Leave a reply

Pubblicità: Nielsen, -2,6% (-153 milioni di euro) i primi undici mesi del 2014

Il mercato degli investimenti pubblicitari nei primi 11 mesi dell’anno chiude a -2,6% rispetto allo stesso periodo del 2013, pari a circa 153 milioni in meno. I primi 10 mesi dell’anno si erano chiusi a -3,4%.

“La raccolta pubblicitaria a novembre prende una boccata d’ossigeno abbastanza inaspettata: la TV si stabilizza intorno a quota zero, Internet cresce e gli altri mezzi registrano performance migliori rispetto all’autunno e a tutto il 2014 in generale” – spiega Alberto Dal Sasso, Advertising Information Services Business Director di Nielsen. “Il singolo mese si è chiuso a +3,7%, affermandosi tra quelli positivi insieme a giugno che, però, era condizionato dai Mondiali di calcio”.

Relativamente ai singoli mezzi, grazie all’inversione di tendenza, la TV chiude a -0,1% nel periodo cumulato gennaio – novembre, seppur con i tipici andamenti differenti al suo interno legati agli eventi sportivi dell’estate. I quotidiani confermano il calo del -10,1% nei primi 11 mesi, mentre i periodici migliorano lievemente il trend a -7,3%.

La radio beneficia ancora degli andamenti positivi degli ultimi mesi, chiudendo il periodo cumulato a -2,4%, in leggero miglioramento rispetto al totale mercato. Internet, relativamente al perimetro attualmente monitorato, mostra una crescita, attestandosi a +0,7% negli undici mesi.

Il cinema e il direct mail confermano l’andamento negativo, seppur in misura differente, perdendo rispettivamente il -24,7% e il -5,1%. L’outdoor, insieme al web, è l’unico mezzo in controtendenza, grazie a una crescita del +3,1%.

“Non sembra che dicembre possa riconfermare la buona performance – aggiunge Dal Sasso – tant’è che ci aspettiamo un consolidato nuovamente negativo per l’ultimo mese dell’anno, in linea con il trend del medio periodo”.

Per quanto riguarda i settori merceologici, se ne segnalano 8 in crescita, con un apporto di circa 140 milioni di euro. Per i primi comparti del mercato si registrano andamenti differenti nel periodo cumulato: alla crescita degli alimentari (+2,7%, pari a 18 milioni) e della distribuzione (+5,5%, circa 16 milioni), si contrappongono un calo dell’automotive (-4,3%, circa 24 milioni) e la frenata delle telecomunicazioni, che con circa 136 milioni in meno di investimenti rispetto agli stessi 11 mesi del 2013 registrano una performance negativa del -29,9. I maggiori apporti alla crescita arrivano da finanza / assicurazioni (+21,8%), farmaceutici e sanitari (+10,9%) ed elettrodomestici (+7,9%), che complessivamente incrementano l’investimento di 93 milioni.

“Siamo in una fase assai delicata per l’Europa e per l’Italia – conclude Dal Sasso – soprattutto per il diffondersi di aspettative deflazionistiche tra i Paesi dell’UE, anche a causa della domanda ancora debole. Inoltre, il dibattito sul Quantitative Easing come possibile stimolo di crescita è ancora aperto. In questa fase di attesa, l’Expo può fare da traino alla ripresa italiana di diversi settori, tra cui indubbiamente il mondo della comunicazione”.


Leave a reply

Pubblicità: Nielsen, -3,4% (leggi: mancano 176 milioni di euro) i primi dieci mesi dell’anno

Il mercato degli investimenti pubblicitari nei primi dieci mesi dell’anno chiude a -3,4% rispetto allo stesso periodo del 2013, pari a circa 176 milioni in meno. I primi nove mesi dell’anno si erano chiusi a -­‐3,2%.

“La difficoltà del mercato pubblicitario perdura nell’autunno. Il calo del Pil (-­‐0,1%) nel terzo trimestre, che ha sancito il ritorno tecnico in recessione per il nostro Paese, si riflette evidentemente anche sul mood generale, oltre che sui conti economici delle aziende” -­‐ spiega Alberto Dal Sasso, Advertising Information Services Business Director di Nielsen. “Il singolo mese di ottobre si è chiuso a -­‐5,2%, consolidando il calo che ha riguardato tutti i mesi del 2014, a eccezione di giugno”.

