Condividi:

5 Replies

#Lofaccioperche…

“Il Grande Venerdì di Enzo” a Milano, mezzora prima dell’inizio

#Lofaccioperche

RT @cowboy_junkie: Perché è uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @cowboy_junkie: Perché ho sempre avuto un pessimo tempismo. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @cowboy_junkie: Perché tutti gli altri posti erano occupati. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @cowboy_junkie: Perché a lasciarli nel cassetto i sogni prendono polvere, invecchiano e alla fine marciscono. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @alebrandcare: #lofaccioperche non riesco a non usare il pensiero laterale @adcinews @youmarkIT

RT @mad_ale: Cerco disperatamente una pubblicità che mi faccia divertire, ma non la trovo quasi mai. Dovrò farmela da sola. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @jodellassurdo: #Lofaccioperche non mi hanno presa a Masterchef. #EnzoB

RT @jodellassurdo: #Lofaccioperche quando mi hanno detto Cannes, ho frainteso. #EnzoB

RT @teo155: #Lofaccioperche Dio é morto, Marx è morto, e qualcuno dovrà pur continuare a fare pubblicità.
#EnzoB

RT @alessandromag: #lofaccioperche! Non ho un lavoro.

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche ho visto Lele Panzeri sulla sua Mini decappottabile con i capelli al vento. #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche non mi hanno preso come becchino al cimitero di Muggiò. #EnzoB

RT @giangidoe: Perché la vita insegna. E non c’è insegna senza un copy che pensi al naming. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @giangidoe: #Lofaccioperche non ho un piano C. #EnzoB

RT @giangidoe: Il motivo lo tengo per me. Non amo fare pubblicità. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @sirioblacksheep: #Lofaccioperche Carosello Reloaded mi ha fatto paura #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche da piccolo ero bravo a disegnare e non ho più imparato a fare altro #EnzoB

RT @jonapliu: #Lofaccioperche per imparare cose nuove sono capace di entrare nella caverna più scura e sconosciuta. #EnzoB

RT @ivoilcactus: #lofaccioperche, non so perché, sono fatti miei. #EnzoB

RT @gargiullina: #lofaccioperche la pubblicità è cinema, letteratura,musica,arte.La pubblicità è empatia,ironia.La pubblicità è stare in mezzo alla gente.

RT @gargiullina: #lofaccioperche stanotte non ho sonno.preferisco finire il portfolio per domani. #enzob mi aspetta.

RT @gargiullina: #lofaccioperche stanotte non ho sonno.preferisco finire il portfolio per domani. #enzob mi aspetta.

RT @creativitaliana: #Lofaccioperche #EnzoB Nel buio della crisi risplende la creatività.

RT @creativitaliana: #Lofaccioperche #EnzoB Le idee illuminano la crisi.

RT @comandc: Oggi piove sul venerdì di Enzo #Lofaccioperche #EnzoB

RT @iabicus: Il Grande Venerdì di Enzo. Oggi. http://t.co/znYsp1v8QD – Ma tu vuoi proprio farlo? #Lofaccioperché

RT @alessandromag: #Lofaccioperche La creatività è la base della spiritualità dell’individuo postmoderno. #EnzoB

RT @elisagatt: Oggi pomeriggio vagherò per Bologna #lofaccioperche le occasioni vanno colte. #EnzoB

RT @copydriver: #Lofaccioperche ancora non ho pagato la quota del 2013. #EnzoB

RT @esserrenne: #lofaccioperche non mi interessano i grandi nomi ma i piccoli consigli. Quelli sì che aiutano a crescere. #EnzoB

RT @manuel_bove: #Lofaccioperche perché ho bisogno di un motivo, di un tema e di una spinta per il mio primo tweet in assoluto. #EnzoB

RT @lauragrazio: #EnzoB #lofaccioperche se i giovani prendo il mio posto sono felice di lasciarlo e darmi alla terra!

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche Mad Men mi è piaciuto più di Grey’s Anatomy e Dr. House. #EnzoB

RT @alessandromag: #lofaccioperche per aggiudicarmi l’iscrizione gratuita al club per un anno #EnzoB

RT @alessandromag: #lofaccioperche per aggiudicarmi l’iscrizione gratuita al club per un anno #EnzoB

RT @manuel_bove: #lofaccioperche il Manuel “credici” deve prevalere sul Manuel “è tutto inutile”. #EnzoB

RT @linobellissimo: #Lofaccioperche credo che per cambiare il mondo basti raccontare delle buone storie. #EnzoB

RT @iabicus: #enzob #lofaccioperché in culo alle balene, ragazzi. @ Il Grande Venerdi di Enzo http://t.co/tQWMcXPqAC

RT @maricacrotti: #lofaccioperché “Un creativo non ha orari, solo ritardi” e pensavo parlassero di me! #EnzoB

RT @maryelle88: #lofaccioperche da piccola non sognavo di fare la velina, ma di fare un lavoro che prevedesse qualcosa a lei proibito: la parola #EnzoB

RT @cinemaqwerty: #lofaccioperche sono ancora innamorato! Grazie #enzob

RT @jodellassurdo: #lofaccioperche si-può-fare. #EnzoB

RT @ottilia3: #lofaccioperche devo un aperitivo alla casalinga di Voghera #EnzoB

RT @graziano_losa: #Lofaccioperche #Enzob perchè più che nel destino credo in una destinazione.

