Leave a reply

Tg3 – Nove anni senza Enzo Baldoni (e senza sapere perché)

Enzo Baldoni, giornalista, pubblicitario, traduttore di Doonesbury

Enzo Baldoni, giornalista freelance, pubblicitario, traduttore italiano di Doonesbury

ESTERI – Enzo Baldoni, giornalista freelance, veniva rapito in Irak il 21 agosto 2004 e ucciso, presumibilmente, il 26. Il ricordo del suo amico Pino Scaccia, all’epoca inviato del Tg1, e ultimo italiano a vederlo in vita…

Qui l’intero articolo: Tg3 – Nove anni senza Enzo Baldoni (e senza sapere perché).


5 Replies

#Lofaccioperche…

“Il Grande Venerdì di Enzo” a Milano, mezzora prima dell’inizio

#Lofaccioperche

RT @cowboy_junkie: Perché è uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @cowboy_junkie: Perché ho sempre avuto un pessimo tempismo. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @cowboy_junkie: Perché tutti gli altri posti erano occupati. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @cowboy_junkie: Perché a lasciarli nel cassetto i sogni prendono polvere, invecchiano e alla fine marciscono. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @alebrandcare: #lofaccioperche non riesco a non usare il pensiero laterale @adcinews @youmarkIT

RT @mad_ale: Cerco disperatamente una pubblicità che mi faccia divertire, ma non la trovo quasi mai. Dovrò farmela da sola. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @jodellassurdo: #Lofaccioperche non mi hanno presa a Masterchef. #EnzoB

RT @jodellassurdo: #Lofaccioperche quando mi hanno detto Cannes, ho frainteso. #EnzoB

RT @teo155: #Lofaccioperche Dio é morto, Marx è morto, e qualcuno dovrà pur continuare a fare pubblicità.
#EnzoB

RT @alessandromag: #lofaccioperche! Non ho un lavoro.

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche ho visto Lele Panzeri sulla sua Mini decappottabile con i capelli al vento. #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche non mi hanno preso come becchino al cimitero di Muggiò. #EnzoB

RT @giangidoe: Perché la vita insegna. E non c’è insegna senza un copy che pensi al naming. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @giangidoe: #Lofaccioperche non ho un piano C. #EnzoB

RT @giangidoe: Il motivo lo tengo per me. Non amo fare pubblicità. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @sirioblacksheep: #Lofaccioperche Carosello Reloaded mi ha fatto paura #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche da piccolo ero bravo a disegnare e non ho più imparato a fare altro #EnzoB

RT @jonapliu: #Lofaccioperche per imparare cose nuove sono capace di entrare nella caverna più scura e sconosciuta. #EnzoB

RT @ivoilcactus: #lofaccioperche, non so perché, sono fatti miei. #EnzoB

RT @gargiullina: #lofaccioperche la pubblicità è cinema, letteratura,musica,arte.La pubblicità è empatia,ironia.La pubblicità è stare in mezzo alla gente.

RT @gargiullina: #lofaccioperche stanotte non ho sonno.preferisco finire il portfolio per domani. #enzob mi aspetta.

RT @gargiullina: #lofaccioperche stanotte non ho sonno.preferisco finire il portfolio per domani. #enzob mi aspetta.

RT @creativitaliana: #Lofaccioperche #EnzoB Nel buio della crisi risplende la creatività.

RT @creativitaliana: #Lofaccioperche #EnzoB Le idee illuminano la crisi.

RT @comandc: Oggi piove sul venerdì di Enzo #Lofaccioperche #EnzoB

RT @iabicus: Il Grande Venerdì di Enzo. Oggi. http://t.co/znYsp1v8QD – Ma tu vuoi proprio farlo? #Lofaccioperché

RT @alessandromag: #Lofaccioperche La creatività è la base della spiritualità dell’individuo postmoderno. #EnzoB

RT @elisagatt: Oggi pomeriggio vagherò per Bologna #lofaccioperche le occasioni vanno colte. #EnzoB

RT @copydriver: #Lofaccioperche ancora non ho pagato la quota del 2013. #EnzoB

RT @esserrenne: #lofaccioperche non mi interessano i grandi nomi ma i piccoli consigli. Quelli sì che aiutano a crescere. #EnzoB

RT @manuel_bove: #Lofaccioperche perché ho bisogno di un motivo, di un tema e di una spinta per il mio primo tweet in assoluto. #EnzoB

RT @lauragrazio: #EnzoB #lofaccioperche se i giovani prendo il mio posto sono felice di lasciarlo e darmi alla terra!

