1 Risposta

Una dichiarazione che tutti i pubblicitari dovrebbero stamparsi, appendere in ufficio e studiare

 

 

.

Dopo 244 anni l’Enciclopedia Britannica ha deciso di smettere di stampare la sua edizione cartacea.

“È un rito di passaggio di questa nuova era. Alcuni saranno tristi e proveranno nostalgia. Ma oggi abbiamo uno strumento migliore. Il sito Web viene continuamente aggiornato, è più aperto e ha il multimedia.” Jorge Cauz, presidente di Encyclopaedia Britannica Inc.

Da notare che non si pongono l’obiettivo di fare la guerra a Wikipedia, bensì diventare l’alternativa più accurata (se possibile) per un sotto-insieme di materie ritenute più importanti o fondamentali.

Da notare anche che la sede dell’azienda da cui parla il suo presidente non è Londra bensì Chicago.

Infine: forse avrebbero potuto farlo qualche anno prima, così come in Italia l’Enciclopedia Treccani probabilmente dovrebbe affrettarsi ad imitare l’Enciclopedia Britannica prima possibile.

Alle spalle di molti direttori ed ex direttori di importanti testate italiane

 


Lascia una risposta

Editoria digitale: catturare il lettore

Engaging the reader 2011

Editoria digitale ed ergonomia della conoscenza

Anche i libri oggi hanno un’interfaccia, e deve essere gradevole, usabile, in grado di facilitare la lettura. Come si stanno preparando gli editori italiani e gli operatori della comunicazione? Questo workshop probabilmente può anticipare qualche risposta.

14 novembre 2011, Milano, Università Cattolica, Largo Gemelli 1, Centralino: 02 7234.1

Kindle

Il presente e il futuro sono qui?

Hashtag ufficiale per seguire l’evento su Twitter: #engaging11

Qui il programma e i materiali di Engaging the reader 2011.

 

Segui l’ADCI Art Directors Club Italiano su Twitter.