Leave a reply

2017 Young Lions Health Award

 

Lions Health ha lanciato anche quest’anno il Young Lions Health Award in partnership con UNICEF e “la Caixa” Foundation.

Una categoria che si distacca dalla classica dinamica: viene fornito un brief da eseguire in anticipo, una giuria di esperti (membri di Unicef, di La Caixa Foundation e una selezione di giurati di Cannes Health Lions) compone una shortlist di 10 lavori e durante il Festival viene annunciato il vincitore.

In shortlist ci sono anche due lavori italiani di Sudler Milano:

Not available in your country
(View here)
Giulia Marchi Art Director Sudler & Hennessey Italy
Laila, the coughing elephant
(Watch here)
Sara Ferraù Digital Executive Sudler & Hennessey Italy

Leave a reply

Giovani Leoni 2017: a voi i vincitori!

Giovani, ambiziosi, con tanta voglia di lasciare il segno: i talenti che si sono imposti nella XXI edizione de “I Giovani Leoni“, il premio dedicato ai creativi pubblicitari italiani Under30 promosso da Rai PubblicitàArt Directors’ Club ItalianoPR Hub e Assocom.

La premiazione si è svolta giovedì sera alla Fondazione Feltrinelli di Milano. Le coppie vincitrici avranno l’onore e l’opportunità di rappresentare l’Italia alla Young Lions Competition del Festival Internazionale della Creatività di Cannes (17-24 giugno 2017).

Nella categoria Film, a vincere è stata la campagna realizzata da Corina Patraucean e Veronica Ciceri di Auge Headquarter.

 

Una coppia tutta al femminile. «Per la categoria Film, c’è stata una battaglia al fotofinish tra il primo e secondo classificato – ha detto il presidente di giuria Francesco Nencini – La motivazione a favore del vincitore è stata la capacità di realizzare l’idea creativa attraverso un girato ad hoc, piuttosto che ricorrere al materiale di repertorio. E questo ha permesso all’idea creativa di essere veicolata con maggiore chiarezza».

Due creativi di Havas WW si sono invece imposti nel concorso Cyber: si tratta di Martino Caliendo e Marta Nava.

I vincitori in questo caso sono stati proclamati da Carla Leveratto, Creative Director di Gruppo Roncaglia. «In generale, c’e stata una forte tendenza nel cavalcare i trend tecnologici come VR, Bot, IOT, il che è comprensibile visto la categoria, ma in molti si sono concentrati più su trovare un l’execution d’impatto che nel trovare una vera idea – ha commentato Carla Leveratto -. Abbiamo premiato quindi la campagna che a nostro giudizio parte da un insight originale per atterrare in un’idea vincente. Trasmette inoltre un messaggio positivo, trasformando gli obesi, da parte principale del problema a parte principale della soluzione, con un pensiero laterale e una execution in linea con la categoria».

Categoria Print: in questo caso a imporsi è stata la campagna realizzata da Lorenzo Guagni e Federica Scalona di M&C Saatchi.

Erik Loi, creative director di Havas Milan, ha annunciato i vincitori. «E’ già da qualche anno che la categoria Print risente di un abbassamento della qualità, specie se la paragoniamo alla consistenza dei progetti presentati nelle “nuove” categorie. A mio avviso, la stampa dovrebbe restare un fondamentale del processo creativo in comunicazione. Quest’anno, il primo classificato si è aggiudicato il riconoscimento per un semplice motivo: era l’unico progetto che, in maniera esplicita e diretta, rispondeva al brief, quindi era di facile e veloce comprensione. In più, la coppia creativa ha usato un’immagine coerente con il messaggio. Un’immagine soprattutto attuale. E’ stato questo a fare in modo che la giuria gli assegnasse il premio all’unanimità»

La campagna realizzata da Camilla Sartor di Frank Studio (Milano) e Sofia Girelli di Frog Design (Milano) è invece stata premiata nella categoria Design, con un lavoro giudicato «corretto ‘grammaticalmente’, completo in tutte le parti richieste dal brief e con uno spunto visivo di buon gusto» da Franz Degano, socio fondatore e designer di Quinto Lancio e presidente della giuria Design.

Nel concorso PR Specialist, la campagna è stata premiata da Giorgio Cattaneo, presidente di MY PR, che ha annunciato i vincitori Noemi Fulli e Giacomo Galli di Ketchum. «Devo dire – ha commentato Cattaneo – che i progetti che hanno meritato il podio vedono una strategia di PR molto ben delineata e lo sviluppo di un mix di attività integrate e modulate che vanno dall’ufficio stampa all’utilizzo delle piattaforme di social media, tour itineranti, engagement di influencer in funzione delle audience da coinvolgere». La base comune di queste proposte, ha aggiunto il presidente di giuria, «è la volontà di raccontare delle storie partendo dai valori del brand e il suo riposizionamento».

