3 Replies

Ho lavorato con un gigante.

Cosa si può dire di un uomo che ha poco di umano?
Se ne parli a chi lo conosce rischi di omettere dettagli e di dimenticare cose importanti.
Se ne parli a chi non lo conosce rischi di fare un ritratto limitato, un profilo parziale.
Meglio parlare dell’uomo. Non del fatto che fosse stato presidente ADCI, nemmeno del fatto che fosse Hall of fame.
Solo dell’uomo Pino Pilla. Quindi racconterò solo cinque storielle, così ognuno di voi ci trova quello che vuole.
Uno.
Aveva una cartella (ovviamente disordinata) dove teneva i curriculum dei giovani talenti e degli esordienti.
Aveva scritto sopra: Saranno Famosi. Pino non poteva mai essere banale.
Due.
Una volta ha ringraziato una brava copy per il suo lavoro.
Ieri questa persona mi ha scritto che si è chiesta per tutti questi anni se lei lo aveva ringraziato abbastanza.
Tre.
Venti anni fa eravamo in un agenzia dove eravamo direttori creativi e allora avere lavori nell’annual dell’ADCI era importante.
(scusate la sincerità, ma oggi non è più la stessa cosa).
Avevamo almeno 4 o 5 cose dentro, tra premi e campagne selezionate.
Ho chiesto a Pino se era soddisfatto di quel risultato.
Senza parlare mi ha tirato fuori dal cassetto un annual di dieci anni prima, ai tempi della Pirella o Italia BBDO, non ricordo.
“Vedi? Metà di questo annual è fatto con  le mie campagne” detto così, senza ego, ovviamente, ma solo con la lucidità di aver scritto un pezzo di storia. Ho pensato che nessun altro ha fatto nel tempo quello ha fatto lui.
Quattro.
Conosci la teoria del lettore modello? Pino Pilla non poteva scrivere se non ad un target. Era chirurgico, in questo.
Una cartella rosa piena di appunti e articoli iniziati e pensieri e cose così aveva scritto fuori CALORE.
Mi sono chiesto per molti  anni cosa volesse significare. Poi un giorno gli ho chiesto il significato.
“Vuol dire Caro Lorenzo”. Scriveva per se stesso, ma indirizzava a me. Un tiratore scelto ha sempre bisogno di un bersaglio.
Cinque.
Un giorno un giovane copy viene con la lettera di dimissioni.
Nella sua lunga dissertazione finisce  dicendo che ringraziava moltissimo Pino per tutti i titoli che gli aveva permesso di scrivere.
“Dovresti ringraziarmi per tutti quelli che non ti ho permesso di scrivere.”
L’insegnamento passa attraverso la correzione di errori, ma la sintesi è sempre un titolo.

Ecco, Pino Pilla non era un uomo, era la lucidità della parola che gioca a nascondino con l’intelligenza.
Era il silenzio che faceva rumore. Era la dolcezza e l’ironia e la sintesi messe assieme.
Un privilegio, lavorare con giganti così.

 

Lorenzo Marini


Leave a reply

Una bella scommessa (vinta in partenza)

Può una persona non vedente dalla nascita lavorare come copywriter con un art director che crea immagini? Quali le immagini mentali che si sovrapporranno a quelle reali? Le agenzie saranno disposte a questa nuova esperienza? La storia di Greta.

Due anni fa è arrivata in Accademia di Comunicazione Greta, una ragazza non vedente, che aveva una grande passione: scrivere per la pubblicità.
Non ci sono mai state esperienze simili, perlomeno in Italia, e ci siamo posti la domanda: come farà una persona non vedente dalla nascita a lavorare come copywriter con un art director che crea immagini?
Quali le immagini mentali che si sovrapporranno a quelle reali? E se anche tutto questo potesse avvenire, le agenzie di pubblicità saranno disposte a questa nuova esperienza Troverà lavoro nella pubblicità?
Abbiamo chiesto ad alcuni Direttori Creativi nostri ex studenti: qualcuno ha detto NO ma qualcun altro ha detto SÌ.

E abbiamo dato inizio all’esperienza.

Sono passati due anni, Greta ha fatto un ottimo lavoro e ora è pronta a iniziare in agenzia.

E in Agenzia andrà: è stata presa in stage in FCB Milan da Fabio Teodori, creative director, e da Nicola Rovetta, cosicché tra pochi giorni inizierà a lavorare.

