Leave a reply

#ItaliansFestival | Day three_aftermath (e considerazioni conclusive)

#Invidiateci. Sì, invidiateci. Tanto. E che questa invidia sia durevole: minimo un anno, fino al prossimo IF! ; )

Eccoci. Mangiati, soddisfatti e riposati (ed anche nuovamente immersi nel day-by-day, certo), a raccontarvi l’ultimo giorno di IF! e magari chiudere con qualche bel pensiero. Anzi, aprire.

È stato un Festival denso, ricco, divertente oltre ogni aspettativa. Lo abbiamo vissuto sottopelle. Sostituire una conference call con uno spritz non ha prezzo. È stato un Festival che ha dato enorme spazio al contatto umano: gli ospiti erano prossimi al pubblico, il pubblico era partecipe, e tutto questo ha avuto un effetto di dialogo vivo, che ci ha restituito il respiro sconfinato del nostro mestiere e ha messo in ghiaccio gli automatismi operativi del quotidiano.
La cosa è addictive. Questo dovete saperlo. E per questo lo rifaremo. Fosse anche solo per questo, sì.

Flashback.
Sabato 4 ore 10: al Parenti si parte con la tavola rotonda dedicata alle strategie di comunicazione per Expo 2015 - ne esce un confronto interessante e per nulla scontato tra gli assessori Cristina Tajani e Filippo del Corno, Roberto Arditti, direttore delle relazioni istituzionali di Expo 2015 e il moderatore Massimo Russo, direttore di Wired Italia. Favoloso: si è discusso di Expo senza retorica, nonostante l’alta concentrazione di assessori, e i politici hanno parlato di digitale con cognizione di causa. What if…

Ancora, nel corso della mattinata, Jacopo Pasquini di Doctor Brand su UX e Usability come due fondamenti della strategia digitale spesso considerati accessori, poi Mark Tungate, direttore editoriale degli Epica Awards, con una selezione di campagne che ‘guardano oltre’, indicando la direzione verso la quale si stanno muovendo certi brand e agenzie creative, e verso cui dovremmo muoverci tutti, ché faremmo bene (lode per il suo humor nemmeno troppo inglese, by the way).

Il pomeriggio si apre con la case history poetica e delirante di Blue&Joy: tanta joy si respira nella sala A, grazie al loro raccontarsi totalmente dissacrante, specie quando affrontano il loro (mica breve) periodo blue. Ugualmente intensa, ma dai toni decisamente meditativi, la riflessione di Gianrico Carofiglio (il prossimo libro esce a novembre, ci ha detto!) sul potere delle metafore come atti e strutture concettuali che danno forma alla percezione della realtà e di noi stessi (i copy in sala in ascolto partecipe).
Intanto Christina Knight, in Sala Grande, si chiede perché tutti i grandi libri scritti da creativi siano stati scritti da uomini, dando poi conto del come e del perché ha deciso di rimediare con il suo Mad Women. Poi Walter Fontana sfoggia quella che per noi è la chart delle chart (è l’immagine sopra, in apertura), che vi dà giusto il polso del suo incredibile talk : )
E ancora Simon Whalley, che racconta del successo della cartoon series Toones, caso emblematico di branded (McLaren) entertainment.
Ospiti di IF! anche The Jackal, videomaker a 360, anzi 361°, felicemente schizofrenici, divisi come sono tra i lavori della loro casa di produzione e il successo su YouTube con Lost in Google, Gay ingenui e il cult Gli effetti di Gomorra sulla gente (deux fritures!).

Fa un po’ da warm up al gran finale la round table con Bruno Bertelli, Luca Scotto di Carlo e Sergio Rodriguez, che ci raccontano le atmosfere di giuria a Cannes (e qualche dritta su come (provare a) vincere qualcosa)).

È l’ora del gala di premiazione degli ADCI Awards 2014, condotto da Ylenia di Radio 105 e Cristiano Seganfreddo.
Maurizio D’Adda entra nella Hall of Fame dell’Adci (l’intervento di Luca Scotto di Carlo a raccontare MD’A, qui).
I “coni” vengono assegnati a tutte le categorie, ed è bello vedere molti under-30 sul palco.

Vicky Gitto con Luca Pannese e Luca Lorenzini, Saatchi & Saatchi Italia, Grand Prix Adci 2014

È notte. In quello stesso foyer che è stato la nostra agorà di questi giorni di Festival, i bassi del party finale (alla consolle Larry Gus, Giorgia Angiuli e gli 88 Bros, e poi live sound performance di Coco Soundscapes con Julia Kent, Josef Van Wissem e Fabrizio Palumbo) vengono sovrastati dai ping dei messaggi di Guastini, che lancia l’ultima (le ultime), fondamentali chiamate al voto per il Grand Prix – via mobile, i soci del Club assegnano il massimo riconoscimento a “Dear Future Mom” di Coordown, agenzia Saatchi & Saatchi Italia.
E vodka tonic sia. E musica. E orgogliosa soddisfazione. E un kebab alle 4 del mattino, anche.

Okay, è stato meraviglioso, e per questo non finisce qui. Allora sapete come lo chiudiamo questo primo episodio di IF #ItaliansFestival? Con un hashtag rubato al discorso di Boscacci, che ha aperto gli Award.
#rifacciamolo

Chiara Lanzafame (feat. Emanuele Soi)


1 Reply

Adesso o mai più.

Il 2/3/4 ottobre a Milano ci sarà IF!

Per la prima volta in Italia si organizza un evento di respiro internazionale, pensato per riunire creativi, agenzie e clienti e ribadire l’importanza della creatività nel nostro lavoro.
Tre giorni con ospiti di altissimo profilo, un palco per dare il giusto spazio e la dignità che il nostro award si merita, workshop, seminari, stimoli e feste. Praticamente gratis.

