Netiquette

Linee guida per commentare sul Blog ADCI

Tutti i commenti sono benvenuti. I commenti devono essere sul tema del post o sui temi che si sviluppano nel corso della conversazione. È possibile indicare link di risorse esterne oppure rispondere sul proprio blog e indicare il link. Sono esclusi commenti che hanno la sola finalità di presentare il proprio blog, portfolio o sito personale, a meno che non sia rilevante per la particolare conversazione.

È possibile commentare firmando con il proprio nome e cognome. Chi commenta si assume la responsabilità di quello che scrive e l’invio del commento conferma questa assunzione di responsabilità. In caso di commenti diffamatori o ingiuriosi, anche solo potenzialmente, il commentatore potrà essere invitato a confermare riservatamente via e-mail fornendo i suoi recapiti (nome e cognome reali, indirizzi, e-mail reale, telefono e/o cellulare personale) entro 24 ore, manlevando esplicitamente ADCI e il Consiglio ADCI da ogni corresponsabilità. I moderatori del blog hanno comunque il diritto insindacabile di sospendere, cestinare o cancellare qualsiasi commento, anche se firmato, in quanto off-topic, flame, contenente ingiuria, potenziale diffamazione, turpiloquio, o per altri motivi non menzionati qui, ma ragionevolmente accettabili come causa di intervento “forte”. Il fatto che qualche particolare tipo di commento sia stato approvato in passato non vale come precedente.
Chi ritiene che un suo commento sia stato cancellato ingiustamente può fare ricorso via eMail al Consiglio Direttivo ADCI, ai Probiviri ADCI se è un Socio ADCI, tutelarsi per le normali vie legali, oppure aprire un suo blog per scrivere tutto ciò che crede, ma sotto la propria responsabilità personale.
.
Come commentare
.
Per chi non ha mai commentato su un blog (c’è sempre una prima volta), basta compilare tutti i campi in fondo allo specifico post (per visualizzarlo basta cliccare sul titolo del post), e quindi inviare il commento. Il commento non apparirà subito perché deve essere prima verificato da uno dei moderatori del blog. Dovrebbe apparire online nel giro di pochi minuti o di poche ore.
  • http://www.adci.it Fabio ciccio Ferri

    Al cristiano Pagano:
    Giovanni.

    Te lo chiedo con molta serenità intellettuale, e con la massima trasparenza e buona fede.
    Ossìa, te lo chiedo con il cuore in mano:
    (sudato, dai 42° C. del luglio romano…)
    “Ma davvero non hai capito, che questo presidente (oops!) questo sub-comandante in carica massimo guastino, ed il suo bocciofilo consiglio-armata brancaleone, è il primo consiglio da vent’anni a questa parte composto al 90% da creativi estranei a qualunque logica di network creativo o di big agency’s star-system,
    e che forse anche per questo, è stato (ed è) l’unico consiglio adci ad aver istituito una sorta di “commissione parlamentare di inchiesta” (interna e non pubblica) sui fake, richiedendo e dando una deadline alle agenzie autrici dei casi sospetti, richiedendo di fornire ulteriori documenti circa l’effettiva uscita, pianificazione media, e firme di approval dai relativi clienti”?

    Pagano,
    è una domanda retorica (ossìa che non necessita di risposta, te prego…):
    ma perché ti accanisci tanto sugli unici consiglieri, vicepresidente (donna) e sub-comandante che abbiano mai avuto il coraggio di mettere in stand-by e addirittura non aggiudicare premi a campagne in odore di fake, fino alla sera delle premiazioni.
    Beccandosi pure minacce, insulti e diffide legali, per questo?

    Direi che l’obiettivo di puntare i riflettori sulla questione è stato raggiunto.
    Dovresti essere soddisfatto.

    Ora tutti/e i direttori creativi o creativi sparsi ci penseranno due volte prima di iscrivere una bella campagna, ma fake, all’adci, e spero impiegheranno la stessa energia, intelligenza e denaro, a convincere i propri accounts – AD e Clienti veri e mass-market, ad approvare e pubblicare nei loro piani media veri, una bella campagna con una big idea creativa originale,
    e non copiata da internet.
    Che possa elevare l’intelligenza ed il gusto estetico delle masse che questa campagna vera vedranno, o subiranno, dai loro schermi TV.

    Sai, anch’io sono stanco, e gli altri bocciofili pure, di vedere sorprendentemente campagne bellissime solo il giorno delle giurie adci.
    E poi aprire il giornale, la TV o la radio, negli altri 364 giorni all’anno, e vedere solo campagne mediocri e senza idea. Che rincoglioniscono la gente, e annichiliscono la nostra creatività.

    Non sei il solo.
    Ma ora,
    fa caldo…
    per favore,
    pensiamo a tutto il resto:
    precariato creativo, licenziamenti e svendita – devalorizzazione del nostro lavoro in primis.
    P.S.
    Per gli anonimi contabili, amanti dei confronti tra post adci e post DD:
    Ho postato lo stesso commento anche sul Blog adci: 1 a 1.

    Fabio
    (:ciccio
    Ferri