2 Replies

ADCI AWARDS 2016 – GRAND PRIX A NETFLIX / WE ARE SOCIAL PER NARCOS “PARLA COME EL PATRON”

La giuria presieduta da Katrien Bottez ha appena annunciato i vincitori degli ADCI AWARDS 2016, nella serata conclusiva di IF! Italians Festival.

I Premi Best Use Of Youtube sono andati a Wind “Una grande giornata” di Ogilvy & Mather e Tempo “Happy Tears” di DLVBBDO.

Per il 7 Days Brief – menzione d’onore per Gabriele Ciregia e Giulia Brugnoli.

“Sono davvero molto orgoglioso di questa edizione degli Awards. Abbiamo visto le giurie, impegnate anche in dibattiti animati, lavorare con passione per andare a fondo dei messaggi delle campagne presentate. Abbiamo visto davvero ottimi lavori che dimostrano come il nostro Paese sia pronto per alzare l’asticella.” ha dichiarato Vicky Gitto, Presidente ADCI. “La scelta di avere anche un cliente tra i giurati è significativa perché è sempre più importante creare un forte legame tra Agenzie e Cliente, in modo da lavorare in sinergia per lavori di qualità sempre crescente e in grado di raggiungere anche target internazionali. È arrivato il momento di osare, perché questa è la strada per la crescita delle realtà aziendali ed imprenditoriali e che può portare davvero all’evoluzione culturale del Paese”

ADCI AWARDS 2016 – METALLI (AGGIORNATO CON CATEGORIA ILLUSTRAZIONE)

Grazie a tutti! 


Leave a reply

ADCI AWARDS 2016 – SHORTLIST ***EDIZIONE AGGIORNATA***

Ecco l’edizione aggiornata – e speriamo definitiva ;) – delle shortlist ADCI Awards 2016.

Grazie a tutti i professionisti e agenzie che ci hanno aiutato a perfezionare il file su cfe@adci.it

Questa lista sarà utilizzata come master per i contenuti della serata di premiazione in Sala Grande, Teatro Franco Parenti, domani, sabato 8 ottobre, ore 21:00 (seguiranno news sugli accrediti).

ADCI AWARDS 2016 – SHORTLIST_h18

A domani!


Leave a reply

ADCI AWARDS 2016 – SHORTLIST ***PRIMA EDIZIONE***

A pochissime ore dalla conclusione delle giurie degli ADCI Awards 2016 che si sono tenute oggi al Teatro Franco Parenti in Milano nel contesto di IF! Italians Festival III edizione, sotto la presidenza di Katrien Bottez, pubblichiamo la primissima versione delle shortlist.

Per eventuali segnalazioni,. vi preghiamo di scrivere a cfe@adci.it riportando semplicemente la categoria + la linea da rettificare con le relative modifiche.
La deadline garantita perché tali segnalazioni vengano recepite e inserite a credit per la serata di premiazione è domani, venerdì 8 ottobre, ore 18.

Grazie a tutti voi professionisti e agenzie che avete iscritto lavori, progetti e campagne; soci ADCI e amici di IF! che avete partecipato a questa serata di apertura; presidenti e giurati che avete dato vita a una giornata intensa e – come sempre – indimenticabile. In tutti i sensi :)

A domani, per IF! #ItaliansFestival Day 2.

ADCI AWARDS 2016 – SHORTLIST


Leave a reply

ADC*E Awards 2016 – estensione fino al 23 settembre

CALL FOR ENTRIES – 25° EDIZIONE DEGLI ADC*E AWARDS
“The Champions League of creativity”

Prorogata al 23 settembre la chiusura delle iscrizioni. Dettagli qui

L’iscrizione deve essere effettuata on-line su http://adce.submit.to entro venerdì 16 settembre 2016.
Maggiori informazioni su regolamento e ammissibilità ai 25° ADC*E Awards si trovano su http://www.adceurope.org/awards/rules

Per ulteriori informazioni, contattare:
Dan Bryant
Art Directors Club of Europe
Tel. +34 93 256 67 65
Tel. +34 629836939
press@adceurope.org
www.adceurope.org

 

 


Leave a reply

“It’s more fun to be a pirate than to join the Navy.” Steve Jobs

Aziende come Instagram, Airbnb, Guthub, Youtube e Android sono co-fondate da designer. Il nuovo sistema di pensiero delle tech companies è “design driven” e i designer sono i nuovi “pirati” del panorama delle start up.

  • Un pirata riesce ad essere creativo e focalizzato in un ambiente ostile.
  • Un pirata agisce in modo indipendente e si assume rischi intelligenti tenendo sempre a mente la sua visione.
  • La mente del pirata pensa sempre e solo ad una cosa: al tesoro.

