Leave a reply

Google & ADCI: YouTube Ads Leaderboard Italia (#ytali S2 E10/12)

Papaveri ai bordi delle strade, fragole a manciate e gelsomini. Gelsomini ovunque.

Maggio ci lascia così. Addio maggio.
Ma, soprattutto, benvenuti venerdì brevi.

Ecco la top 5 dei video più visti su YouTube lo scorso mese.

Signore e signori, godetevi il decimo episodio della seconda stagione della YouTube Ads Leaderboard Italia, per gli amici #ytali. 

TU AL MEGLIO – LA STORIA DI ALICE

Come in quei film americani in cui la ragazza bruttina si toglie gli occhiali, la felpa XXL, si pettina e si trucca.
Miracolo.

Replay Hyperfree: a new dimension in active denim

Se solo Lazzaro avesse saputo.

IVY PARK | 2016 | #mypark | Zalando Italia

Best use of parchètto.

The Conductor

Kobe sucks. Speriamo ci sia qualcun altro da odiare.

Nike Football Presents: Spark Brilliance ft. Blaise Matuidi

Tutti i bambini sono speciali. Ma alcuni sono più Blaise Matuidi di altri.

***

La classifica è mensilmente pubblicata su Think With Google.
Ricordiamo che la classifica #ytali non si limita alle view assolute, bensì viene determinata da Google utilizzando alcuni dei segnali di gradimento più significativi espressi dagli utenti su YouTube tra cui: il numero di visualizzazioni nel nostro Paese, la percentuale di visualizzazione di ciascuna pubblicità e il rapporto tra visualizzazioni organiche e visualizzazioni a pagamento.


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 23_05_016

twitter: @claudianeri

Lo sguardo e il talento di Beppe Brancato,

Non ha abbastanza anni per votare ma è già trend setting, Pauliina Maus giovanissima illustratrice/designer finlandese

Le infografiche di Valerio Pellegrini, giovane designer italiano

Da New York il graphic design di Leta Sobierajski


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 16_05_016

twitter: @claudianeri

Il brutalismo architettonico nella fotografia di Laurent Kronental, giovane fotografo francese.

Da Seul, lo stile di Seung Won Hong, giovane illustratore di talento

Il talento di Jeroen Kooijmans, videoartista olandese.

Da Toronto, la fotografia di Ljubodrag Andric.


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 09_05_016

twitter: @claudianeri

Isaac Julien installation artist originario dei Caraibi ma di base a Londra, ora alla Fondazione Vuitton a Parigi.

La forza dei reportage di Arim Karim giovane fotografo iracheno.

Kanako Kuno, giovane illustratrice giapponese di base a Parigi.

Dalla Nuova Zelanda le illustrazioni di Gary Venn.


Leave a reply

1 isola, 16 giorni, 30 borse di studio

Torna Design In Town: l’appuntamento con la Summer School è dal 24 Luglio all’8 Agosto nella magnifica isola di Ortigia, a due passi da Siracusa.

Il progetto, giunto alla quarta edizione, anche quest’anno vedrà il patrocinio dell’ADCI.
Ricchissimo il parterre di professionisti che guiderà il percorso, articolato tra progetti didattici per gli studenti, laboratori formativi rivolti agli abitanti di Siracusa e lezioni aperte al pubblico: Franco Achilli, Eugenio Alberti Schatz, Marco Casino, Eraldo Cristiano Cassani, Francesco Cavalli, Michele De Lucchi, Angelo Ferrillo, Carlo Forcolini, Agnese Giglia, Stefano Guindani, Sergio Menichelli, Luisa Milani, Walter Molteni, Francesco Moncada, Lele Panzeri, Matteo Ragni, Mafalda Rangel, Matteo Schubert, Simone Sfriso, Gianpietro Vigorelli.

Solo 30 i posti riservati, e tutti accessibili esclusivamente tramite borsa di studio.

Può partecipare a Design in Town chi sta frequentando un corso di Laurea (anche triennale), un corso equiparato (corso triennale di scuole di livello universitario), un Master o un programma di studi legato al mondo della comunicazione, della grafica, del disegno industriale, dell’architettura, della moda e della fotografia. Possono partecipare alle selezioni anche chi avesse terminato uno dei percorsi indicati dopo il 31/12/2014.

Per concorrere all’assegnazione delle borse di studio clicca qui.


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 02_05_016

twitter: @claudianeri

L’incredibile talento di Jungwoo Kasiq, illustratore sudcoreano, di recente autore di una campagna per la Rinascente.

Mariano Fiore, giovane graphic designer argentino basato a Barcellona.

Il talento eclettico di Zhang Huan, artista cinese trasferito a New York, recentgemete alla Fondazione Vuitton a Parigi

Dall’Olanda i ritratti di Hellen Van Meene, originale talento fotografico.


1 Reply

GIOVANI LEONI 2016 – AND THE WINNER IS…

Non ancora, non ancora. Scherzavo ;)

Non sono ancora stati incoronati i leoncini che ci dovranno rappresentare a Cannes ma, tra pochissimi giorni, le giurie ADCI si riuniranno per trovare i Re della stampa, della tv, del cyber e del design.

La cosa impressionate di questa annata è stata sicuramente l’affluenza.
(una vera novità per noi italiani, vero?!)

