Lascia una risposta

Il 23 e 24 maggio torna il “Florence Marketing Experience”

Una due giorni per parlare di futuro nella comunicazione e nel marketing
Presenti Startup Italia, Amnesty Italia, Museo Archeologico di Taranto, Four Seasons Hotel, Booking.com

Le nuove frontiere del marketing e della comunicazione saranno al centro della seconda edizione del FMX – Florence Marketing Experience. Dopo il sold out dello scorso anno, a Firenze torna il festival rivolto ai professionisti e alle aziende che vogliono scoprire la comunicazione del futuro e attrezzarsi per affrontare i mercati in evoluzione. Dalle sempre più diffuse vendite on line, al marketing applicato ad Instagram, da Google Shopping ai dati da record di Pornhub e Netflix, fino all’evoluzione dei video commercial tra vendita e intrattenimento.

Negli spazi di coworking di Impact Hub Firenze (via Panciatichi 16), è in programma il 23 e 24 maggio un confronto tra imprese e realtà del territorio toscano e italiano e professionisti della comunicazione.

Nella due giorni interverranno i big italiani del marketing, imprese piccole e grandi che hanno sperimentato i diversi linguaggi e gli strumenti di marketing più avanzati, integrandoli nei processi aziendali.

Un programma fitto di appuntamenti, quello del Florence Marketing Experience, con più di 40 interventi, tra talk e business case, e una ricca offerta di eventi collaterali: workshop, dimostrazioni, presentazioni di libri e una mostra augmented reality.

“Con questo evento vogliamo permettere a chi lavora in un’impresa, anche la più tradizionale, di rafforzare competenze trasversali che sono sempre più indispensabili per relazionarsi con i mercati in evoluzione, in ogni ambito di attività: dal food alla manifattura, passando per i vari settori del luxury” afferma Lisa Innocenti, tra gli organizzatori del festival insieme a Niccolò Di Vito, Francesco Pallanti, Andrea Rapisardi, Valerio Ronchi.

Tra gli ospiti ci saranno anche Paolo Iabichino, già CCO di Ogilvy Italia e oggi maestro della Scuola Holden, Giorgio Soffiato, consulente, formatore e autore del recente Marketing agenda. Strategie e strumenti per il manager dell’era digitale, che si metterà nei panni di un marketing manager per inquadrare cosa significa per un’azienda fare marketing oggi, e Luca La Mesa, formatore in Marketing e Social media in università e programmi di formazione aziendale nazionali e internazionali e TEDx speaker, che proporrà ai partecipanti del Festival un’analisi sull’attuale evoluzione dei social network e sui possibili scenari futuri.

La due giorni di FMX sarà l’occasione per scoprire i segreti che hanno portato al successo casi concreti, in vari settori strategici per le aziende italiane: dall’ospitalità con gli esempi di Four Seasons Hotel e Booking.com, alla cultura, con il MArTA Museo Nazionale Archeologico di Taranto, al non profit con Amnesty Italia, fino alle nuove frontiere dell’innovazione, raccontate e sostenute da Startup Italia.

Tanti anche gli appuntamenti più specifici, che affronteranno le singole tecniche emergenti: dal SEO applicato all’e-commerce con Massimo Fattoretto al neuromarketing con Francesca Bonazza, dall’Instagram marketing con Francesco Mattucci a Google Shopping con Valerio Ronchi, dal lato sexy dei dati (da Pornhub a Netflix) con Erika D’Amico ed Emanuela Ciuffoli all’evoluzione dei video commercial tra vendita e intrattenimento con Niccolò Di Vito, ai nuovi equilibri tra online e offline con Enrico Pavan (sul tema del retail) e con l’esperienza fiorentina di Manifattura Tabacchi.

La registrazione per i partecipanti inizia alle 9 di giovedì 23 maggio, gli interventi andranno avanti fino alle 18 sia giovedì che venerdì. Per maggiori informazioni marketing.firenze.it. Florence Marketing Experience è un evento organizzato da Fragos Media, Impact Hub Firenze, Lama, Metadonors, Mira!, Studio Riprese Firenze.


Lascia una risposta

ADCE – The Creative Incubator

After the success of last year, the ADCE in partnership with Pi School is organising a new round of the innovative program:

The Creative Incubator

This year, the program and workshops will be focused on:

How to use creativity and design to apply solutions to real-world problems, and transforming ideas into high impact and purposeful actions. 

The program will have the same format of last year, consisting in 3 workshops / seminars, led by Jamshid Alamuti and recognised mentors with a final conclusion / white paper to be presented in Barcelona, at the ADCE Festival 2019.