Perché stiamo organizzando un design hackathon a Barcellona?

Stiamo riflettendo sul futuro della nostra professione, che in pochi anni cambierà del tutto.
Avremo più Human Organ Designer che art director. (fastfuture.com)

Noi, come ADCE, vogliamo connettere il mondo delle startup tecnologiche con il design con un progetto che risponda a due obiettivi:

1. Supportare idee di design (experience design, app design, industrial design, product design, service design, social design) che non possono essere messe sul mercato per mancanza di soldi o competenze tecnologiche, che i designer normalmente non hanno. Portiamo investitori e ingegneri a Barcellona per dare un futuro a queste idee.

2. Aiutare direttori creativi, agenzie, designer, che prima o poi si troveranno a lavorare con le start up, a capire come funziona questo mondo dal di dentro. Comunicazione tradizionale e branding non sono prioritarie per loro, lo diventano solo alla fine del processo.

Avremo sicuramente giovani designer di Barcellona, ma ci piacerebbe avere creativi da tutti i paesi. Può essere che ognuno di noi abbia un’idea nel cassetto e non sappia da che parte cominciare, può darsi che alcuni di quelli che fanno parte delle giurie vogliano provare a vedere come funziona là fuori, può darsi che ci siano direttori creativi che vogliano cimentarsi a fare gli imprenditori.

Il team vincente sarà ospitato una settimana a Roma a PiCampus -www.picampus.it - acceleratore di start up con grande esperienza sulla tecnologia che sta aprendo al mondo del design, per poter sviluppare l’idea potenzialmente più fertile.

Sei un pirata?

Partecipa il 14 e 15 ottobre a Barcellona al Pirates Hackathon (Turn design ideas into ventures).

Scarica qui la call e il modulo di iscrizione qui e inviala il modulo entro il 14 settembre all’assistente ADC*E, Aline Charransol, aline@adceurope.org tenendo in copia info@adci.it (oggetto: Pirates Hackathon Submission – Italy).


Leave a reply

Call For Entries ADCI Awards 2016 – Non perderti la tariffa ridotta!

 

È partita la Call for Entries per gli ADCI Awards 2016, scaricabile qui.
Fino al 31 luglio, tutti i lavori che verranno iscritti godranno dell’Early Bird pricing: 30% circa di sconto rispetto alle normali tariffe, che entreranno in vigore dal 1° agosto.

Sono iscrivibili i lavori usciti nel 2015 e mai iscritti agli ADCI Awards e i lavori usciti entro il 31 agosto 2016.

La premiazione degli ADCI Award avrà luogo nel contesto di IF! Italian Festival, in ottobre.

Le Entry possono essere pagate direttamente online con PayPal o carta di credito, registrandosi nell’apposita area di eCommerce.

Si possono acquistare tutte le Entry che si desiderano da subito, senza essere obbligati a caricare immediatamente i propri lavori. Ciò consente di pagare le entry nel periodo di sconto e caricare poi, con calma, i propri lavori. Fino alla deadline del 25 settembre, grazie alla ID univoca registrata al primo acquisto, si potrà accedere tutte le volte che lo si desidererà sia all’area “shop“ (per acquistare eventuali Entry aggiuntive), sia a quella per caricare con estrema semplicità tutti i lavori per cui si è acquistata l’Entry in precedenza.

Non è necessario essere socio ADCI per iscrivere i lavori e partecipare agli ADCI Awards.
Scarica il CFE e leggi attentamente tutte le norme per individuare prezzi, categorie e materiali da inviare per le categorie che ti interessano.

Per eventuali informazioni, scrivere a cfe@adci.it


Leave a reply

1 isola, 16 giorni, 30 borse di studio

Torna Design In Town: l’appuntamento con la Summer School è dal 24 Luglio all’8 Agosto nella magnifica isola di Ortigia, a due passi da Siracusa.

Il progetto, giunto alla quarta edizione, anche quest’anno vedrà il patrocinio dell’ADCI.
Ricchissimo il parterre di professionisti che guiderà il percorso, articolato tra progetti didattici per gli studenti, laboratori formativi rivolti agli abitanti di Siracusa e lezioni aperte al pubblico: Franco Achilli, Eugenio Alberti Schatz, Marco Casino, Eraldo Cristiano Cassani, Francesco Cavalli, Michele De Lucchi, Angelo Ferrillo, Carlo Forcolini, Agnese Giglia, Stefano Guindani, Sergio Menichelli, Luisa Milani, Walter Molteni, Francesco Moncada, Lele Panzeri, Matteo Ragni, Mafalda Rangel, Matteo Schubert, Simone Sfriso, Gianpietro Vigorelli.