Le abbiamo chiesto di raccontare la sua storia perché altri giovani non vedenti potessero avere un’ulteriore possibilità di lavoro futuro, perché tutti quanti potessero condividere con noi questa grande vittoria!

E la meraviglia di questa storia è stata la sua “non storia”.

“Mi è stato chiesto di riassumere la mia esperienza in Accademia. Dovrei scrivere un piccolo racconto, qualcosa che stupisca, magari con dettagli che solo un cieco può percepire. Ma è questo il punto. Io non ho niente da dire. Ci ho anche provato a scrivere la storia…

Se non ci credete, dopo vi mando l’inizio. Tuttavia, per quanto mi sia sforzata, non ho trovato nulla che valesse la pena annotare. Ho vissuto questi due anni come i miei compagni. Mi sono mangiata le unghie per l’ansia da consegna, ho passato i pomeriggi a litigare sulle virgole, e non so quanti soldi ho speso ai distributori di caffè. Certo, ho avuto qualche difficoltà. Ho incontrato persone che non volevano lavorare con me e gente che non ha mai pensato di descrivermi un video. Ma ho conosciuto anche dei compagni fantastici degli insegnanti curiosi e disponibili. Insomma, per me è stata un’esperienza normale. Ed è proprio per questo che anche altri non vedenti potrebbero farla. Si parla sempre d’integrazione, degli effetti speciali che un disabile può aggiungere allo show. Ma la verità è che sei davvero integrato soltanto quando non hai niente da dire”.


5 Replies

A #Rimini per giudicare l'Italia, twitter cronaca delle giurie #ADCI Awards

Giurie ADCI Awards Rientro da Rimini

Il rientro. Sulla strada per Milano, sosta tecnica in Autogrill, stanchi ma felici

Venerdì, il clima è teso.

RT @mizioblog: Opinionisti da Facebook c’avete rotto er cazzoooooo

Sabato, si parte

RT @mizioblog: Torpedone ADCI in partenza per Rimini. Se qualcuno ha sabotato i freni avremo la Superga dei pubblicitari italiani.

RT @mmlongo: Si parte con Massimo, Raffaella, Alessandro per le giurie ADCI @adcinews (@ Fontana del Castello Sforzesco) [pic]: http://t.co/JvtDn7ovWR

RT @mizioblog: il torpedone dell’adci si ferma all’autogrill #adciawards #adcinews #adcichannel http://t.co/3CdlKoFLg6

RT @matteorighi: Rimini sto arrivando per fare il mio dovere di giurato! #GiurieADCI #ADCI @adcinews http://t.co/EUPC1smXlY

RT @mizioblog: Il look albanesere del Presidente Guastini #adciawards http://t.co/1x0AorXsVI

RT @mizioblog: Interno Torpedone Adci #adcinews http://t.co/J2E3OO8YbD

RT @mizioblog: @matteorighi @adcinews Ora siamo a mezz’ora da Rimini.

RT @matteorighi: La Superga dei creativi italiani che avrebbe liberato 20 ottimi posti di lavoro non è avvenuta. Il torpedone è qui. @adcinews @mizioblog

RT @gerardosicilia: @adcinews visto lo stato della creatività italiana e’ un vero peccato :)

RT @mizioblog: I’m at Hotel Ambasciatori w/ @Iabicus http://t.co/dMTPKirZ9M

RT @manuelmusilli: RT “@mmlongo: My ADCI Digital Jurors: @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @avittorioso @raffy_bertini @beppebizza @adcinews”

RT @mizioblog: Giuria digital #adciawards #adcinews http://t.co/7VdhxjMDvb

RT @lauragrazio: Giuria press&print president  #adci @adcinews @mizioblog @KTTB @NuovoeUtile http://t.co/GimizjGWTq

RT @mizioblog: Giurie #adciawards #adcinews http://t.co/Ez71NiBvcy http://t.co/am99ZCj4VJ

RT @matteorighi: Don’t drink and judge (cit.) @adcinews @KTTB @mizioblog http://t.co/o9KVESovBR

RT @mizioblog: ‘ste cazzo di giurie non finiscono più. Meno male che si beve #adciawards #adcinews #adcichannel #adci

Domenica, la resa dei conti

RT @mmlongo: Il mattino ha i metalli in bocca! @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @avittorioso @raffy_bertini @beppebizza #jury @adcinews

RT @avittorioso: @mmlongo @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza @adcinews
Siamo pronti? Io colazione al 6o!

RT @iabicus: @avittorioso @mmlongo @marhol @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza @adcinews io sono già al tavolo della giuria!!!