The 1st module will take place at Pi School (Rome) on 28-30th March.

Please find attached the pdf with detailed information together with a general image you can use to promote the program among your members and contacts.

Confirmed trainers & mentors for this 1st module of the Creative Incubator are:

  • Jamshid Alamuti / CEO & Co-founder, Pi School
  • Conn Bertish / Founder, Cancer Dojo
  • Rey Andrade / Creative Director, 72andSunny
  • Axel Quack / Strategy Director, Frog Design

Special price for ADCE members:

– We are offering 30 individual grants that cover a 80% of the registration fee. And an additional 10% discount if they are ADCE members. That means that for only 495€ they can participate in this unique program.

More information and registrations at Pi School website.

 


Lascia una risposta

La pubblicità fatta bene fa bene.

Se ti stai chiedendo se il tuo lavoro può avere o meno un impatto tangibile sul mondo reale, magari facendo anche qualcosa di buono, ecco una notizia che ti può ispirare.

Ti ricordi il progetto Palau Pledge? Quello che ha vinto il primo Sustainable Development Lions Grand Prix della storia dei Cannes Lions?

Certo che te lo ricordi.

Ecco, leggi qui sotto cosa è successo (così alleni pure un po’ l’inglese):

 

Cannes Lions announces distribution of €323,280 to the NGO behind the Palau Pledge, winner of the inaugural Sustainable Development Lions Grand Prix

07 January 2019 – Cannes Lions today announced that the funds generated from entries into the Sustainable Development Goals Lion will be distributed to the Friends of the Palau National Marine Sanctuary and the Palau Pledge Legacy Team, the client behind the Palau Pledge which won the first SDG Lions Grand Prix at Cannes Lions 2018.

The campaign, which was described by 2018 SDG Lion Jury President Mark Tutssel, Executive Chairman and Global Chief Creative Officer, Leo Burnett Worldwide as “proof positive that the true winner in this category is humankind”, stamped an environmental pledge to the children of Palau into every visitor’s passport. Since its launch in December 2017 over 150,000 people have signed the pledge.

Philip Thomas, Chairman, Cannes Lions said, “We want to help great ideas to scale, and we’re delighted to fund the growth of the Grand Prix-winning Palau Pledge with the proceeds of the entries into the SDG Lions. We believe that creativity can change the world and it’s a privilege to support this initiative and contribute to its efforts to have an even greater impact.”

Introduced with the support of the United Nations, the SDG Lions aim to advance awareness of the Sustainable Development Goals by encouraging the creative industries to focus on harnessing creativity to positively impact the world. In its inaugural year the Lion received 898 entries generating a total of €323,280 in funds, which the Palau Pledge will receive to scale the project and make real change both in Palau and further afield.

The funds donated by Cannes Lions, owned by Ascential plc, will be used to implement Phase Two of the Pledge, focusing on three core areas; a world-first Business Accreditation Programme, a Pledge-focussed STEM Educational Curriculum adjunct for school-aged children and Global leadership to scale the programme beyond the island of Palau. The Palau Legacy Project was founded by Palauan based global communications experts Nanae Singeo, Jennifer Koskelin-Gibbons, Nicolle Fagan and Laura Clarke and is chaired by the First Lady of Palau, Debbie Remengesau.

Palau Legacy Project Co-Founder Laura Clarke said, “These funds are pivotal to the project continuing and we are thrilled to be able to see the Palau Pledge grow and develop. We’ve already seen the local and global impact it can have, with Hawaii and New Zealand introducing similar Pledges and we want to do more to initiate change worldwide. A key element for us as a team is to be able to meet with leaders from countries and organisations all over the world and share the Palau Pledge philosophy.”

Although the 7th smallest nation in the world by GDP and with a population of less than 20,000, Palau is one of world leaders in conservation. The Palau Pledge has brought global exposure to the plight of the children of Palau. Host/Havas, the Sydney agency involved with the programme will continue to monitor and report the impact of the Pledge via a service-design model that will be scalable for other island nations to implement. Seamus Higgins, Executive Creative Director, Host/Havas said, “As an industry, we have the incredible power to shape conversation and behaviour. With this power comes the responsibility to shape a better world for future generations to inherit. We can’t ignore this any longer, and we have to do it at scale and in partnership with business. We are hugely honoured to continue working with the Palau Legacy Project and Palau’s government, who had the bravery to do something no-one else had done, to solve a problem no-one else had solved. Thank you Cannes Lions for putting your money where your mouth is. SDG is a truly meaningful category.”

