Postato il Mer 11 Ago 2021 da in Interviste

TRANSATLANTIC: CROSSING ANTONIO LUCIO’S OCEAN

Autore Simone Nobili


C’è la luna dentro lo sguardo di Antonio Lucio. 

Il sognare che diventa fare e si alza dal letto onirico per dare vita a tutto quello che si immagina. 

Del resto, stiamo parlando di colui che ha ricoperto la carica di Global Chief Marketing Officer di Facebook, HP e Visa, passando per Pepsi. 

Se dovessero fare i gran premi dei curriculum vitae, quello di Antonio si piazzerebbe in pole position, sulla griglia di partenza, tutti dietro e tanto cielo avanti.

Attraverso il suo oceano durante l’ottavo anniversario dall’infarto che prese a martellate il suo cuore, come fanno gli infarti stracolmi di rabbia e che vengono a riscriverti i capitoli della vita.

Da quel giorno Antonio capì due cose. La prima fu quella di ricalibrare le priorità personali, dandogli l’angolo che si meritano. 

La seconda fu quella di cambiare rotta e restituire gli insegnamenti di una carriera che lo ha visto calcare i palcoscenici dei brand più ambiti. 

E così, oltre ad essere un Executive Fellow all’università di Yale, ha avuto tempo e coraggio di fondare una compagnia chiamata 5s, la cui missione è quella di accelerare l’evoluzione sociale in ambito pubblicitario e garantire Diversity dove regna il silenzio monocromatico.

Antonio non si stanca di fare e catapulta dati, insights e pensieri dentro un oceano di passione radicata nel suo DNA spagnolo, di uomo cresciuto a Puerto Rico ed entrato nello stomaco del sogno Americano.

Tirate su l’ancora. Si parte.