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche Mad Men mi è piaciuto più di Grey’s Anatomy e Dr. House. #EnzoB

RT @alessandromag: #lofaccioperche per aggiudicarmi l’iscrizione gratuita al club per un anno #EnzoB

RT @alessandromag: #lofaccioperche per aggiudicarmi l’iscrizione gratuita al club per un anno #EnzoB

RT @manuel_bove: #lofaccioperche il Manuel “credici” deve prevalere sul Manuel “è tutto inutile”. #EnzoB

RT @linobellissimo: #Lofaccioperche credo che per cambiare il mondo basti raccontare delle buone storie. #EnzoB

RT @iabicus: #enzob #lofaccioperché in culo alle balene, ragazzi. @ Il Grande Venerdi di Enzo http://t.co/tQWMcXPqAC

RT @maricacrotti: #lofaccioperché “Un creativo non ha orari, solo ritardi” e pensavo parlassero di me! #EnzoB

RT @maryelle88: #lofaccioperche da piccola non sognavo di fare la velina, ma di fare un lavoro che prevedesse qualcosa a lei proibito: la parola #EnzoB

RT @cinemaqwerty: #lofaccioperche sono ancora innamorato! Grazie #enzob

RT @jodellassurdo: #lofaccioperche si-può-fare. #EnzoB

RT @ottilia3: #lofaccioperche devo un aperitivo alla casalinga di Voghera #EnzoB

RT @graziano_losa: #Lofaccioperche #Enzob perchè più che nel destino credo in una destinazione.

RT @cavarzio: Uno scrittore ama e si fa amare. Io faccio il copy perché  sono più un tipo da flirt. #Lofaccioperche #EnzoB

RT @dilorenzopaolo: #lofaccioperche ho sentito TROPPE VOLTE questa frase
“Sai sarei bravo a lavorare in pubblicità, non mi perdo una puntata di @MadMen_AMC”

RT @alessi0santoro: #lofaccioperche Questo ambiente si sta innovando e voglio far parte di questo cambiamento. Ogni difficoltà nasconde un’opportunità #Enzob

RT @abbrucondita: Non #lofaccioperche solo chi dice “no” può dire “si può fare” #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche: 1° posto @Cavarzio  per la perla di saggezza. Ora potrai flirtare un po’ con #adci. #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche: 2° posto @alessandromaga per la brutale onestà. Iscrizione #adci aggiudicata. #EnzoB

RT @pertantopedrani: #Lofaccioperche: 3° posto ex aequo a @maricacrotti, @sirioblacksheep e @Jodellassurdo per l’ironia. #EnzoB #adci


Leave a reply

Il Grande Venerdì di Enzo 2 – aperte le iscrizioni.

La data è fissata per venerdì 10 maggio, ma le iscrizioni sono aperte da oggi fino al 9 maggio.

Il Grande Venerdì di Enzo, quest’anno, si svolgerà in 3 città italiane: Milano, in Via Carnevali 24 (presso Made), Roma, in via degli Ausoni 3 (presso Spazio Cerere), Bologna, in via Guerrazzi 1 (presso Spazio&).

Non abbiamo ancora la lista definitiva di tutti i direttori creativi che parteciperanno (lo pubblicheremo appena possibile), ma posso assicurarvi che il profilo sarà molto alto, come quello dell’anno passato.

Per iscrivervi dovete andare sulla fanpage del Grande Venerdi di Enzo su Facebook, e cliccare dentro la tab “GVE2 Iscriviti”.

Non perdete tempo perché l’anno scorso abbiamo fatto sold out e, purtroppo, abbiamo dovuto dire di no a molti ragazzi.

Per l’occasione avremo anche un hashtag dedicato: #EnzoB.

 


4 Replies

Ho scelto le scarpe giuste. Ovvero, una giornata al Grande Venerdì di Enzo.

Riceviamo e pubblichiamo un articolo di Brunella Maddalena (su Twitter @bcomebru). Grazie!

 

.

È un venerdì diverso da qualunque altro venerdì. Al venerdì di solito ci si sveglia già un po’ contenti perché finalmente si pregusta il weekend. Ma questo venerdì era il più atteso di tutti. Perché era il Grande Venerdì di Enzo. Un giorno reso speciale non solo dalla ghiotta opportunità di incontrare così tanti direttori creativi tutti insieme, ma anche perché nato nel segno di un grande come Enzo Baldoni. Che io, ahimé, non ho mai conosciuto.

È certo però che se l’avessi incontrato, gli avrei stretto la mano per aver avuto una così bella intuizione. E ci sarei venuta anch’io di corsa al suo Grande Venerdì, fossi stata ancora una studentessa di Copywriting, altroché!

 

Ma veniamo alle mie scarpe.