The SDG Lion is part of the Good Track at Cannes Lions, along with Glass: The Lion for Change, which also donates the funds generated from entries. As part of a commitment to giving back to relevant projects and causes, these funds sit alongside various other Cannes Lions initiatives, including See It Be It, #MoreLikeMe, the Young Lions Competitions and membership of the UN Women’s Unstereotype Alliance.


Lascia una risposta

Come fa Armando?

Come fa Armando? Questa è la domanda che mi facevo tutte le volte che con la sua energia mi chiamava, ci vedevamo, mi invitava a condividere un’iniziativa.

E’ stato un uomo speciale, con un cuore grande e una passione per la vita e la creatività infinita. Nel corso del nostro Consiglio ADCI – Art Directors Club Italiano è stato un partner straordinario nel supportare la relazione con il Cannes Lions Festival, nel promuovere una cultura profonda dell’innovazione, nel cercare spazi per ribadire l’importanza delle agenzie indipendenti.

Venerdì è mancato in un silenzio elegante e rispettoso come lui sapeva essere, lasciandoci un’eredità fatta di visione, forza, incisività, cultura.

L’ultima volta l’avevo sentito poche settimane fa e avevamo discusso di progetti possibili per l’anno a venire e poi ieri l’inaspettata notizia. E ancora una volta, incredulo, mi vien solo da chiedermi: ma come fa Armando?

Ciao amico caro, sono felice grazie alla creatività di avere avuto la fortuna di conoscerti.

Vicky Gitto, Presidente ADCI


Lascia una risposta

Best Of Cannes 2018 – Roma 18 luglio 2018

#BestOFCannes2018
Quando: 18 luglio 2018 ore 18:30
Dove: Klein Russo in Via Parrasio Giano, 15 – 00152 Roma

I leoni di Cannes arrivano a Roma. Dopo il successo della serata milanese #BestOFCannes2018 sbarca nella capitale, per vedere o rivedere il meglio della creatività mondiale.

Un evento a cura dell’ADCI AIR3 presentato da Karim Bartoletti: un’occasione per parlare di creatività e farsi inspirare dai più grandi.

L’incontro si terrà il 18 luglio a Roma presso l’agenzia creativa Klein Russo in Via Parrasio Giano, 15 a partire dalle 18:30.

La partecipazione è gratuita ma è obbligatorio prenotare il proprio posto qui.

Vi aspettiamo con una birra ghiacciata. Ma siate puntuali, altrimenti si raffredda.

Evento sulla pagina Facebook


Lascia una risposta

Road to Equal – Presentiamo Equal 2018

MARTEDI’ 31 LUGLIO PRESSO LA SEDE DI GOOGLE
PRESENTIAMO EQUAL 2018

Siete invitati alla presentazione del Premio con alcuni relatori di eccezione: in quest’occasione ci saluteremo prima delle vacanze estive.

La partecipazione sarà possibile previa registrazione e fino a esaurimento posti.
Registratevi qui.

Questa la locandina integrale dell’evento.


Lascia una risposta

ROAD to EQUAL


Il Premio Equal, promosso da ADCI, ha esordito lo scorso anno in occasione degli ADCI AWARDS, con il Patrocinio della Camera dei Deputati. 

Il premio si è posto l’obiettivo di premiare clienti e agenzie impegnati nella creazione di immaginari capaci di far evolvere la rappresentazione di genere, oltre gli stereotipi.

Nel corso della prima edizione il Premio Equal è stato conferito alla campagna INDESIT “#doittogheter “ per la capacità di porre l’accento sulla gender inequality domestica, con un investimento organico + che ha aperto un dibattito sull’ineguaglianza della gestione familiare, spesso ingiustamente a carico delle sole donne.

Per il 2018 abbiamo deciso – con voto unanime del Consiglio Direttivo – di allargare i confini del Premio, per fare sì che abbracci il concetto più ampio di discriminazione, sia essa diretta o indiretta.

A partire dal 2018 il Premio Equal coinvolgerà le campagne e i progetti di comunicazione  impegnati nel superamento ogni forma di diversità, che possa comportare una ingiustificata disparità di trattamento e di rappresentazione sui media.

Nella realtà di tutti i giorni assistiamo a discriminazioni determinate da diverse cause: per religione, per razza, per età, per convinzioni personali, per orientamento sessuale.

In aggiunta a quella di genere.

Ecco perché siamo felici di annunciare che il Premio Equal allarga ancora di più i suoi confini per promuovere presso le agenzie creative e i clienti investitori, un senso di responsabilità sempre maggiore verso la cultura dell’uguaglianza. 