Relativamente ai singoli mezzi, la TV è in leggero calo, registrando una riduzione dello 0,9% nel periodo gennaio – ottobre, con andamenti differenti al suo interno, giustificati anche dagli eventi sportivi dell’estate. Nei primi dieci mesi dell’anno, i quotidiani confermano il calo del -­‐10,1%. I Periodici scendono sotto la doppia cifra negativa, a -­‐7,8%.
Gli investimenti sul mezzo Radio, grazie all’andamento positivo degli ultimi due mesi, si riducono in misura leggermente minore rispetto al totale mercato, perdendo il -­‐2,5% per il periodo cumulato. Internet, relativamente al perimetro attualmente monitorato, torna in positivo, chiudendo a +0,2%.

Ancora negativi i trend del Cinema (-­‐27,1%) e del Direct Mail (-­‐8%). L’Outdoor, congiuntamente al web, è l’unico mezzo in controtendenza: +1,5%.

Per quanto riguarda i settori merceologici, se ne segnalano 10 in crescita, con un apporto di circa 150 milioni di euro. Per i primi comparti del mercato si registrano andamenti differenti nel periodo cumulato: alla crescita degli Alimentari (+1,5%, pari a 9 milioni) e della Distribuzione (+5,9%, circa 15 milioni), si contrappongono un notevole calo dell’Automotive (-­‐6,4%, circa 33 milioni) e la frenata delle Telecomunicazioni, che con circa 132 milioni in meno di investimenti rispetto agli stessi dieci mesi del 2013 registrano una performance negativa del -­‐31,6%. I maggiori apporti alla crescita arrivano da Finanza / Assicurazioni (+20,4%), Giochi / Articoli scolastici (+22,5%) ed Elettrodomestici (+14,5%), che complessivamente incrementano l’investimento di 56 milioni.

“Visti i segnali che oggi abbiamo a disposizione -­‐ conclude Dal Sasso -­‐ possiamo pensare a un novembre migliore degli ultimi mesi, anche se non sufficiente a portare una reale inversione di tendenza sulla previsione di chiusura anno, in linea con l’andamento degli ultimi 10 mesi. Ci auguriamo che la stagione delle riforme possa contribuire a liberare risorse e contribuire a una ripresa anche nel nostro mercato”.


Leave a reply

ADCI Awards: ultima extension 12 maggio

In via eccezionale, tenuto conto dei due “ponti” consecutivi in prossimità della precedente deadline, è stata fissata l’ultima deadline degli ADCI Awards, con scadenza al 12 maggio 2014.

Ricordiamo che possono partecipare tutti i lavori che siano stati pubblicati nel periodo che va dal 1° marzo 2013 al 28 febbraio 2014, che non è necessario essere soci ADCI per partecipare, ma è necessario che i progetti siano approvati dal committente e pianificati su mezzi coerenti con il target e con gli obiettivi di comunicazione (tranne per la categoria R&D).
Per ulteriori informazioni, potete scaricare la Call for Entries qui.

Per l’iscrizione dei lavori invece l’indirizzo è questo.


Leave a reply

ADCI Awards: nuova deadline 24 aprile

Avendo ricevuto numerose richieste di spostare oltre la deadline degli ADCI Awards, abbiamo fissato la nuova scadenza al 24 aprile 2014.
Auspichiamo che questo possa agevolare le agenzie a definire le Case History e iscrivere i progetti.

Ricordiamo che possono partecipare tutti i lavori che siano stati pubblicati nel periodo che va dal 1° marzo 2013 al 28 febbraio 2014, che non è necessario essere soci ADCI per partecipare, ma è necessario che i progetti siano approvati dal committente e pianificati su mezzi coerenti con il target e con gli obiettivi di comunicazione (tranne per la categoria R&D).

 

Per ulteriori informazioni, potete scaricare la Call for Entries qui.