Si sa che scegliere le scarpe giuste ha un’importanza imprescindibile per noi ragazze, soprattutto nelle grandi occasioni. E per una volta, ho ascoltato il buon senso e ho optato per dei sandali comodi e dal tacco basso. Sapevo che sarebbe stata una super giornata per i miei piedini.

Il mio compito lì in Made è stato “semplicemente” dare una mano a Massimo Guastini e Mizio Ratti, occupandomi di ricevere tutti gli Enzi Baldoni, credo 41, che hanno dato la loro squisita disponibilità.

È andata così: Mizio ha briffato me e io ho briffato i ragazzi alla reception (grazie Francesco Grandazzi, per l’ottima reception. Non era facile, ma te la sei cavata alla grande.) e non contenta, ho briffato, già che c’era, pure il ragazzo del catering che non c’entrava niente, ma tant’è. Vedi quanto torna utile dopo, nella pausa vinello e grana! (grazie Kevin!)

 

Sono riuscita persino a schivare gli ormai famigerati mugugni liguri dell’infaticabile consigliere organizzatore che, comprensibilmente, era nervoso come un futuro papà in sala d’aspetto. Ma poi, tutto è andato stra-bene. E meno male, sennò chi lo sentiva? :-)

 

Da subito, si è capito che c’era un’atmosfera speciale. E non era la superluna.

Il primissimo ad arrivare è stato Pasquale Barbella. Che quando lo vedi, è sempre un tunf! silenzioso. Subito badge ‘Ciao, io sono Enzo Baldoni’ e via. Era già a curiosare qual era il suo tavolo. Ovviamente, il numero 1. Immaginate solo un momento, quando sono iniziati ad arrivare gli altri Enzi: felici come bambini che si ritrovano per giocare insieme! Subito a chiacchierare tra loro di cose creative e a spandersi per tutta Made. Al settimo Enzo, ho capito che sarebbe stato quasi impossibile mettergli quella spilla appena arrivati. Ma è stato uno spasso per me.

È stato un successo. Tutte le persone che ho avuto il piacere di accogliere e spillare, erano sinceramente entusiaste di essere lì e questo era percepibile nell’aria. Anche lo staff di Made è stato eccellente e li ringrazio tutti.

.

Quando poi ho visto arrivare tutti quei ragazzi, con tutte le loro borse di computer, trolley, zaini, libroni sottili neri e le loro speranze, ho capito quanto fosse stato giusto chiamare questo giorno Grande Venerdì.

A dire la verità, ho dovuto fare un po’ la poliziotta cattiva per contenere la loro giustificabile curiosità. Ma in generale, li ho invidiati un po’ perché avrei voluto anch’io avere questa chance, ai tempi.

Per un momento o due, mi sono messa nelle loro scarpe e mi sono un po’ emozionata anch’io, come loro.


2 Replies

Il Grande Venerdi di Enzo di Milano visto dal cortile del Made.

.

Ricevo e volentieri pubblico nel blog il post appena ricevuto da Francesco Grandazzi (@francescogrz su Twitter).

L’anno scorso Francesco era alla Portfolio Night come giovane creativo. Ieri ha provato l’emozione di essere “dall’altra parte” perchè dopo aver trovato spazio in agenzia grazie all’evento dell’anno scorso, ha voluto mettersi a disposizione della community per aiutare i giovani creativi a raggiungere la loro opportunità. Fosse solo la registrazione.

E’ sempre una bella cosa quando restituisci quello che hai avuto dandoti da fare e mettendoti a disposizione per aiutare chi è un solo un passo indietro a te. E’ così che si va avanti.

Un grazie anche agli altri due ragazzi dell’accoglienza, aspettiamo anche i loro commenti.

 

Ciao a tutti, sono Francesco e probabilmente vi ricorderete di me come il tizio che al Grande Venerdì di Enzo a Milano vi ha fatto aspettare in coda prima di darvi i biglietti per gli incontri.

Quando ho saputo che l’ADCI cercava volontari per dare una mano, mi sono fatto avanti: a me quella che era la “Portfolio Night” ha portato fortuna e contribuire all’organizzazione di questa nuova edizione mi è sembrato il modo perfetto per ripagare la sorte.

Appena arrivato al MADE sono stato catapultato subito al banchetto di registrazione, dove in tre abbiamo ascoltato, risposto, consolato e incoraggiato la grande folla dei ragazzi che hanno partecipato alla serata (ma quanti eravate?!).
Finita la ressa ho avuto il tempo per fare un po’ di live tweeting, condividere qualche foto su Instagram (cercate #venerdidienzo) ma soprattutto godermi la serata!

La location scelta per l’evento, il MADE, era davvero perfetta, con tutto il piccolo cortile pieno di persone che si conoscevano, chiacchieravano e scambiavano idee ed emozioni.
Ho raccolto le lamentele (poche), i suggerimenti (molti) e i complimenti (tanti) di voi partecipanti e li ho subito girati a Mizio Ratti e tutto lo staff che si è occupato dell’organizzazione del Grande Venerdi di Enzo: complimenti a tutti loro.

Il ricordo più bello mi sono portato a casa è stato un ragazzo che, salutandomi e ringraziando per l’evento, mi ha detto: “Ti auguro un giorno di essere là dentro a guardare i portfolii degli studenti”. Chissà, io comunque anche al banchetto mi sono divertito un sacco! :-)

Ci vediamo l’anno prossimo!
Francesco


9 Replies

Il Grande Venerdì di Enzo: facciamolo continuare.


Tutti i soci Adci sono invitati ad adottare un socio studente. Bastano 20 euro per iscriverlo all’Art Directors Club Italiano, e l’impegno morale a farsi mentori del “prescelto”.
Inizio da questa idea, di Pasquale Barbella, il mio breve racconto della giornata di ieri.
Essere mentori significa offrire la propria disponibilità ad accompagnare i primi passi dei giovani in una carriera che è diventata molto complessa. Consigli, segnalazioni a colleghi, aprire le porte per nuovi incontri che, anche quando non sfociano in un posto di lavoro, possono comunque essere molto utili. Ogni colloquio rappresenta l’occasione di un feedback, la possibilità di ascoltare una nuova opinione sul proprio “stato dell’arte”.

Io ho adottato una copy di Accademia, al termine del primo giro di incontri. Si chiama A. Giavoni. Insieme abbiamo anche “complottato” per tradurre in pratica un’idea che potrebbe essere molto utile ai giovani talenti. Aspetto le sue proposte per gli inizi di giugno. Negli incontri successivi mi hanno colpito molto altri due copywriter: Alberto Mora e Sara Rosset. Quest’ultima inizierà lunedì uno stage insieme al suo art, sempre di Accademia,in United 1861.

Adottate un giovane creativo, per favore. Questo stesso blog può essere un luogo dove i senior possono postare le proprie segnalazioni, inserendole nella categoria talent scouting.

Il grande venerdì di Enzo ha coinvolto ieri circa trecento professionisti di oggi e di domani, tra Milano e Roma. Gli ultimi colloqui sono terminati dopo le 23. Personalmente non mi ero nemmeno reso conto si fosse fatto così tardi. A parte le foto scattate con il telefonino, ho una serie di immagini archiviate nel mio hard disk biologico che, benché copy, non proverò nemmeno a tradurre in parole.
Spero che qualcuno, più dotato di me, abbia voglia di raccontare il “suo” venerdì vissuto ieri.

L’invito mio e di Pasquale Barbella mira a rendere i prossimi 365 giorni tanti venerdì di Enzo, in attesa della prossima edizione ufficiale. L’infaticabile consigliere Ratti si è già offerto volontario, a modo suo, tra un mugugno ligure e un VAFFANCULO Massimo.

Grazie ancora a Made per accoglienza e ospitalità. Grazie a tutti i direttori creativi e colleghi, di Milano e Roma, che ci hanno aiutato con la loro disponibilità. Grazie a Le Balene per la comunicazione e il supporto morale. Grazie a Paola Manfroni che ha organizzato l’incontro di Roma. Grazie a Luigi Bolognini per la pagina intera su Repubblica e per essere passato a trovarci.
E un abbraccio da Paperoga, a Giusi Bonsignore e a Sandro Baldoni.

p.s.
ho nuovamente perso il mio cellulare, stanotte, dove avevo annotato i nomi dei giovani incontrati ieri. Li ho quindi citati a memoria. Mi scuso per eventuali errori.


1 Reply

Le immagini del Grande Venerdi di Enzo di Roma.

Le immagini di ieri sera allo Spazio Cerere di via degli Ausoni 3, a Roma.


2 Replies

Le immagini del Grande Venerdi di Enzo di Milano.

Le immagini scattate ieri sera presso Made di via Carnevali 24, a Milano.


2 Replies

Il Grande Venerdì di Enzo.

Come era nella sua natura strabordante, Enzo ha smosso un bel casino: l’evento di domani ha fatto il tutto esaurito da giorni. Ricordo che si partirà dalle ore 17, sia a Milano sia a Roma. E si andrà avanti almeno per 4 ore. Dopo si vedrà, ma conoscendo la natura burlona di Enzo, credo che non ci fermeremo prima della mezzanotte (naturalmente solo per chi si vorrà fermare).

Vi aspettiamo quindi in Made, via Carnevali 24, a Milano. E in Spazio Cerere, via degli Ausoni 3, a Roma.

Ulteriori informazioni le potete leggere qui.