Nuovi immaginari, rappresentazioni, linguaggi sempre più evoluti  saranno fattori di cambaimento che- come professionisti-abbiamo il potere e il dovere di promuovere.

Il “Premio Equal” nasce come momento di confronto, dibattito e strumento virtuoso di valorizzazione dell’impegno verso la cultura dell’uguaglianza.

Il 31 Luglio presenteremo il Premio con alcuni relatori di eccezione: sarà l’occasione per salutarci prima delle vacanze estive.

[Stefania Siani, consigliere ADCI]


Lascia una risposta

Siate Favolose, manifesto di un lieto fine

Con Diversitylab sfileremo oggi 30 giugno 2018 al #MilanoPride con un carro “favoloso”. Immergetevi con noi in un mondo fiabesco, contro ogni discriminazione – #siatefavolose

“Come ADCI siamo felici di aderire a questa iniziativa, perché sentiamo l’importanza del nostro ruolo come creatori di immaginari e la responsabilità nell’evolverli.
Riteniamo importante sostenere le associazioni che, come noi , si impegnano per promuovere una cultura di superamento della disuguaglianza in qualunque modalità.
In modo creativo, fantasioso, coinvolgente #siatefavolose è un invito a costruire storie, anche di comunicazione, dal lieto fine. Un inno all’inclusione della diversity nel nostro orizzonte: come fattore di arricchimento e di progresso! Per questo siamo saliti su questo carro “favoloso”.

 

Un progetto di comunicazione
Si tratta di un progetto di comunicazione nei toni colorati del Pride e rispettoso dei valori in cui DiversityLab crede, che coinvolga comunicatori di professione,  che a partire dal carro durante la sfilata, continui in una campagna di forte diffusione anche sui canali social. 

“Lega Italiana delle Comunicatrici e dei Comunicatori riuniti per la diffusione Intergalattica del Lieto Fine”, un appoggio economico simbolico

Siate Favolose, manifesto di un lieto fine
Il pride è una festa, un momento di rivendicazione e orgoglio. L’occasione perfetta per lanciare un messaggio forte, divertente e provocatorio. La missione quotidiana è quella di comunicare e rappresentare la realtà in tutte le sue meravigliose sfaccettature per celebrarne l’esistenza.  Oggi i ragazzi di Diversity vogliono farlo rivendicando il diritto di tutte e tutti al lieto fine. 

Come da bambini, come nelle favole.
“Quale che sia il tuo personale ideale di Happy Ending (l’amore, una patria in cui vivere sereno, un lavoro, una famiglia, la salute…) hai diritto a sognarlo, hai diritto alla possibilità di raccogliere il tuo coraggio e prendertelo, di rispondere alla “chiamata dell’eroe” e scrivere giorno per giorno la tua storia, il TUO finale.”

Come nelle favole.

Favolosa is a state of mind
Favolosa è un modo di essere, è il CORAGGIO di essere. É un concetto e non ha genere. Un uomo ad esempio è “favolosa” quando esprime se stesso senza limiti o censure, finalmente libero dagli stereotipi di genere. Una persona è favolosa quando incarna quell’ideale di eroe fatto di coraggio, umanità e onestà.

Favolosa è lo spirito stesso del pride: una moderna Dorothy Gale che scopre che cervello, cuore e coraggio sono le uniche cose di cui ha bisogno per tornare a casa e ritrovare se stessa “over the rainbow”.

La comunicazione
Colorata, positiva e fuori dalle regole, ma soprattutto: divertente. (perché, si sa, l’ironia salverà il mondo).  Un immaginario, quello delle favole, che unisce tutti in un contesto familiare, giocoso e rassicurante, ma soprattutto su un terreno comune e pacifico. Un terreno che non ha limiti, come la vita stessa.

Un eroe? Di più: una LEGA
Una squadra con una missione favolosa merita un nome fuori dalle regole.
Nasce così, tra il serio e il faceto, la Lega Italiana delle Comunicatrici e dei Comunicatori Riuniti per la Diffusione Galattica del Diritto al Lieto Fine. 

Il Carro
Per il Milano Pride ecco quindi sfilare un carro da favola che richiama le parate dei grandi parchi Disney. Familiare, accogliente, felice. Che dichiara a gran voce: eccoci, siamo qui, in tutte le variazioni umane possibili, che sono tante quante la fantasia riesce a immaginare.. e l’immaginazione non ha limiti.
Un carro che al grido di SIATE FAVOLOSE vuole non solo rivendicare orgogliosamente l’unicità di ognuno di noi, ma anche che il lieto fine è e deve essere possibile per tutti, basta scriverselo con coraggio.