Per l’iscrizione dei lavori invece l’indirizzo è questo.


2 Replies

“Gli italiani non capiscono” di Giuseppe Mazza

L’Italia appare come una terra inospitale per l’advertising. Sintesi, semplicità di pensiero, umorismo leggero, imprevedibilità, orrore dei cliché e del ricatto sentimentale: nessuna di queste caratteristiche sembra appartenerle, e l’elenco potrebbe continuare.

 

C’è però un aspetto in particolare che separa questo paese dalla buona pubblicità, e non solo da quella. L’idea di pubblico. Per capirlo, basta osservare con attenzione nei break pubblicitari nostrani la lampante differenza tra gli spot prodotti all’estero e quelli invece realizzati in Italia. I primi sono spesso eleganti, di ottima fattura, non di rado divertenti, mentre dei secondi, quelli locali, quasi sempre si può dire solo il peggio o sbadigliare.

 

È evidente, sono stati pensati per platee diverse. Le campagne estere presuppongono cioè un pubblico del quale si teme il giudizio, il cui consenso va guadagnato. La pubblicità prodotta in Italia, invece, sembra pensata per un pubblico privo di strumenti, una massa passiva che non chiede originalità. Quello italiano risulta un pubblico che non capirebbe…

Leggi l’intero articolo di Gioseppe Mazza qui: “Gli italiani non capiscono” | Doppiozero.


3 Replies

“Chi ha nostalgia di Carosello?”

Calimero, il pulcino nero

Nostalgia per un passato più semplice. Ma il passato è sempre più semplice da capire del presente.

A proposito di pubblicità, ma anche di sessismo, casalinghe, famiglie tradizionali raccolte davanti alla tv, mondi ordinati e presente disordinato, è interessante leggere questo post di Giuseppe Mazza. Cosa c’entra il sessismo conservatore della tv generalista e di una parte della pubblicità con la nostalgia di Carosello? C’entra, c’entra:

“Chi la prova dunque questa nostalgia, se la società è ben oltre? Semplice: è la nostra classe dirigente, quella di grandi manager e big spender, a struggersi al ricordo di un mondo ordinato, mentre l’oggi le appare infranto, da riparare. Soprattutto, quel vecchio salotto di casa le era comprensibile. Quello di oggi non fa che metterla in discussione. E spaventa.”

Il resto dell’articolo qui: “Nostalgia di Carosello?” | Doppiozero.


Leave a reply

Il Grande Venerdì di Enzo 2 – aperte le iscrizioni.

La data è fissata per venerdì 10 maggio, ma le iscrizioni sono aperte da oggi fino al 9 maggio.

Il Grande Venerdì di Enzo, quest’anno, si svolgerà in 3 città italiane: Milano, in Via Carnevali 24 (presso Made), Roma, in via degli Ausoni 3 (presso Spazio Cerere), Bologna, in via Guerrazzi 1 (presso Spazio&).

Non abbiamo ancora la lista definitiva di tutti i direttori creativi che parteciperanno (lo pubblicheremo appena possibile), ma posso assicurarvi che il profilo sarà molto alto, come quello dell’anno passato.

Per iscrivervi dovete andare sulla fanpage del Grande Venerdi di Enzo su Facebook, e cliccare dentro la tab “GVE2 Iscriviti”.

Non perdete tempo perché l’anno scorso abbiamo fatto sold out e, purtroppo, abbiamo dovuto dire di no a molti ragazzi.

Per l’occasione avremo anche un hashtag dedicato: #EnzoB.

 


5 Replies

A #Rimini per giudicare l'Italia, twitter cronaca delle giurie #ADCI Awards

Giurie ADCI Awards Rientro da Rimini

Il rientro. Sulla strada per Milano, sosta tecnica in Autogrill, stanchi ma felici

Venerdì, il clima è teso.

RT @mizioblog: Opinionisti da Facebook c’avete rotto er cazzoooooo

Sabato, si parte

RT @mizioblog: Torpedone ADCI in partenza per Rimini. Se qualcuno ha sabotato i freni avremo la Superga dei pubblicitari italiani.