Solo 30 i posti riservati, e tutti accessibili esclusivamente tramite borsa di studio.

Può partecipare a Design in Town chi sta frequentando un corso di Laurea (anche triennale), un corso equiparato (corso triennale di scuole di livello universitario), un Master o un programma di studi legato al mondo della comunicazione, della grafica, del disegno industriale, dell’architettura, della moda e della fotografia. Possono partecipare alle selezioni anche chi avesse terminato uno dei percorsi indicati dopo il 31/12/2014.

Per concorrere all’assegnazione delle borse di studio clicca qui.


Leave a reply

Aperte le Call For Entries ai DMA Awards 2016

DMA Italia, Association for Direct and Data Driven Marketing, annuncia oggi la quarta edizione dei DMA Awards Italia, la competizione patrocinata da ADCI che premia le migliori campagne di marketing diretto e data driven.

Le Call For Entries sono aperte e sarà possibile iscrivere le campagne fino al 26 aprile 2016 utilizzando la piattaforma awards.dmaitalia.it, con un’early bird del 20% entro il 4 aprile 2016.

Sono ammesse a partecipare tutte le campagne di marketing diretto prodotte, completate, eseguite e misurate tra il 1 Ottobre 2014 e il 31 marzo 2016.

Quest’anno sono due le novità principali.

La presidenza di giuria è affidata a Kristina Castagnoli, CRM Manager di Automobili Lamborghini. Una scelta che vuole tenere conto delle criticità di chi investe in comunicazione, ma che non pregiudica l’importanza della creatività, ben rappresentata in giuria da figure di provata esperienza come Sergio Müller, creative and planning director di A-Tono, e Fabio Paracchini, Regional Creative Director Western Europe di DigitasLBi.

Continuando a ricalcare il modello inventato dalla casa madre americana – ovvero guardando alla disciplina del direct & data driven marketing nella sua totalità – i DMA Awards Italia si presentano quest’anno con una formula rinnovata. Una volta scelta la categoria di industry nella quale iscrivere la campagna, è necessario scegliere se si desidera competere seguendo il percorso di engagement LOVE o il percorso BUY (o tutte due, iscrivendo la campagna due volte). Nel percorso LOVE le campagne saranno valutate in base all’esigenza di creare un engagement finalizzato alla condivisione dei valori del brand, privilegiando metriche quali like, follower, post, reach, views. Le percentuali sono 20% strategia, 40% creatività, 10% esecuzione, 30% risultati. Nel percorso BUY si valuta l’engagement finalizzato alla call to action, privilegiando le metriche dei leads, sales, sales point, visitors. In questo caso le percentuali sono 40% strategia, 20% creatività, 10% esecuzione, 30% risultati.

Per ciascuna categoria saranno assegnati un Oro, un Argento e un Bronzo DMA Awards. Tra questi saranno poi selezionati 9 Premi Speciali: DMA Direct Mail Award Freccia d’Oro, DMA E-mailing Award, DMA Big Data Award, DMA Search Marketing Award, DMA Digital Award, DMA Mobile Award e il Diamond Award, il premio all’eccellenza.

La Cerimonia di Premiazione si terrà il 30 giugno e sarà anche un importante momento di confronto e di riferimento per il mercato del direct.


Leave a reply

The Design of Words: la mostra-evento dedicata alla calligrafia in partnership con ADCI

Acqua su Marte, spazio di coltivazione del futuro, laboratorio sperimentale di Le Balene e Trees Home, partecipa alla Design Week 2016 con uno dei tipi di design più antichi e affascinanti del mondo, quello della scrittura.

Da martedì 12 a sabato 16 aprile 2016, il circuito Tortona Design Week conterà su una mostra-evento dedicata al mondo della calligrafia: The Design of Words, organizzata da Acqua su Marte e Calligraphy Masters in collaborazione con l’Art Directors Club Italiano e CiAl (Consorzio Imballaggi Alluminio).

Per l’occasione l’ADCI, partner principale dell’evento, riserverà 25 posti a titolo gratuito ai propri soci, fino a esaurimento disponibilità, per partecipare ai workshop di calligrafia tenuti dai Calligraphy Masters.

