Condividi:

“Candidato e testimonial”, anticipazione di Bill Magazine

La copertina dello storico numero 1 di Bill Magazine

Da oggi il blog Doppiozero anticipa gli articoli di Bill Magazine. Ecco qui la prima anticipazione, relativa al numero di Aprile.

Candidato e testimonial

di Giuseppe Mazza (editore di Bill Magazine)

Se si vuole capire cosa succede a una nazione, non si può fare a meno di osservarne la pubblicità. L’abbiamo scritto sul primo numero di Bill, citando Norman Douglas, lo riscriviamo all’indomani delle elezioni, dal momento che anche in materia politica la pubblicità italiana si è pronunciata da tempo.

Prendiamo una delle caratteristiche più tipiche della nostra democrazia: la proliferazione dei cosiddetti partiti personali, quelli nati cioè intorno a singoli personaggi. Lo si è detto, soltanto in Italia sono così numerosi. Bastava guardare la quantità di cognomi sulla scheda elettorale 2013: il partito di Monti, di Grillo, di Ingroia, di Berlusconi, di Giannino, e prima ancora quelli di Di Pietro, di Fini, di Lamberto Dini, di Leoluca Orlando… Non organizzazioni che scelgono di volta in volta il proprio leader ma movimenti nuovi, raggruppatisi intorno a un solitario artefice.

Tutto il post qui: Candidato e testimonial | Doppiozero.