Per chiudere, nella categoria Media Planner a imporsi è stata la campagna realizzata da Roberta Occhino e Marco Russo di Mindshare. La coppia è stata premiata da Anna Rossetti, Head of Strategy and Content di Havas Media Group, che ha spiegato come il lavoro della giuria abbia selezionato «l’approccio più maturo e completo, dallo studio dell’opportunità all’analisi dei risultati».

Come ogni anno, è stato selezionato uno studente delle scuole di specializzazione in pubblicità e comunicazione, che sarà iscritto alla Roger Hatchuel Academy, in programma durante il Festival. Si tratta di Angela Celano della Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano premiata da Francesco Barbarani, Direttore Radio e Web di Rai Pubblicità.

Le short list e le creatività vincenti sono visibili sul sito www.giovanileoni.it.


Leave a reply

IF! ITALIANS FESTIVAL TORNA AL TEATRO FRANCO PARENTI

IF! ITALIANS FESTIVAL TORNA AL TEATRO FRANCO PARENTI DI MILANO DAL 26 AL 30 SETTEMBRE.

TEMA 2017: #SOVVERTIRE

La quarta edizione del Festival della Creatività organizzato e promosso da ADCI e ASSOCOM, in partnership con Google, proporrà quest’anno due giornate intere dedicate alla formazione, prima dell’apertura ufficiale al pubblico con l’opening del giovedì sera. Chiusura sabato 30 settembre con i prestigiosi ADCI Awards. 

Sovvertire. Rovesciare la visuale, ribaltare il paradigma. Cinema, moda, letteratura, musica, arti grafiche e visive per elaborare nuove connessioni, ispirare, educare e comunicare imprimendo nuova potenza relazionale ai brand, ai loro prodotti e servizi. Arte applicata e tecnologia per sovvertire il sistema e indicare la strada a una nuova generazione di creativi e di brand”.

È il manifesto dell’attesissima quarta edizione di IF! Italians Festival (www.italiansfestival.it), il più importante appuntamento italiano con la migliore creatività internazionale organizzato e promosso dall’Art Directors Club Italiano (www.adci.it) e ASSOCOM (www.assocom.org), in partnership con Google.

Dal 26 al 30 settembre, il Teatro Franco Parenti di Milano sarà per il quarto anno consecutivo la “casa” del Festival della Creatività che in questa edizione verterà il suo ricco e articolato programma intorno al tema #sovvertire.

Numerose le novità di questa edizione. A cominciare dal format dell’evento che si svilupperà su 5 giorni (uno in più rispetto al 2016) con le prime due giornate interamente dedicate alla formazione: martedì 26 con un focus specifico sul digitale e mercoledì 27 sulle arti applicate.

Mentre si segnala un nuovo ingresso nel Comitato Organizzatore di IF!: quello di Stefano Capraro che affianca Emanuele Nenna, Nicola Lampugnani, Alessandra Lanza e Davide Boscacci. 

IF! Italians Festival si avvale quest’anno di alcune collaborazioni eccellenti come quella di Marco Mancuso, critico, curatore e direttore di Digicult, nuovo consulente sui contenuti di cultura digitale del programma.

Insieme a Mancuso, si segnalano le conferme del creativo Francesco Guerrera, responsabile dell’immagine coordinata di IF! e del giornalista e project manager culturale Dino Lupelli (Elita), responsabile del programma Entertainment.

A gestire le attività di ufficio stampa anche quest’anno ci sarà un team di PR HUB, che si conferma partner dell’evento.

Il Festival della Creatività riserverà un doppio, imperdibile, appuntamento con il più importante riconoscimento alla migliore creatività italiana, gli ADCI Awards: l’IF! Short List Party con l’esposizione delle short list del premio durante l’opening ufficiale di giovedì 28 settembre, e l’atteso Show di premiazione che chiuderà la cinque giorni milanese nella serata di sabato 30 settembre. 

Per il quarto anno consecutivo, Google è vicino al mondo dei creativi italiani per promuovere la collaborazione tra creatività e tecnologia. Insieme a speaker d’eccezione, tra le attività in programma nella nuova edizione del festival sono già confermati i workshop sulle piattaforme Google, il premio “Best Use of YouTube” all’interno degli ADCI Awards, e una rassegna delle migliori campagne pubblicitarie 2017 su YouTube.