RT @mmlongo: foto di francescoguerrera http://t.co/t3RUTXCxHp @adcinews #ADCIAwards Digital Jury

RT @ubidefeo: le votazioni per ADCI 2013 son terminate.
grazie @lauracattaneo @davideboscacci @Benula @AntDiBa @matteorighi Ale e Matteo.
grazie @adcinews

RT @mmlongo: @avittorioso @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza Giurie @adcinews terminate. È stato un onore. Tnx

RT @iabicus: @mmlongo @avittorioso @marhol @manuelmusilli @giuseppelaspada @raffy_bertini @beppebizza @adcinews proud to be part of this jury

RT @fra30774: @adcinews Ricevere un bronzo da Pagano non ha prezzo…

RT @mmlongo: @adcinews @manuelmusilli @marhol @Iabicus @manuelmusilli @giuseppelaspada @avittorioso @raffy_bertini @beppebizza http://t.co/UjUsnByDBs

RT @mmlongo: Torpedone #ADCI @adcinews Massimo, Francesco, @marhol (@ Area di Servizio San Martino Est – @StradeANAS) [pic]: http://t.co/TSfiswtfqF

RT @fpiccolini: @StefanoPest Sì, gran belle giurie e ben assortite. Brava @adcinews!

RT @mmlongo: Torpedone #ADCI @adcinews Massimo, Francesco, @marhol (@ Area di Servizio San Martino Est – @StradeANAS) [pic]: http://t.co/TSfiswtfqF

RT @ubidefeo: @AntDiBa @adcinews @lauracattaneo @davideboscacci @Benula @matteorighi
“La spagnola sa amar così, tutto il giorno…”

Infine, i progetti per il futuro

RT @mizioblog: L’ultimo mio atto come consigliere #adci sarà la campagna “Guastini presidente del PD”.


Leave a reply

Due workshop per registi, attori, produttori, copywriter, sceneggiatori, con Judith Weston, actor-coach di David Chase (The Sopranos)


Judith Weston

Judith Weston, scrittrice e coach di attori, registi, sceneggiatori

Actor-coach di fama internazionale e autrice di due best seller sulla recitazione, Judith Weston sarà ospite dal 14 al 16 aprile 2012 del Superhero Studio presso Bedeschi Film a Milano per due workshop dedicati a registi, copywriter, art director, sceneggiatori, producer, attori, direttori della fotografia e ai professionisti di cinema, tv, teatro e pubblicità. 

Direzione degli attori, tecniche e segreti (per tutti i professionisti)

Il primo workshop è un’introduzione alle tecniche di direzione  degli attori e si svolgerà sabato 14 aprile, per un massimo di 30 partecipanti. Questo corso è aperto a tutti i professionisti della comunicazione. Il workshop prevede l’interazione dei partecipanti con Judith e gli attori professionisti messi a disposizione da Superhero Studio. Si analizzeranno scene dalla sceneggiatura, preparazione degli attori, direzione e raggiungimento dell’intensità interpretativa attraverso la tecnica sviluppata da Judith Weston.

Il costo a partecipante è di euro 300 (orario : 9-19 intercalato da un lunch-break offerto in sede). Il workshop è mirato a tutti i professionisti di pubblicità, comunicazione, cinema, teatro e tv.

Preparazione del film (per registi)

Il secondo workshop è più specifico: interessa esclusivamente registi con una sceneggiatura o uno script in pre produzione (cortometraggio, lungometraggio o addirittura per un spot pubblicitario) ed è dedicato alla preparazione al film del regista insieme gli attori, si terrà domenica 15 e lunedì 16 aprile.

Il costo a persona è di euro 750 (orario: 9 – 19 per i due giorni, intercalati da lunch-break offerti in sede). Il workshop è aperto a un massimo di 6 partecipanti e oltre alla padronanza della lingua inglese è necessario aver partecipato in precedenza al corso di Judith “Acting for Directors”.

.

I due workshop sono anche un’occasione per avere testimonianze di prima mano sul metodo di lavoro di alcuni grandi registi e professionisti della tv e del cinema mondiale. Per partecipare ai workshop è importante la padronanza della lingua inglese. Per avere maggiori informazioni e prenotare i workshop contattare:

email: info@superherostudio.it

telefono: +39 02 36505951

.