Sono stati ben 440 creativi ad aver risposto con un SI.
Un record che batte quello dello scorso anno.
Ma la cosa che mi fa davvero piacere e che mi fa ben sperare per il futuro creativo di questo Paese è che ai Giovani Leoni 2016 non hanno solo partecipato giovani provenienti da Milano, Roma o Torino.
Il 16 e il 17 aprile erano a spremersi le meningi giovani creativi provenienti dal profondissimo Sud, dall’altissimo Nord e dal centrissimo Centro Italia.

Nuovi punti di vista quindi ma, soprattutto, un bel po’ di lavoro in più per i giurati ADCI che dovranno analizzare centinaia di board, video e stampe.

Le giurie si riuniranno lunedì 2 maggio alle ore 18.30 presso Rai Pubblicità, in Corso Sempione 73.

LE GIURIE DEI GIOVANI LEONI 2016

STAMPA

Nicola Lampugnani – Presidente di Giuria
Luca Pedrani
Pasquale Frezza
Anita Rocca
Daniele Dionisi
Gaetano Del Pizzo
Polina Zabrodskaya

 

DESIGN

Federico Pepe – Presidente di Giuria
Serena Di Bruno
Matteo Civaschi
Luca Fontana
Francesco Grandazzi
Marzia Marcolini 
Arturo Dodaro

 

CYBER

Davide Boscacci– Presidente di Giuria
Massimilano Maria Longo
Domenico Manno
Alessandro Orlandi
Michele Picci
Mirco Pagano

Roberto Ottolino

 

FILM

Sergio Spaccavento – Presidente di Giuria
Karim Bartoletti
Alessandro Sabini
Carlo Migotto
William Tattoli
Cristian Comand
Nicoletta Zanterino

Seguiteci su questo Blog per scoprire di chi saranno le criniere d’oro 2016.

 

 

 


Leave a reply

L’Art Directors Club Italiano proroga i termini di pagamento della quota di rinnovo. Merkel critica.

Con un blitz compiuto durante l’ultima riunione del nuovo Consiglio Direttivo dell’ADCI presieduto da Vicky Gitto, è stata approvata all’unanimità una modifica che fa slittare al 10 giugno il termine oltre il quale il rinnovo della quota associativa 2016 per i ritardatari passa alla ciclopica somma di 520 euro.

La storia.
Il provvedimento che stabilì la severa lievitazione della quota associativa – per i soli soci da oltre due anni e over 30 in grave ritardo con il pagamento dell’anno in corso – fu proposto dal passato Consiglio Direttivo e approvato dall’ultima Assemblea dei Soci.
Una scelta dettata dalla necessità di arginare un malcostume diffuso tra alcuni soci: pagare la propria quota annuale solo se e quando fossero convocati alle giurie degli ADCI Awards.
Una prassi scorretta, riprovevole dal punto di vista etico-professionale e deleteria per la stabilità finanziaria del Club.
Grazie a questa nuova norma, fare i furbi costerà caro. Letteralmente.
Infatti, per partecipare alle giurie, è obbligatorio essere iscritti al Club.
Quindi i soci che saranno convocati per le giurie di ottobre e non fossero regolarmente iscritti entro il 10 giugno dovranno scegliere se pagare 520€ per l’iscrizione o rinunciare alla partecipazione alle giurie. Dura lex, sed lex.

Perché lo slittamento al 10 giugno?
Essendo il primo anno di applicazione della norma, il Consiglio ha valutato la possibilità che esistano dei ritardatari all’oscuro della sua applicazione, nonostante la pubblicità che essa ha avuto.
Inoltre, fino al 10 giugno non avverrà alcuna selezione o preselezione di giurati ADCI e quindi il provvedimento manterrà intatta la sua carica deterrente.

Ma come sono strutturate le quote quest’anno?
La quota ordinaria, immutata da secoli, è di 260 euro.
La grande novità di quest’anno è stata la possibilità, per i soci ordinari, di rinnovare la propria iscrizione con un inusitato sconto del 50% fino al 31 gennaio, grazie alla formula Early Bird, che aveva causato le prime frizioni sotterranee con la signora Merkel.
Ma, come lo stesso premier tedesco disse in uno storico intervento al Parlamento Europeo, “Vale più una tabella di mille parole”.
Eccola qua.

- Soci Under 30                                                  50€
- Soci Ordinari di nuova nomina                     130€   (per i primi due anni)
- Rinnovo Soci Ordinari dal 3° anno               260€   (130€ se entro il 31 gennaio)
- Rinnovo Soci Ordinari dopo il 10 giugno     520€

Le quote, ovviamente, non possono subire sconti al di fuori delle ipotesi presenti nella tabella.
Né se si è militari, né se ci si presenta in comitiva.

La reazione di Angela Merkel.
Informata anzitempo da una talpa attiva all’interno del Consiglio ADCI, la signora Merkel ha minacciato di far espellere l’Art Directors Club Italiano dalla zona Euro.
Dura reazione unanime del Club Italiano: “Obama ci ama. Convertiremo la quota in dollari.”

 

Photo by https://www.flickr.com/photos/eppofficial/ [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 17_04_016

twitter: @claudianeri

Lo spazio astratto di Sou Fujimoto, architetto giapponese presente al Fuorisalone appena concluso con una istallazione per COS

Junyeon Roh, giovane illustratrice sud coreana di base a New York.

Il mondo e suoi conflitti nei reportage di Massimo Berruti, giovane fotografo di Roma

Da New York, illustratrice e graphic designer extraordinaire Kelly Blair