Per seguire il Festival sui canali digital:
Sito web: www.italiansfestival.it
Facebook: www.facebook.com/IFItaliansFestival
Twitter: twitter.com/IFItaliansFest (hashtag ufficiale #ItaliansFestival)
Instagram https://instagram.com/italiansfestival
YouTube https://www.youtube.com/italiansfestival

IF! Italians Festival
26-30 settembre 2017 – Teatro Franco Parenti – Milano 

Promoted by ADCI e ASSOCOM

Main Partner: Google

Organigramma:
Comitato Organizzatore: Emanuele Nenna, Nicola Lampugnani, Alessandra Lanza, Davide Boscacci e Stefano Capraro.
Consulente Contenuti Cultura Digitale: Marco Mancuso
Responsabile Entertainment: Dino Lupelli (Elita)
Immagine Coordinata: Francesco Guerrera
Fundraising: Valentina Eva Tosato (Ideal Comunicazione)
Ufficio Stampa: PR HUB (Assocom)
Comunicazione digital e social: We Are Social


Leave a reply

DMA Awards Italia – Deadline prorogata al 27 aprile

Per permettere a tutti i candidati di presentare le proprie campagne ai DMA Awards Italia 2017, DMA Italia ha esteso la deadline spostandola al 27 aprile 2017.

Possono partecipare tutte le campagne realizzate, completate e misurate nel periodo che va dal 1 ottobre 2015 al 30 giugno 2017. 

Grazie al patrocinio di ADCI e AssoCom anche i loro associati beneficiano – come quelli di DMA Italia – di iscrizione agevolata.

Registrati qui >>


Leave a reply

WHITE SQUARE: the business and educational program

WHITE SQUARE: JOIN THE PROGRAM OF THE CREATIVE EVENT THAT EVERYONE IS LOOKING FORWARD TO!

On April 27-29 IX WHITE SQUARE International Advertising Festival, one of the leading creative events of Eastern Europe, will take place.

WHITE SQUARE is a major business forum of worldwide industry of marketing and communications, which annually gathers over 700 accredited delegates from over 25 countries of Europe and the CIS – world-class creatives, CEO’s and company owners, who strive for making their business successful due to creative and innovative business solutions, which are a success on the markets of different countries.

CREATIVITY WINS! is the tagline of the festival this year. IX WHITE SQUARE is aiming to show how and why.

The program of 9th festival has become one of the brightest and full of topnotch activities, held by famous speakers, including WHITE SQUARE Jury members, holders of over 130 Cannes Lions Awards in total. There are over 75 master classes, workshops, show-lectures, discussion panel, blitz conferences and even a one-man performance at the festival.

The full program of WHITE SQUARE could be observed on the official website adfest.by.

The culmination of the festival is Gala Award Ceremony, always held in best European traditions with a show program and demonstration of the best festival entries from the participants from different countries.

Noteworthy part of WHITE SQUARE program is its parties, full of professional passion and excitement, allowing to relax and enjoy the creative atmosphere of the festival informally. Opening party will be held in the country-club Riviera on the coast of the Minsk Sea, and a bright Gala-Closing of IX WHITE SQUARE will take place in Black House Club.

Within WHITE SQUARE Festival there will be held two contests for young advertisers – Young Creators Contest and Social Advertising for Creative Youth Contest.

The ACCREDITAION provides an opportunity to attend all the events of WHITE SQUARE Festival throughout three days – 27, 28, 29 of April, including two parties. Participation fee per one representative of a company is 295 USD + VAT.

Foreign participants and guests of the festival will enjoy exciting sightseeing tours in Minsk. Thus, there are a lot of reasons to visit IX WHITE SQUARE on April 27-29. Join us!

On the official website adfest.by you could get the detailed information about WHITE SQUARE Festival and fill in the application form.

 


Leave a reply

DMA Awards – manca poco al 18 Aprile!

DMA Awards Italia significa grandi lavori che hanno funzionato bene, campagne che hanno saputo interpretare i comportamenti dell’audience e guadagnarsi l’engagement dei mercati a cui si rivolgono.

DMA Awards Italia non è solo un premio prestigioso perché sincronizzato con gli INTERNATIONAL ECHO AWARDS di DMA, ma perché è l’unico ad assegnare un riconoscimento nel campo del data – driven e direct marketing: il futuro della comunicazione.