RT @mmlongo: Si parte con Massimo, Raffaella, Alessandro per le giurie ADCI @adcinews (@ Fontana del Castello Sforzesco) [pic]: http://t.co/JvtDn7ovWR

RT @mizioblog: il torpedone dell’adci si ferma all’autogrill #adciawards #adcinews #adcichannel http://t.co/3CdlKoFLg6

RT @matteorighi: Rimini sto arrivando per fare il mio dovere di giurato! #GiurieADCI #ADCI @adcinews http://t.co/EUPC1smXlY

RT @mizioblog: Il look albanesere del Presidente Guastini #adciawards http://t.co/1x0AorXsVI

RT @mizioblog: Interno Torpedone Adci #adcinews http://t.co/J2E3OO8YbD

RT @mizioblog: @matteorighi @adcinews Ora siamo a mezz’ora da Rimini.

RT @matteorighi: La Superga dei creativi italiani che avrebbe liberato 20 ottimi posti di lavoro non è avvenuta. Il torpedone è qui. @adcinews @mizioblog

RT @gerardosicilia: @adcinews visto lo stato della creatività italiana e’ un vero peccato :)

RT @mizioblog: I’m at Hotel Ambasciatori w/ @Iabicus http://t.co/dMTPKirZ9M

RT @manuelmusilli: RT “@mmlongo: My ADCI Digital Jurors: @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @avittorioso @raffy_bertini @beppebizza @adcinews”

RT @mizioblog: Giuria digital #adciawards #adcinews http://t.co/7VdhxjMDvb

RT @lauragrazio: Giuria press&print president  #adci @adcinews @mizioblog @KTTB @NuovoeUtile http://t.co/GimizjGWTq

RT @mizioblog: Giurie #adciawards #adcinews http://t.co/Ez71NiBvcy http://t.co/am99ZCj4VJ

RT @matteorighi: Don’t drink and judge (cit.) @adcinews @KTTB @mizioblog http://t.co/o9KVESovBR

RT @mizioblog: ‘ste cazzo di giurie non finiscono più. Meno male che si beve #adciawards #adcinews #adcichannel #adci

Domenica, la resa dei conti

RT @mmlongo: Il mattino ha i metalli in bocca! @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @avittorioso @raffy_bertini @beppebizza #jury @adcinews

RT @avittorioso: @mmlongo @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza @adcinews
Siamo pronti? Io colazione al 6o!

RT @iabicus: @avittorioso @mmlongo @marhol @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza @adcinews io sono già al tavolo della giuria!!!

RT @mmlongo: foto di francescoguerrera http://t.co/t3RUTXCxHp @adcinews #ADCIAwards Digital Jury

RT @ubidefeo: le votazioni per ADCI 2013 son terminate.
grazie @lauracattaneo @davideboscacci @Benula @AntDiBa @matteorighi Ale e Matteo.
grazie @adcinews

RT @mmlongo: @avittorioso @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza Giurie @adcinews terminate. È stato un onore. Tnx

RT @iabicus: @mmlongo @avittorioso @marhol @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza @adcinews proud to be part of this jury

RT @fra30774: @adcinews Ricevere un bronzo da Pagano non ha prezzo…

RT @mmlongo: @adcinews @manuelmusilli @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @avittorioso @raffy_bertini @beppebizza http://t.co/UjUsnByDBs

RT @mmlongo: Torpedone #ADCI @adcinews Massimo, Francesco, @marhol (@ Area di Servizio San Martino Est – @StradeANAS) [pic]: http://t.co/TSfiswtfqF

RT @fpiccolini: @StefanoPest Sì, gran belle giurie e ben assortite. Brava @adcinews!

RT @mmlongo: Torpedone #ADCI @adcinews Massimo, Francesco, @marhol (@ Area di Servizio San Martino Est – @StradeANAS) [pic]: http://t.co/TSfiswtfqF

RT @ubidefeo: @AntDiBa @adcinews @lauracattaneo @davideboscacci @Benula @matteorighi
“La spagnola sa amar così, tutto il giorno…”

Infine, i progetti per il futuro

RT @mizioblog: L’ultimo mio atto come consigliere #adci sarà la campagna “Guastini presidente del PD”.


