Lascia una risposta

Ragazze, andate a Cannes con il progetto “See It Be It”

Se sei una donna, hai tra i 5 e i 10 anni di esperienza nel mondo della creatività e il tuo sogno è di lasciare un segno tangibile del tuo passaggio in questa industry, ho buone notizie per te.

Anche quest’anno, i Cannes Lions in partnership con Spotify promuovono il programma See It Be It, attraverso il quale metteranno a disposizione non solo degli ingressi full al Festival in modalità VIP, ma anche, durante quei giorni, un programma di istruzione e mentoring curato dai più importanti professionisti del settore e dedicato a formare… beh, quelle che tra qualche anno diventeranno i nostri capi.

Le partecipanti a una delle passate edizioni del See It Be It

Inutile dire che una cosa del genere è un’opportunità pazzesca per trasformare le tue abilità e possibilità di networking da buone a spaziali.

Insomma, la guerra al gender gap non si combatte in un’unica battaglia, ma every little helps.

Quindi sbrigati e fatti un regalo di Natale di cui potresti beneficiare per tutta la vita: candidati a partecipare a See It Be It. Ma tipo ora. Le iscrizioni scadono il 12 gennaio, che non sembra ma è già dietro l’angolo.

Trovi tutte le informazioni QUI.

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

ADCI+Forbes = AdBiz

Non è una nuova formula matematica, ma una nuova formula televisiva che inizia stasera alle 22:30 su BFC, canale 511 di Sky e che ci riguarda molto da vicino.

ADCI e Forbes, infatti, lanciano AdBiz, un nuovo format televisivo che racconta il mondo della creatività, della comunicazione e di come queste due cose abbiano ancora a che fare col business.

*SPOILER ALERT* Hanno a che farci tantissimo.

Assieme a Vicky Gitto, presidente ADCI, scopriremo come la pensano i brand, vedremo le campagne più belle (sia per i creativi che le hanno fatte, sia per i clienti che ne hanno beneficiato), capiremo come la creatività può risolvere problemi concreti che vanno oltre un’ottica di business, ma che toccano l’utente più nel profondo. E IF! e gli ADCI Awards? Tranquilli, ci sono anche loro.

E ancora, parleremo di strategia, purpose, di creatività che riesce a trasportare un intero circuito di Formula1 nel deserto e molto, molto altro.

Insomma, gli ingredienti per un appuntamento imperdibile ci sono tutti.

Ci vediamo dall’altro lato dello schermo lunedì 16 dicembre alle 22:30 su BFC, canale 511 di Sky con AdBiz – La Creatività che muove il Business.

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 02_12_019

twitter: @claudianeri

Dal Canada alla California, il talento allo stato puro di Donald Robertson

Da Montreal graphic design firmato Paprika

I reportage di Michele Amoruso

Dall’Australia le illustrazioni di moda di Megan Hess


Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 25_11_019

twitter: @claudianeri

Art direction, design, e swiss typography firmati Raffinerie

Da Milano l’eclettismo di Pomo tra video, web design e arte

Le illstrazioni super accattivanti di Cinzia Zenocchini

Da Tokyo i poster tipopgrafici di Kobayashi Ikki


Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 18_11_019

twitter: @claudianeri

il modernismo internazinale rivisitato da 364 design

Da Parigi il talento eclettico di Paul Rousteau, fotografo

Sempre da Parigi le illustrazioni di Damien Cuypers.

La moda nelle foto di Brigitte Niedermair


Lascia una risposta

Il post post-ADC*E

Lo scorso weekend non ci sono stati solo gli ADCI Awards, ma anche il loro fratellone europeo, meglio noto come ADC*E Awards.

Come ricorderai, QUI avevamo preannunciato una nutrita presenza italiana tra i giurati.

Quello che non ti abbiamo detto è che avevamo altri due nostri uomini all’Avana. E con due uomini all’Avana intendiamo Giuliana Lo Porto e Mariano Barresi, i giovani creativi che hanno rappresentato l’Italia a High Potentials, di cui ti avevamo parlato QUI.

Ecco. I ragazzi sono rientrati in Italia e hanno molto da dire. Per questo, ora lascio la parola a loro.

Piove, siamo tornati da poco dalle vacanze estive e stiamo andando a lavoro.