RT @cavarzio: Uno scrittore ama e si fa amare. Io faccio il copy perché  sono più un tipo da flirt. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @dilorenzopaolo: #lofaccioperche ho sentito TROPPE VOLTE questa frase
“Sai sarei bravo a lavorare in pubblicità, non mi perdo una puntata di @MadMen_AMC”

RT @alessi0santoro: #lofaccioperche Questo ambiente si sta innovando e voglio far parte di questo cambiamento. Ogni difficoltà nasconde un’opportunità #Enzob

RT @abbrucondita: Non #lofaccioperche solo chi dice “no” può dire “si può fare” #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche: 1° posto @Cavarzio  per la perla di saggezza. Ora potrai flirtare un po’ con #adci. #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche: 2° posto @alessandromaga per la brutale onestà. Iscrizione #adci aggiudicata. #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche: 3° posto ex aequo a @maricacrotti, @sirioblacksheep e @Jodellassurdo per l’ironia. #EnzoB #adci

  • Till Neuburg

    Sono contento che il nostro profeta e guru hashtag abbia diffuso questi 40 tweet – anche qui sul nostro blog. Così mi ha evitato la fatica di dover censire, pensare, argomentare, un pezzo per dimostrare per l’ennesima volta (noiosamente, ma facilmente) che twitter è la cosa più inutile, banale, deviante, trendy, scontata e idiota, emersa nella rete in questi anni.

    Sfido chiunque a scoprire tra questi cinquettii, un solo pensiero, segnale, idea, che valga la pena di essere letto, diffuso, ricordato.

    La droga di dover diffondere, sempre-ovunque-comunque, una qualsiasi cazzata su qualsiasi cosa, cosetta, cosaccia che increspi la loro noia è, appunto, stupefacente. Stare zitti, osservare, ascoltare e magari pure capire, è démodé. Scambiarsi magari persino un ragionamento, è troppo faticoso.

    Vedere tutto questo banalume, mi ricorda i vecchi di una volta quando dopo la poppata, finalmente il neonato di turno, si liberava dell’aria che aveva inghiottito: “Ma che tesoro, ha fatto il ruttino!”

    • http://scrittorefreelance.blogspot.com/ Gianni Lombardi

      Mah, non so. Io per esempio “Un creativo non ha orari, solo ritardi” l’ho trovato divertente. Poi, non è che si possa sempre essere tutti come Oscar Wilde, e coniare aforismi ad ogni pagina. :-)

  • Valerio Le Moli

    Till, raramente mi sono trovato così totalmente in disaccordo con qualcuno. Io non uso twitter, ma non me ne faccio un vanto, perché ne riconosco l’incredibile potenza e potenzialità.
    Il discorso che fai, scusa la franchezza, mi sembra un po’ nell’onda del “la musica dei miei tempi era migliore di quella di oggi. Il cinema dei miei tempi era migliore di quello di oggi. I miei tempi erano migliori di quelli di oggi”. Sottovalutare i social media per me equivale ad aver sottovalutato, 50 anni fa, la televisione. Se poi c’è (o c’è stato) chi riempe (o ha riempito) il mezzo di letame, è colpa del singolo. Quindi più che con twitter, me la prenderei con le persone. Senza però cadere nella presuntuosa banalità che la mia o la tua generazione erano migliori di quelle di oggi.

    • http://kttbblog.splinder.com/ Massimo Guastini

      Quoto Valerio Le Moli e trovo twitter molto utile.
      Per quanto riguarda i 40 tweet, forse li hai letti con il piede sbagliato con cui ti sei alzato stamattina, Till.
      Perdona la franchezza
      ma hai dato davvero questa impressione.
      Con immutata stima ti saluto
      ciao
      m.

  • Armando

    Ha ragione Till Neuburg. I social network sono la continuazione della televisione con altri mezzi.
    Con la TV, le persone sono immerse nel nulla passivamente.
    Con i social network le persone navigano nel nulla ma attivamente, scegliendo tra le varie forme di vacuità messe a disposizione dal mercato autogenerante.
    Non pensiero, non un confronto vero sono possibili in rete.
    Alcuni studiosi lo avevano già previsto. Io ho dovuto constatarlo empiricamente.