole Antonelliana – Via Montebello, 20 – 10124 Torino – (inizio ore 20.00)

Quest’anno centotrenta direttori creativi delle più importanti agenzie di pubblicità e comunicazione, in sette città italiane, sono a disposizione di ragazze e ragazzi che intendono muovere i primi passi nel settore della comunicazione, dando vita al più grande “Portfolio Day” del settore.

Il Grande Venerdì di Enzo di ADCI avrà luogo a Torino, Bologna, Roma, Civitanova Marche, Napoli, Palermo, il 28 giugno. Ovviamente un venerdì.
A Torino, invece, si gioca di anticipo, e si svolgerà giovedì 27 giugno… ma nella Mole Antonelliana!

Nel corso della giornata aspiranti pubblicitari, copywriter, art director, graphic e UI designer, filmaker, fotografi ed illustratori, avranno l’opportunità di sottoporre il proprio portfolio direttamente ai più importanti direttori creativi italiani, per ricevere consigli e suggerimenti su come entrare nel settore della comunicazione e con l’ovvia speranza di “piacere” ed essere, magari, messi subito alla prova.

Il Grande Venerdì di Enzo è ispirato e dedicato ad Enzo Baldoni, giornalista freelance assassinato in Iraq, ma di mestiere copywriter, solito – ogni venerdì, appunto – aprire il proprio studio ai ragazzi e alle ragazze desiderosi di intraprendere la professione.

Direttori creativi guardano i portfolio

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 03_06_019

twitter: @claudianeri

 

 

 

 

 

 

 

Le immagini di Guenter Parth, austriaco con base a New York.

Dalla Spagna, il graphic design firmato Democraciaestudio.

Alexandra Kehayoglou, tapestry artist extraordinaire

Le architetture dipinte di Marco Petrus