Postato il Mar 11 Ott 2022 da in #ContinuityADCI FreelanceMeet

ADCI Freelance Hub: meet Andrea Sanapo

Il progetto ADCI Freelance Hub nasce su stimolo del Freelance Ambassador Luca Pedrani per dare sempre più spazio all’interno del club ai professionisti freelance. Attraverso la rubrica “Meet” avremo l’occasione di presentare i talenti creativi freelance del Club, favorendo il networking tra i soci. Oggi vi presentiamo “Meet Andrea Sanapo, art director“.

Il progetto ADCI FREELANCE HUB

I Freelance sono professionisti sempre più rilevanti all’interno dell’industry creativa. Per questo in ADCI abbiamo scelto di valorizzare i nostri soci Freelance con un progetto a loro dedicato: la nostra missione consiste nell’offrirgli nuove possibilità di aggiornarsi, confrontarsi con altri professionisti, farsi conoscere (e riconoscere) ed esprimere al meglio il proprio talento. Dopo avergli dato uno spazio digitale in cui potersi ritrovare come colleghi – il Freelance Hub – abbiamo deciso di mettere in luce i nostri Soci Freelance con questa rubrica, “Meet“.

ADCI Freelance Hub: meet Andrea Sanapo

ADCI Freelance Hub: meet Andrea Sanapo
Andrea Sanapo

D: Ciao Andrea. Che cosa ti ha spinto a diventare Freelance?

R: Ciao! Ho deciso di diventare freelance per l’estrema libertà che questo tipo di modalità lavorativa concede. Lavorando da freelance si hanno maggiori possibilità di sviluppare un proprio stile personale e non vi è la necessità di essere legati a una specifica località geografica. Un ulteriore vantaggio dell’essere freelance è la possibilità di espandersi a differenti mercati, cosa che lavorando in uno studio, per ovvie ragioni, sarebbe difficile fare. Ho sempre voluto affermare il mio stile di all’interno del mondo dell’animazione e credo che lavorare da freelance sia la soluzione migliore.

D: Che cosa ti piace di più della vita da libero professionista?

R: Il grande vantaggio dell’essere freelance è la possibilità di lavorare con una moltitudine di agenzie, di clienti e di professionisti che rende il lavoro sicuramente più stimolante nonché mi permette di lavorare con diverse realtà senza dovermi però trasferire o spostare, anche vivendo in provincia si può lavorare su grandi progetti. Un altro grande vantaggio del lavorare da freelance è l’estrema flessibilità con cui si possono accettare o rifiutare incarichi in base alle proprie esigenze, modulando ferie e giorni di riposo secondo le necessità del momento.

D: Che cosa ti manca invece dell’agenzia?

R: L’aspetto che forse manca nella vita da freelance rispetto all’agenzia e il rapporto umano e l’empatia che si viene a creare con tutto il team e che a volte può essere da determinante per collaborare al meglio su un progetto tra le varie figure professionali.

D: Mostraci un lavoro che hai fatto da Freelance e raccontacelo.

R: Il lavoro che ho scelto di mostrare è uno degli ultimi progetti a cui ho preso parte de freelance per l’agenzia Qubit di Milano con la quale collaboro ormai da anni. Si tratta del lancio di un nuovo brand di Linkem, JustSpeed, che si occupa però solo di far arrivare la fibra diretta nelle case dei clienti, laddove è possibile. È stato un progetto stimolante, che ha visto la collaborazione di molte figure creative e che durante i mesi di lavorazioni ha visto prendere sempre diverse strade e diversi approcci creativi, fino ad arrivare alla campagna scelta dal cliente. In questo progetto mi sono occupato di tutta l’art direction, dal key visual per la stampa sino allo spot TV.

ADCI Freelance Hub: meet Andrea Sanapo
JustSpeed

D: Con quale agenzia o cliente vorresti riuscire a fare un progetto e perché?

R: Un’agenzia su tutte con la quale mi piacerebbe lavorare è senza dubbio DUDE. Credo che negli ultimi anni siano stati tra le migliori agenzie sia per idee creative che per sviluppo delle stesse e credo siano molto bravi a riuscire a comunicare in maniera incisiva attraverso diversi media.

D: “Per il mio prossimo progetto devo contattare assolutamente Andrea Sanapo perché…”

R: In sintesi direi per le mie qualità. Ho una grande esperienza sia nell’ATL che BTL e negli anni sono riuscito a far convivere progetti ben curati alle tempistiche ridotte e spesso ho riscontrato essere un aspetto fondamentale e molto apprezzato dai miei collaboratori. Altra mia caratteristica che credo sia molto importante è la capacità di saper interpretare al meglio i brief e non essere legato ad un solo stile di design ma riuscire ad adattarmi in base al progetto.

D: Dicono che i Freelance riescano a ritagliarsi spazi per progetti personali. Tu ne hai uno?

R: Al momento sto lavorando su un progetto: insieme a mia moglie, vogliamo creare un profilo social legato ad un brand attraverso il quale promuovere esperienze particolari, uniche, ed organizzarle nei su misura nei minimi particolari sulle richieste del cliente. Non una progetto del tutto originale, ma è qualcosa che nel territorio dove viviamo noi nessuno propone e che invece ben si sposa con le qualità naturalistiche, artistiche e storiche della provincia.

D: Lasciaci il link al tuo portfolio, al profilo Linkedin e una mail alla quale poterti contattare per collaborazioni.

Meet Andrea Sanapo:

Portfolio Andrea Sanapo

Linkedin Andrea Sanapo

info@andreasanapo.it

Anche tu sei soci* ADCI e Freelance? Ti aspettiamo!

Ricordati di iscriverti al Freelance Hub del Club per poterti confrontare con i colleghi e partecipare a tutte le iniziative dedicate ai Soci Freelance. Per info puoi contattare Caroline Yvonne Schaper, il nostro super Segretario, oppure Luca Pedrani, Freelance Ambassador ADCI.