Condividi:

Giovani Leoni: la serata delle giurie.

134 lavori iscritti così suddivisi: 18 nel design, 15 nel cyber, 86 nella stampa, 15 nella tv.

Una prima riflessione: la stampa era la categoria più semplice in cui partecipare ma anche quella in cui la concorrenza era più agguerrita. Arrivare primi su ottantasei è ben diverso che arrivare primi su quindici. Da ex giocatore di poker osserverei che le pot odds erano tutte a favore di TV e Cyber. Rifletteteci il prossimo anno.

Le giurie erano così composte.

CYBER

Davide Boscacci

Nicola Lampugnani

Laura Sordi

Alessandro Sciortino

Nicola Rovetta

Massimiliano Maria Longo

Matteo Righi

 

TV

Alessandro Orlandi

Guido Cornara

Francesco Bozza

Beatrice Furlotti

Caterina Calabrò

Hugo Gallardo

 

STAMPA

Marco Viganò

Sergio Spaccavento

Edoardo Loster

Angelo Ghidotti

Alessandro Stenco

Luca Zamboni

Antonella Meoli

 

DESIGN

Matteo Civaschi

Bruno Stucchi

Roberto Scotti

Patrizia Bertolesi

 

Non posso anticipare i risultati, che verranno resi pubblici lunedì, posso solo dire che le giurie si sono svolte in un clima disteso e partecipativo e che nessuno dei giurati ha fatto gli interessi dell’agenzia di appartenenza. Tutti si sono astenuti dal votare le campagne dei propri giovani e i risultati hanno messo tutti d’accordo.