Scegliendo la categoria, tra le 10 in gara, che meglio rappresenta la tua campagna avrai la possibilità oggi di essere leader riconosciuto, grazie a un premio di grande valore internazionale, di questo filone guidato dall’attenzione verso i dati.

IL FOCUS DEI DMA AWARDS ITALIA

La misurabilità della campagna è la punta d’eccellenza di DMA Awards Italia, partecipando avrai la grande opportunità di mostrare e dimostrare cosa hai fatto e dare ulteriore prova della formula vincente di strategia, creatività e direct marketing.

Il dato è il protagonista assoluto della serata del 6 luglio 2017, nel corso della quale si terrà la premiazione.

Ma cosa significa dato per DMA Awards Italia?

Vuole dire raccogliere la sfida della creatività e della strategia data-driven, interpretare il dato come leva per una creatività sempre più centrata sulla customer experience e come strumento per la misurazione dei risultati.

L’Awards premia le idee che vi hanno spinto realizzare qualcosa di preciso e con azioni che siano state misurate. Chi ha reso il dato punto di partenza e fulcro intorno a cui sviluppare il progetto ha la possibilità di vincere un premio diamond.

ENGAGEMENT DIFFERENZIATO

DMA Awards Italia, riconoscendo la difficoltà di analizzare diversi intenti costitutivi della stessa, ha decretato la possibilità di essere giudicati secondo due percorsi di engagement: LOVE e BUY.

LOVE è la parola chiave per le campagne che creano un engagement finalizzato alla condivisione dei valori del brand, BUY è la parola chiave per le campagne che puntano all’engagement finalizzato alla call to action. La campagna può essere iscritta ad entrambi i percorsi.

UNA GIURIA A MISURA DI DATO

Gli Awards sono giudicati da una Giuria composita, costituita da responsabili marketing di aziende, clienti finali, direttori di agenzie e creativi esperti. I Giurati valutano con rigore le campagne marketing sulla base di strategia, creatività e risultati.

Inoltre, la Giuria italiana è accreditata anche presso gli International Echo Awards e i vincitori italiani accederanno direttamente alle finali del premio assegnato negli USA.

CON DMA ITALIA CONQUISTI IL MONDO

Grazie all’esclusiva alliance con gli ECHO Awards, tutte le campagne iscritte ai DMA Awards Italia potranno partecipare alla competizione americana con un costo dimezzato e fisso dal 28 maggio 2017 fino al 25 giugno 2017.


Leave a reply

ADCI 2017 – alcuni dati

Venerdì scorso il Club ha avuto una importante presenza allo Iab Forum e con l’occasione ho dato alcuni dati sui progetti in corso.

Se avete voglia e tempo di leggere qui di seguito trovate una parte della rassegna stampa:

ADVexpress
ENGAGE
ENGAGE | ADCI, un 2016 in crescita. Novità e sfide dell’Art Directors Club Italiano
DAILY NET
Pubblicità Italia

Buona serata
Vicky

 


Leave a reply

White Square International Festival of Creativity – 15 aprile la nuova deadline!

The largest creative festival in Eastern Europe, White Square, will be held in Minsk, Belarus at the end of April turning into a prestigious tournament of advertising excellence and talent.
Enter the creative ring in five contests:CREATIVITY
BRANDING
MARKETING
DIGITAL
SOCIAL ADVERTISING.Entry participation fee is 150 €. All details are provided on official website adfest.by.
Entries will be evaluated by five international jury categories – persons with world-wide recognition in advertising, awarded creative directors from all over Europe, experienced jury members of world’s leading awards shows, holders of over 130 Cannes Lions awards!
In 2016 White Square was recognized by The Gunn Report as one of the largest ad festivals in Eastern Europe with high level of organization, judging and entries.
The winning entries of White Square will be published on over 30 industrial internet-resources of Europe and the CIS.
Take your chance to join creative fight! CREATIVITY WINS! To submit your entries you just should sign up on the official website adfest.by and upload your work in your profile. For more details about price, rules and technical requirements, please, visit the official website adfest.by.Besides, you could turn to us via e-mail info@adfest.by or by phone +3751720442 27, +375442044117.10% discount for ADCI Members: when you submit your works (after signing up on the website), you will put the tick in front of “request the documents”.  After that, in a couples of days you will get these documents for payment. Before getting this mail, you should send an e-mail to info@adfest.by with the following request for discount.”Being the member of Art Directors Club of Italy we are kindly ask for 10% discount according to the agreement between White Square Ad Festival and ADCI” including of course the name of the agency, work, phrase that you have submitted it.The fees you could find on the website, here is the link http://en.adfest.by/rules 

1 Reply

Abbiamo vinto i Creativepool Awards e abbiamo deciso che ci meritavamo un’autointervista.

