È bello, è esclusivo. È l’ADCI AWARDS YEAR REVIEW 2020

Le interviste al Presidente degli Awards e ai Presidenti delle Giurie, tutti gli Ori, i due GrandPrix, Equal e il 7DaysBrief. Tutti nello stesso Paper. Mind = blown

La creatività, si sa, si nutre di ispirazione. E non c’è nulla di più ispirante che immergersi nei progetti vincitori di ADCI Awards 2020.

Perché ADCI Awards non si conclude con la premiazione: leggendo tra le righe di tutte le Case History da Oro si colgono tendenze di comunicazione che influenzano il lavoro di aziende, creativi e studenti. Ecco perché nasce l’ADCI Awards Year Review, un Paper che le riassume tutte, raccogliendo e commentando i progetti vincitori per individuare i trend che ne emergono.

Vorresti leggerlo, vero? Vorresti avere a portata di mano tutte le campagne, tutti i radio, tutti i commenti dell’Awards 2020, eh?

Ti servirà una password, quella riservata ai nostri Soci.

Se sei Socio, ecco il link al Paper. Troverai la password nella tua mail. Se non la trovi “controlla nello spam”, che è una delle frasi più celebri dell’assistenza tecnica dopo “prova a spegnere e riaccendere” (la terza è “svuota la cache” ma diciamocelo, chi è che lo sa fare davvero? Comunque svuotare la cache non serve, non metterti a googlare come si fa).

Ah, tu che sei Socio, puoi diffondere il Paper a chi vuoi: detieni il p o t e r e di rivelare la password e di utilizzare l’ADCI Awards Year Review come strumento di conversazione e aggiornamento con clienti, colleghi, studenti.

Se non sei ancora Socio, hai tre possibilità:

  • diventare Socio seduta stante >> COME DIVENTARE SOCIO
  • sperare che un Socio ADCI ti condivida il documento e soprattutto la password (a volte anche i grandi creativi sanno essere magnanimi)
  • scrivere a info@adci.it e provare a convincerci a rivelarti la password

L’ADCI Awards Year Review è un progetto ideato e curato da Marco Diotallevi, Local Ambassador Roma e Direttore Creativo/Founder di Plural, con il contributo di Giulia Appolloni (Visual Designer), Margherita Redigolo (Art Director) e Silvia Tassone (Content Supervisor).

Condividi: