Postato il Gio 17 Mag 2012 da in RiflessioniSegnalazioni

La vie en rosé (Edit PIAF)


Una proposta italiana è entrata tra i 6 finalisti del contest Slogan for Prague, grazie a Daniele Ravenna e Felix Humm. Ce lo racconta lo stesso Ravenna, in un irripetibile cocktail che mixa birra e rosé con un tocco di Gemmarah (credo).

Dài, proviamoci: un pomeriggio nello studio di Felix Humm, pungolati dall’idea che i vincitori andranno a Praga a spese della città (e avranno in premio 2000 euro). Ce li berremo tutti in birra. Il contest è per un nuovo slogan che identifichi la città; sarà scelto dalla giuria internazionale di creativi del PIAF – Prague International Advertising Festival. Non sarà facile come Mad for Madrid o I’msterdam. Tra gli insight: storia, cultura, fascino esoterico della capitale mitteleuropea. Chissà in quanti parteciperanno, ma tentare non costa niente, e poi quelle birre…

Passa qualche bicchiere (di vino, siamo ancora a Milano) e scommettiamo sullo slogan !T’S MAGIC! Che banalità, per di più è una parola del brief; va bene che si deve capire a Hong Kong, in Corea, in Paraguay, però…

Praga è anche la città cabbalistica della creazione del Golem, il gigante di argilla creato misteriosamente nella leggenda, usando lettere dell’alfabeto ebraico. E in questa lingua antica Golem ha poi preso anche il significato di “robot”, una parola creata proprio dalla letteratura ceca del Novecento.
Così proviamo a contaminare lo slogan, che Felix ha felicemente composto nel typeface Didot Bold, sostituendo il puntino sulla “i” di Magic con la lettera “yod”, che in ebraico suona “i”. Che coincidenza: tra l’altro, yod è la lettera della creazione che ne genera altre (la più famosa “aleph” è una linea obliqua da destra verso sinistra con due yod incorporate; una è invertita e forma la base della lettera).
Funzionerà una yod messa come un puntino sulla i? Dopo tutto l’essenza delle cose non sta forse nel piccolo, non si nasconde nei particolari?

Quasi. Infatti la giuria ha scelto lo slogan Dear Prague,.. proposto da Jakub Vysloužil di Hradce Králové; noi siamo una delle 5 entries finaliste (Italia, Olanda,Ungheria, Repubblica Ceca, Portogallo), scelte su 252.
„We agreed with the Prague City Hall to hand over all entries to the City. If any of the entries were interesting to them, they can contact the author and begin a cooperation. Our competition is not binding for the City of Prague in any way,“ Marek Hlavica, managing director, PIAF.

La birra, il rosé; al Bar Magenta c’è tutto. Ci eravamo dimenticati che il contest si rivolgeva particolarmente ai giovani, come i giovani leoni. E le vecchie volpi?

(Daniele Ravenna )

Condividi: