Leave a reply

DMA Italia annuncia i vincitori del Contest Under30

DMA Italia annuncia i vincitori del Contest Under 30, il contest promosso da DMA, dell’Association for Direct and Data Driven Marketing per realizzare la campagna di comunicazione dei DMA Awards Italia 2017, il più prestigioso riconoscimento nazionale riservato a Data-Driven Marketing, CRM e Programmatic Advertising.

A giudicare i lavori presentati, una giuria d’eccellenza composta da: Fabio Paracchini, Executive Creative Director, DigitasLBi Italy, Marco Rosso, Presidente DM Group e Past President DMA Italia, Sergio Muller, Creative and planning director at A-Tono, Carla Leveratto, Creative director di Gruppo Roncaglia e Marzia Curone, Partner Relata.

Giovanni Torraco, Art Director presso Doing e Fabio Dalla Venezia, Copywriter di Geometry Global formano la coppia copy + art vincente che volerà a New Orleans per partecipare all’evento annuale della DMA americana: &Then.

I secondi arrivati sono sotto l’ala di H2H, Ilaria Grieco e Luca De Marchi. Per Relata il terzo posto, con una campagna presentata dalle più giovani creative in gara: Veronica Barbaglia e Nicole Liguori.

Questa vittoria rispecchia lo spirito di collaborazione tra i soci DMA Italia e ADCI: è un successo che a rappresentare i DMA Awards Italia 2017 sia stata la partecipazione di due ragazzi provenienti da agenzie differenti, che spontaneamente hanno deciso di collaborare e aderire a questa sfida. Giovanni Torraco ha partecipato grazie alla sponsorizzazione ADCI, mentre Fabio Dalla Venezia ha concorso grazie agli associati DMA, in quanto Geometry Global è nel network Ogilvy.

Il Contest è l’esternalizzazione di un progetto più ampio di DMA Italia, che si impegna concretamente nel mettere a disposizione strumenti per l’accrescimento del know how in un settore che si sta evolvendo velocemente. In questa occasione il focus è sulla crescita dei giovani creativi, che grazie alla formazione offerta con la partecipazione a &Then costruiranno del valore aggiunto per loro stessi e nelle agenzie in cui lavorano. 


Leave a reply

Il futuro è di chi ha un coraggio da leoni.

Per creare qualcosa di nuovo, spingendosi dove nessuno è mai stato, serve coraggio. E quel pizzico di spensierata incoscienza che appartiene ai più giovani.

Tornano i Future Lions di AKQA. La sfida per gli studenti delle scuole di creatività di tutto il mondo è sempre la stessa: connettere le persone a un prodotto/servizio di un brand globale in un modo che non era possibile tre anni fa.

Nel 2015 il premio è stato vinto per la prima volta da un team italiano con UberFIRST-AID di Andrea Raia, Andrea Zanino, Pierpaolo Bivio e Francesco Sguinzi. Abbiamo chiesto a Jack Blanga, già docente di Accademia di Comunicazione e tutor del progetto vincitore – oltre che Digital Director di TBWA\Italia -, di dare un consiglio a tutti gli studenti italiani che intendono partecipare: “In molti pensano che la tecnologia sia l’elemento principale nello sviluppo dei progetti per i Future Lions. Non sempre è così. Il mio consiglio è di concentrarsi sul background sociale in cui il progetto è inserito e sul ruolo che può avere un brand in quel contesto, per il proprio target. In particolare, l’individuazione del marchio “giusto” è determinante, perché uno stesso progetto può funzionare abbastanza bene per un brand, ed essere invece perfetto per un altro”.

Anche quest’anno metteranno le mani sull’ambito leoncino solo gli autori di un’idea che faccia esclamare ai giurati “questo vorrei averlo pensato io!”. I cinque team che riusciranno nell’impresa si aggiudicheranno il full pass per il Festival di Cannes, dove verranno premiati con il Future Lions Trophy.

Avete tempo fino al 12 aprile per provare a cambiare il mondo inviando la vostra proposta. L’importante è che sia coraggiosa.

PER MAGGIORI INFO E ISCRIZIONI: http://www.futurelions.com

 


Leave a reply

Ultima chiamata per New Orleans al gate 5

Tutti sanno che 5 è un numero dispari, primo, difettivo, pentatopico, congruente e idoneo. Molti sanno anche che 5 è un numero di Fermat, di Catalan, di Eisenstein e di Perrin. Pochi invece sanno che 5 è il numero delle coppie creative che l’ADCI anche quest’anno iscriverà a “The Call for the Call for Entry”, il contest promosso da DMA per realizzare la campagna di comunicazione dei DMA Awards Italia 2017, il più prestigioso riconoscimento nazionale riservato a Data-Driven Marketing, CRM e Programmatic Advertising.

La partnership tra DMA e ADCI si rinnova quindi all’insegna della continuità, offrendo anche quest’anno ai vincitori due biglietti per la DMA Global Conference, in programma in Autunno a New Orleans. Un’occasione da non perdere.

Chi può partecipare?
Il contest è aperto ai creativi delle agenzie associate alla DMA, ma come detto possono iscriversi fino a 5 coppie creative (anche miste) provenienti da agenzie non associate, purché entrambi i componenti siano soci ADCI under 30 (nati cioè dopo il 28 Febbraio 1987).

Come ci si iscrive?
È sufficiente mandare un’email a info@adci.it con oggetto ISCRIZIONE DMA 2017, indicando nomi, date di nascita e agenzie di appartenenza. Il club verificherà il rispetto dei requisiti e invierà alle coppie idonee un’email di conferma con le istruzioni per completare l’iscrizione. I posti saranno assegnati in ordine di iscrizione, quindi: sbrigatevi a fare check in!

Quando è la deadline?
I progetti dovranno essere inviati entro il 19 Marzo.

Qual è il tema?
I numeri, se usati bene, illuminano la creatività. Per questo nella produzione dei materiali cartacei sarà indispensabile utilizzare un “quinto colore”, scegliendo tra Bianco, Trasparente e Giallo Neon. Il brief completo è disponibile qui.

Buon viaggio!