Potete forse avere idea di quanto questo evento sia costato in termini economici e di energie. Del consiglio e di alcuni generosi volontari del club. Di Assocom, con cui per la prima volta dopo tanti anni si torna a lavorare assieme. Di grandi sponsor e partner.

Ora, perché tutto questo abbia un senso, abbiamo bisogno di voi.

Abbiamo bisogno che ve lo segniate in agenda. Abbiamo bisogno che, se siete a capo di agenzie, diciate ai vostri (creativi, account o produzione che siano) che questo evento non si può perdere, che li liberiate dal progress per uno o due giorni (il terzo è un sabato). Abbiamo bisogno che compriate dei pass premium, magari da regalare ai vostri clienti (150 euro!) o anche solo per voi (75 euro per i soci!). Che diffondiate il messaggio sui social media (quanto costa un retweet, un like o uno share su facebook?).

Senza partecipazione tutto questo non avrà avuto senso alcuno. Ricominceremo a dire che in Italia non si fa nulla di interessante, a lamentarci del livello della comunicazione e a chiuderci nei nostri ufficetti a compiangerci. Abbiamo un’occasione enorme per confrontarci sulla creatività con il resto della industry, tornare a essere uniti e ridare lustro all’Art Directors Club: e se non la sprecassimo?

Noi ce ne abbiamo messo tanto, ora abbiamo bisogno dell’entusiasmo di ognuno di voi.


Leave a reply

ADCI Awards: ultima extension 12 maggio

In via eccezionale, tenuto conto dei due “ponti” consecutivi in prossimità della precedente deadline, è stata fissata l’ultima deadline degli ADCI Awards, con scadenza al 12 maggio 2014.

Ricordiamo che possono partecipare tutti i lavori che siano stati pubblicati nel periodo che va dal 1° marzo 2013 al 28 febbraio 2014, che non è necessario essere soci ADCI per partecipare, ma è necessario che i progetti siano approvati dal committente e pianificati su mezzi coerenti con il target e con gli obiettivi di comunicazione (tranne per la categoria R&D).
Per ulteriori informazioni, potete scaricare la Call for Entries qui.

Per l’iscrizione dei lavori invece l’indirizzo è questo.


Leave a reply

ADCI Awards: nuova deadline 24 aprile

Avendo ricevuto numerose richieste di spostare oltre la deadline degli ADCI Awards, abbiamo fissato la nuova scadenza al 24 aprile 2014.
Auspichiamo che questo possa agevolare le agenzie a definire le Case History e iscrivere i progetti.

Ricordiamo che possono partecipare tutti i lavori che siano stati pubblicati nel periodo che va dal 1° marzo 2013 al 28 febbraio 2014, che non è necessario essere soci ADCI per partecipare, ma è necessario che i progetti siano approvati dal committente e pianificati su mezzi coerenti con il target e con gli obiettivi di comunicazione (tranne per la categoria R&D).

 

Per ulteriori informazioni, potete scaricare la Call for Entries qui.

Per l’iscrizione dei lavori invece l’indirizzo è questo.


Leave a reply

Posticipata la deadline degli ADCI Awards

Abbiamo accolto la richiesta che ci è arrivata da parte di diverse agenzie di posticipare la scadenza e quindi prorogato la data di deadline degli ADCI Awards.

CFE 2014Affrettatevi comunque a definire le Case Histories e iscrivere i progetti perché, per questioni tecniche e di calendario, il 15 aprile rappresenterà la scadenza definitiva. Ricordiamo che possono partecipare tutti i lavori che siano stati pubblicati nel periodo che va dal 1° marzo 2013 al 28 febbraio 2014, che non è necessario essere soci ADCI per partecipare ma è invece necessario che i progetti siano approvati dal committente e pianificati su mezzi coerenti con il target e con gli obiettivi di comunicazione (tranne per la categoria R&D). 

Per ulteriori informazioni, potete scaricare la Call for Entries qui.

Per l’iscrizione dei lavori invece l’indirizzo è questo.


Leave a reply

Aperte le iscrizioni agli ADCI Awards con un Call for Entries su modello internazionale

Prima novità del nuovo corso dell’Art Directors Club, un nuovo call for entries che detta le regole di iscrizione per il più importante riconoscimento creativo italiano, ancora più attuale rispetto a quello delle scorse edizioni.

CFE 2014Nelle parole del vicepresidente Davide Boscacci: “un rinnovamento del regolamento e delle categorie era già stato iniziato dal precedente consiglio, noi ci siamo limitati a portarlo a compimento nell’ottica di una maggiore uniformazione rispetto agli standard e alle categorie dei festival internazionali, riorganizzando alcune categorie e inserendone altre ormai imprescindibili nella comunicazione di oggi”.

Tra le novità più significative, la comparsa delle categorie Direct e Pr, e la riorganizzazione delle categorie Digital e Outdoor. Semplificate anche le modalità di iscrizione della categoria Integrated.

Nulla cambia nella composizione delle giurie, affidate ai presidenti delle singole sezioni, scelti tra i migliori creativi italiani e nominati dal presidente dell’award. Quest’ultimo, come già comunicato, sarà per la seconda volta Vicky Gitto (Executive Vice President-Group Executive Creative Director Young & Rubicam Group).

Ricordiamo che il premio sarà inserito all’interno del Festival della creatività cui il consiglio sta lavorando.

È possibile scaricare il regolamento sul sito adci.it. Possono essere iscritti lavori andati on air entro il 28 febbraio 2014, apertura iscrizione il 7 marzo e termine ultimo dell’iscrizione il 31 marzo.

Per chiarimenti rivolgetevi via mail a info@adci.it o via telefono a 02 6555943