 

Il 29 marzo scorso si sono tenuti a Londra i Creativepool Awards. Con due shortlist in saccoccia, ho pensato che fosse il momento buono per andare a trovare il mio art di una vita, Andrea Foresi, e vedere se Shoreditch era ancora figa o se il fulcro del presobenismo si fosse ineluttabilmente spostato a Hackney.

Pur non essendo riuscito a decretare un vincitore nella diatriba di cui sopra, il mio viaggio non è stato poi del tutto infruttuoso, grazie ai due ori che ci siamo portati a casa quella sera nelle categorie Direct Mail e Music Composition.

La fregatura però era dietro l’angolo. Con l’open bar non adeguatamente compensato da stuzzichini (ancora con sta storia che eating is cheating… inglese, fattene una ragione, se bevi devi magnà), i morsi della fame e l’allettante prospettiva di una cena al turco di Shadwell, infatti, ci siamo persi il momento delle interviste al party.

Per questo abbiamo pensato che un’autointervista potesse risolvere l’impasse e quindi eccola.

Ale:
Andrea, complimenti. Hai un taglio di capelli davvero giovane. Ma adesso parlaci un po’ di com’è andata. Che progetti abbiamo presentato?

Andrea:
Intanto complimenti anche a te per la tua igiene personale. I progetti con cui abbiamo vinto sono due declinazioni secondo me molto intelligenti di due idee che ci frullavano nella testa da un po’.

Ale:
A noi che l’abbiamo creata, One More Bravo ha fatto sorridere molto. Raccontala un po’ anche a chi ci legge.

Andrea:
È semplice. Volevamo farci un po’ di sana autopromozione e cercavamo un modo per attirare l’attenzione dei direttori creativi londinesi, che giustamente ci sembravano più interessati ai premi che non a conoscere nuovi creativi. Allora abbiamo fatto l’unica cosa possibile: ci siamo spacciati per Adweek e abbiamo detto loro che avevano vinto un premio, noi. La cosa divertente è stata giocare sull’insight più vecchio del mondo dell’advertising: i pubblicitari sono dei gran vanitosi e, in quanto tali, non riusciranno mai a dire di no a un premio in più. Il tasso di risposte alle nostre email e conversione in colloqui è stato infatti altissimo, con nostra enorme soddisfazione.

Ale:

E invece Musician Mind-Reading? Leggere le onde cerebrali di un quartetto d’archi mentre suonava una polifonia complessissima: figata!

Andrea:
Sì, è uno dei progetti a cui siamo più affezionati. Lo abbiamo realizzato nel tempo libero, assieme a un gruppo di colleghi e amici di Wunderman UK – anche se il progetto è assolutamente indie, senza il supporto di nessuna agenzia – perché ci credevamo tanto. In pratica abbiamo registrato in presa diretta l’attività cerebrale di questi musicisti mentre suonavano e abbiamo convertito i segnali ricevuti in dati CVS, che ci hanno permesso di visualizzare – letteralmente – pensieri ed emozioni dei musicisti all’opera. E il tutto ci è costato solo 75£, il prezzo del caschetto per leggere e onde cerebrali.

Ale:
L’hai detto prima, si tratta di progetti del tutto indipendenti. Una bella soddisfazione vincere contro agenzie e network internazionali, no?

Andrea:
Sì, siamo saliti sul palco assieme a giganti come AKQA, AMVBBDO, Y&R… e noi eravamo lì solo come Andrea Foresi e Ale Miasi. Fa piacere vedere le proprie idee premiate, soprattutto se la concorrenza è di così alto livello.

Ale:
Un due a zero fuori casa che da italiani fa ancora più piacere, no?

Andrea:
Senz’altro. Siamo entrambi molto orgogliosi di questo risultato, soprattutto perché dimostra, ancora una volta, che la creatività made in Italy non ha nulla da invidiare al resto del mondo. Ed è una cosa che il nostro Paese dimostra ogni giorno, basta vedere la valanga di progetti mega che sono usciti negli ultimi mesi e che non mi sorprenderei di vedere trionfare a qualche festival in giro per il mondo, magari legato al mondo dei grandi felini, tanto per non fare nomi.

Ale:
Senti, ma tu hai idea di come si chiuda in maniera corretta un’intervista?

Andrea:
No.

Ale:
Eh, nemmeno io.