 


Lascia una risposta

ADCI Awards 2018 – CALL FOR ENTRIES


Sì, ci siamo.

Adesso si fa sul serio.

Ti ricordi? Un paio di mesi fa ti avevamo dato uno spoiler pazzesco dicendoti che abbiamo il presidente delle giurie.

Ecco, adesso abbiamo aperto i giochi.

La call for entries per gli ADCI Awards 2018 è ufficialmente partita.

Il sito è online e lo trovi qui che aspetta i tuoi lavori.

Ti do un paio di info generali, ma non ti preoccupare perché da qui fino al giorno degli Awards non mancheranno aggiornamenti e approfondimenti.

Partiamo dalla deadline più importante. Hai tempo fino alle 23:59 del 22 ottobre per iscrivere e caricare i tuoi lavori.

Puoi iscrivere lavori usciti nel 2017 e fino al 30 settembre 2018. 

Ricordati che fino al 2 luglio hai la possibilità di usufruire della quota Early Bird per iscrivere i tuoi lavori a un prezzo speciale.

Ti ricordo che per iscrivere i lavori agli ADCI Awards non serve essere socio del club, mentre invece per essere selezionato come giurato devi esserlo e devi anche essere in regola con il pagamento della quota associativa dell’anno corrente.

Ti riscrivo il link al sito, perché ti conosco e so che già te lo sei dimenticato.

cfe.adci.it

Qui ci trovi tutto quello che ti serve: categorie, regolamento e listino prezzi.


3 Risposte

Giovani Leoni 2018: vincitori e shortlist

Giovani, brillanti e con tanta voglia di lasciare il segno con i loro artigli: questo è il dna dei talenti che hanno trionfato nella XXII edizione dei Giovani Leoni.

La premiazione si è svolta ieri sera all’Auditorium Teresa Sarti Strada, grazie al patrocinio del Municipio 9 del Comune di Milano. Tra un paio di settimane le coppie vincitrici avranno l’onore di rappresentare l’Italia alla Young Lions Competition del Festival Internazionale della Creatività di Cannes (17-22 giugno 2018).

Nella categoria Film, sponsorizzata da Samsung, ha vinto la campagna Period realizzata da Paola Cantella (Junior Creative) & Andrea Grimaudo (Art Director) di We Are Social. I ragazzi sono stati premiati da Karim Bartoletti (Indiana Production e Consigliere ADCI).

Due creativi di Young&Rubicam hanno guadagnato il primo posto nella categoria Digital (ex-Cyber), sponsorizzata da Google, con il progetto Let Google Be Quiet realizzato da Chiara Marino (Art Director) & Simone Maltagliati (Copywriter), premiati dal Presidente di Giuria Digital Tommaso Mezzavilla (Havas).

Il progetto L’unione fa la foglia, realizzato da Nicolò Carrassi (Copywriter) & Luca Riva (Art Director) di Dude è invece stato premiato nella categoria Design, sponsorizzata da Accenture Interactive, da Francesco Guerrera (Le Balene).

Per chiudere, nella categoria PR Specialist, sponsorizzata da PR HUB e Assocom, la campagna I Cantieri del MITO è stata premiata da Giorgio Cattaneo, Presidente di MY PR. Il progetto è stato realizzato da Alessandra Coral (Account Executive Noesis) & Valeria Piazza (Account Executive in PHD Media)

Come ogni anno, è stato selezionato uno studente delle scuole di specializzazione in pubblicità e comunicazione, che sarà iscritto alla Roger Hatchuel Academy in programma durante il Festival. Si tratta del progetto The Shameless Mirror, realizzato da Luca Diotti – Accademia di Comunicazione di Milano premiata da Luca Pedrani (Imille e Consigliere ADCI). La categoria è stata sponsorizzata da ADCI.

A fine premiazione è stato conferito il Premio Speciale “Maurizio Braccialarghe” offerto da Rai Pubblicità ai vincitori della categoria PR Specialist, Alessandra Coral e Valeria Piazza. Antonio Marano, Presidente e Amministratore Delegato Rai Pubblicità, ha consegnato il premio ricordando la straordinaria passione per la musica di Braccialarghe, che fu Direttore della Radiofonia in RAI e ideatore del Torino Jazz Festival: una dedizione perfettamente rispecchiata non solo dal brief ma anche dal lavoro delle ragazze che hanno trionfato nella categoria PR Specialist.

La serata di premiazione è stata realizzata in collaborazione con l’agenzia SYNAPSY.

Per vedere le campagne vincitrici e tutte le shortlist visitate il sito giovanileoni.adci.it.

Foto by www.giuseppeballone.it