The Design of Words è una mostra.
Il merito di declinare la Calligrafia nelle sue multiformi evoluzioni creative va ai membri del team internazionale Calligraphy Masters, la prima e più grande community online del settore al mondo, il cui team unisce alcuni tra i migliori esperti in questa arte.
Nei locali di Acqua su Marte saranno esposti gli album dei Masters, forniti dal partner tecnico Moleskine. Si tratta di album che hanno letteralmente compiuto il giro del mondo, giungendo nei diversi luoghi in cui ogni membro del team esercita ogni giorno la propria ossessione per la parola.
L’intento della mostra sarà quello di offrire una panoramica sui diversi stili di calligrafia, osservando la loro evoluzione e diffusione in diverse zone del pianeta.

The Design of Words è un evento.
I Calligraphy Master non si limiteranno ad esporre le proprie opere. Ogni mattina, dalle 10.00 alle 16.00, cinque tra i migliori calligrafi del team terranno dei workshop di calligrafia. In particolare:
- 12/4 Theosone // Creativity in Calligraphy: Tecniche e trucchi del mestiere, dalle regole di composizione alla creatività in calligrafia, logo design, tattoo e murales;
- 13/4 FrakOne // Gothic styles: Panoramica su Textura, Rotunda, Fraktur e Batarde, con diversi livelli di approfondimento e difficoltà.
- 14/4 Zepha // Tribal letters: Alfabeti e glifi, tradizioni millenarie e applicazioni moderne su muro e pelle con introduzione alla tecnica di tatuaggi temporanei attraverso il frutto della Jagua;
- 15/4 Pokras Lampas // Modern calligraphy: Calligraffiti & Calligrafuturism: Sviluppo della calligrafia per progetti su larga scala, dal graphic all’interior design;
- 16/4 Tolga Girgin // 3D calligraphy and lettering: Passeggiata dal bidimensionale verso il 3D e i disegni anamorfici.

ADCI, in quanto main partner di questo imperdibile evento, riserva ai propri soci a titolo gratuito 25 posti in questi workshop, 5 posti per ciascun appuntamento.
Chi tra i soci è seriamente interessato a partecipare, potrà scrivere una mail a info@adci.it, con oggetto “Workshop The Design of Words partecipazione”.
I posti verranno assegnati fino ad esaurimento disponibilità.

Per maggiori informazioni sui programmi e su come partecipare, potete scrivere a info@acquasumarte.net 


Leave a reply

Una Hall of Fame da Oscar.

Alla sua sesta nomination finalmente si aggiudica un Oscar.
No, non Di Caprio.

Siamo qui per celebrare un’eccellenza tutta italiana.

Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, Medaglia d’oro ai benemeriti della cultura e dell’arte, Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. Non solo. Ha ottenuto nei giorni scorsi la stella sulla Walk of Fame, gli è stato dedicato un asteroide, detiene la seconda categoria nazionale negli scacchi.

Fatto ancor più sorprendente, è uno dei pochi uomini al mondo che si ricorda di ringraziare la moglie.

Ma, soprattutto, dal 1998 è membro della Hall of Fame dell’ADCI.

Signore e signori, il Maestro Ennio Morricone.

“Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito. E quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema, ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert.”, ha dichiarato Quentin Tarantino.

E il suo primo Oscar è arrivato proprio grazie al suo lavoro per l’ultimo film di Tarantino, The Hateful Eight.

A dire il vero un Oscar lo aveva già vinto nel 2007. Quello alla carriera.
Più che meritato, ma non abbastanza.

Dagli inizi con Sergio Leone, un sodalizio artistico destinato a fare la storia, alla collaborazione con Tornatore, le sue musiche sono state protagoniste dei migliori film. Ha anche composto per Cronenberg, De Palma, Malick, Argento, Bertolucci e molti altri.

Un’infinita tensione alla ricerca, per creare sempre qualcosa di nuovo. Anche a 87 anni.
“Ho scritto per Tarantino una musica che non avevo scritto mai. Ho cambiato strada. Quentin ha girato un western, ma io non potevo riallacciarmi a 50 anni fa, alla musica che facevo con Sergio Leone. Non volevo ripetermi e non avrei mai scritto una cosa già fatta nel passato. Ho detto, devo inventarmi un’altra scrittura.”.

L’Oscar alla carriera non era abbastanza, perché la sua carriera non è ancora finita. Morricone ha sempre cercato e accettato nuove sfide e non ha intenzione di fermarsi.
E ha appena vinto un Oscar. Ed è membro della Hall of Fame dell’ADCI. Per dire.

Alla domanda “Progetti per il futuro?” risponde: “Torno subito a Roma perché sto lavorando a un pezzo, ma non per il cinema. Un po’ di cambiamento ci vuole!”.

E allora, andiamo avanti.
La aspettiamo a IF!, Maestro.