Judith Weston ha lavorato come coach per registi, attori e scrittori  di fama mondiale, come Alejandro González Iñarritu (regista di Amores Perros, Babel),  Tara Nicole Weyr (regista di Desperate Housewives), Mark Fergus (sceneggiatore,  I figli degli uomini, Iron Man), David Chase (sceneggiatore, regista e produttore di The Sopranos), Jeff Tufano (Cineoperatore Fast and Furious), vincitori di premi fra cui Oscar, Golden Globe ed Emmy Awards. Le tecniche sviluppate da Judith aiutano a comprendere il lavoro di direzione degli attori attraverso la sua interpretazione del Metodo Stanislavski.

Judith Weston ha scritto due libri fondamentali sulla recitazione e sulla direzione degli attori: “Directing Actors”,  ”The Film Director’s Intuition: Script Analysis and Rehearsal Techniques“.

 


Leave a reply

Radiofestival proroga l’iscrizione

Le iscrizioni a Radiofestival sono state prorogate a venerdì 17 febbraio 2012.

Fino a quel giorno, copy, agenzie, aziende e case di produzione potranno iscrivere le campagne radio 2011 su www.radiofestival.it.

Sul sito è possibile leggere il regolamento, le modalità di pagamento della quota e tutte le informazioni sulle scadenze. Non appena nominata, sarà pubblicata anche la composizione della giuria.

Dopo la chiusura delle iscrizioni, saranno selezionati i radiocomunicati finalisti che potranno essere ascoltati e votati da pubblico e operatori sempre su www.radiofestival.it , dove si svolgerà anche la premiazione finale in programma all’inizio di maggio.

Radiofestival è il premio istituito dalla SIPRA, concessionaria di pubblicità del servizio pubblico Rai, allo scopo di promuovere la pubblicità radiofonica creata esclusivamente per la radio e diffusa a livello nazionale,


Leave a reply

Radiofestival compie venti anni

Radiofestival è il premio istituito dalla Sipra nel 1992 per promuovere la pubblicità radiofonica creata esclusivamente per la radio e diffusa in Italia a livello nazionale.

Il premio è aperto alla partecipazione di chiunque operi nel campo della pubblicità: copywriter, agenzie pubblicitarie e di comunicazione, aziende, case di produzione, free lance e altri operatori professionali.

Le iscrizioni per la ventesima edizione sono aperte fino al 3 febbraio 2012 e sono riservate ai radiocomunicati andati in onda nel periodo compreso fra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2011.

Sul sito Radiofestival è possibile consultare il regolamento, iscriversi al premio e ascoltare i comunicati vincitori delle precedenti edizioni.


Leave a reply

One cheese panini, two ham paninis and a large fuckaccia, please!

Torna Maggie Corcoran. In questa lezione d’inglese scoprirete persino dove sono nati Antony Hopkins e RIchard Burton.

At this moment I’m travelling on the Port Talbot – Gatwick train, leaving Wales and heading towards Milan. After a few days of erratic Internet connection I have just switched my computer on to read your witty and helpful comments on In gamba. ☺ I was just thinking of all of you (honestly!) because I have just bought my PANINIS in the buffet car of the train. Aarrgh! The shame of it! It makes me laugh and it makes me cringe, I feel embarrassed to be British.
I have noticed that the Brits seem to adopt and adapt Italian words mainly for food: bruschetta, focaccia, panini and gnocchi are all ‘in’ words in every eating place at the moment. All exotic sounding words but even after a few glasses of vino they are all still so difficult to pronounce! “I would like a tomato BRUSSHKETTA, a large onion FUCKACCIA, one PANINI and some JUNNOKKI with pesto please”
My home town Port Talbot (the Welsh equivalent of Dalmine) – land of Richard Burton, Antony Hopkins, Kathryn Jenkins and Michael Sheen – is full of Italian owned catering businesses: Antolin’s, Monopoli’s, Vizani’s, Ferarri’s etc.
Most of these Italians came to Wales in the late 1800’s (mainly from Bardi in the Val di Ceno or Abruzzi). These clever and gregarious Italians didn’t venture into agriculture or mining, instead they went into catering (mainly ice-cream). However, this meant setting up shops and advertising their names. So they adapted their names to suit their customers, for example, Ferrari became Ferrari’s and Giuseppe became Joe’s.
Dear creatives, this is what you call business and not smoothie language.
Those of you lucky enough to have seen my curriculum will know that I have a mission to persuade you to use native speakers and my motto is “What would your client prefer?
Brunello or……………………….Tavernello?
My perfect English……………or your Inglish?”
If you want to see for yourself write to corcoranmaggie@libero.it
I promise it is written in English not Welsh ☺
(Maggie Corcoran)