8 Replies

A Rimini!

La freccia nella immagine indica la sede delle giurie Adci Award di quest’anno: l’hotel Ambasciatori di Rimini.
L’indirizzo, in realtà, è via Vespucci 22. Ma questa è la foto che ho scattato appena sceso dall’auto, in compagnia di Biffone J Edgar, il giorno dei sopralluoghi in giro per il centro Italia.
Questa immagine mi è sembrata di buon auspicio.
Il soggetto del celebre film di Fellini fu scritto da uno dei miei autori preferiti, Ennio Flaiano. “Uhe vitellò cum’a sti’” era il saluto che si lanciavano i giovani dell’epoca a Pescara (città natale di Flaiano), nel loro indolente trascinarsi da un bar all’altro. Erano anni caratterizzati da un’altissima disoccupazione giovanile e grande precarietà.

Io però sono qui a divagare mentre chi mi legge è probabilmente interessato a conoscere le giurie.

Il Presidente degli Adci Award 2013, ormai lo sapete tutti, è Carlo Cavallone che guiderà anche i lavori nella sezione TV.

Carlo ha invitato altri colleghi giurati dall’estero e l’edizione 2013 degli Adci Award sarà probabilmente la più internazionale di sempre. Spero sia anche la più serena. Vorrei avviarmi verso un “semestre bianco” soffice.

Advertising 1 (comunicazione integrata + R&D)
Luca Martinazzoli presidente di giuria
Tim Small
Francesco Bozza
Patrizio Marini (sostituito da Paola Manfroni)
Selmi Barissever
Serena Di Bruno
Giovanni Pagano

Advertising 2 (stampa & affissione)
Annamaria Testa presidentessa di giuria
Paolo Dematteis
Nicola Lampugnani
Beatrice Furlotti
Francesco Fallisi
Laura Grazioli
Federico Russo
Isabella Bernardi

Advertising 3 (TV)
Carlo Cavallone presidente di giuria
Joseph Earnst
Giuseppe Mastromatteo
Francesco Simonetti
Sofia Ambrosini
Mauro Manieri
Vincenzo Gasbarro
Alessandro Pancotti,

Advertising 4 (radio e sociale)
Assunta Squitieri presidentessa di giuria
Daniele Dionisi
Luca Lorenzini
Alessandro Sciortino
Giordano Curreri
Francesco Roccaforte
Caterina Calabrò
Miriam Bianchi

Design
Paulo Martins presidente di giuria
Vasco Vicente
Fabio Milito
Federico Landini
Bruno Stucchi
Andrea Ferolla
Cristina Baccelli
Julian Wade

Live Advertising
Guido Cornara presidente di giuria
Giacomo Carissimi
Marco Carnevale
Valerio Le Moli
Giuseppe Mazza
Fabrizio Russo
Cristiano Tonnarelli
Vicky Gitto

Digital 1
Massimiliano Maria Longo presidente di giuria
Manuel Musilli
Giuseppe La Spada
Raffaella Bertini
Arturo Vittorioso
Paolo Iabichino
Marcio Holanda
Giuseppe Bizzarro

Digital 2
Ubi De Feo presidente di giuria
Davide Boscacci
Alessandro Orlandi
Matteo Betori
Piero Frescobaldi
Laura Cattaneo
Matteo Righi
Antonio Di Battista

Crafting 1
Giuliano Garonzi presidente di giuria
Aimone Bonucci
Stefano Mocellin
Francesco Guerrera
Emanuele Basso
Aureliano Fontana
Andrea Indini
Luca Zamboni

Crafting 2
Josè Bagnarelli presidente di giuria
Bruno Vohwinkel
Enrico Chiarugi
Luca Scotto Di Carlo
Karim Bartoletti
Paolo Lentini
Francesco Muzzopappa
Luca Imperato

Un abbraccio particolare a Niko Stumpo, che ha dovuto rinunciare alla presidenza della giuria Digital 1, per questioni di forza maggiore.
A Luca Pannese chiedo invece aggiornamenti e una foto. Lui sa a cosa mi riferisco.