“Giuliana, Mariano vi andrebbe di partecipare alle giurie ADC*E a Barcellona?”

Tre parole così belle una dopo l’altra mi fanno emozionare e sobbalzare dal sedile del tram.

Da quel momento, ogni mattina mi svegliavo elettrizzata e mandavo note audio senza un senso ma ricche di felicità ed euforismo a Mariano, mio compagno degno di Grand Prix di questa avventura stupenda, che mi rispondeva con altrettanto entusiasmo.

Dal momento in cui ci hanno detto che saremmo andati a Barcellona fino al secondo in cui siamo atterrati in terra spagnola ci siamo sbattuti per svariati motivi perché cari miei, in questo mondo, non si regala niente a nessuno e “senza attitudine non vai da nessun parte”.

Quindi rimbocchiamoci le maniche e mettiamoci a lavoro, perché dobbiamo presentare un progetto di crowdfunding per partecipare alla greatness challenge e in più, se proprio vogliamo massacrarci, possiamo anche partecipare agli High Potentials.

Ma andiamo per gradi.

Greatness challenge | Crowdfunding: la richiesta è quella di trovare un modo piuttosto creativo ma allo stesso tempo alla portata delle “nostre” persone per farci “finanziare” il viaggio.

Tra Roma e Milano e due junior presi parecchio dalle agenzie in cui lavorano e persone intorno a noi convinte ancora che facciamo i designer, o gli architetti o ancora “copyright”, diventa una sfida parecchio interessante per questioni di tempo ma soprattutto di fattibilità.

Ma tutto è possibile e fra treni, alcool e smartphone smarriti riusciamo alle ore 23:59 del giorno della scadenza ad inviare la nostra case che ci avrebbe permesso di volare per Barcellona.

Nei giorni successivi ci aggiornano sulla categoria della nostra Giuria e… FILM & RADIO = felicità su felicità.

Voliamo a Barcellona carichi come due molle, in compagnia di altre due molle cariche quanto noi: Luca Pedrani & Sara Bottani.

Prima giornata: Giurie.

Full immersion assoluta nei film migliori d’Europa e poi i video virali e ancora i Radio e sound design.

Con un totale di circa 123 progetti di diverse categorie ci estasiamo dei commenti che fanno i giurati che si mostrano fin da subito propositivi e pronti a rispondere alle nostre domande.

Per noi Junior è sempre difficile comprendere perché delle idee che noi riteniamo valide in realtà sono una crocetta sul NO grande quanto una casa.

I metri di giudizio dei Juror sono sempre un po’ sconosciuti e sicuramente poter far parte di una giuria permette di avere un quadro più chiaro delle motivazioni che spingono dei giurati a dare un Gold a una campagna piuttosto che a un’altra.

Adesso, possiamo dirvi con assoluta certezza che continuiamo a non capire perché vince una campagna piuttosto che un’altra e che non ci hanno svelato il segreto che l’anno prossimo ci farà vincere a Cannes, però sicuramente abbiamo imparato più di quanto ci aspettavamo dai giurati, DC di alcune delle migliori agenzie creative d’Europa, ma soprattutto grandi amanti del nostro lavoro.  

La nostra giuria era fantastica. I giurati erano più o meno allineati e ci hanno risparmiato le solite “faide” creative di cui ci hanno sempre parlato, commentando sempre però in modo approfondito ogni campagna con del potenziale.

Conoscere creativi provenienti da diverse nazioni e scoprire i loro punti di vista facendo il famosissimo networking è stato pazzesco e speriamo di poter cogliere presto un’altra occasione del genere.

Esperienza complessiva da 110 e lode.

La consigliamo? NO, perché vogliamo tornarci noi il prossimo anno. J

Grazie.

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

ADCI Meets Rankin

Venerdì 15 novembre ADCI ti aspetta alle 19:30 in Google (via Confalonieri, 4 – Milano) per un appuntamento imperdibile: Between Art And Commerce, una chiacchierata moderata da Giuseppe Mastromatteo e il contributo di Karim Bartoletti, con Rankin, fondatore dell’omonima agenzia e protagonista della pop culture di questo millennio. Regista, editore e fotografo, ha fatto della provocazione la sua cifra stilistica, che ha portato con sé nell’advertising e nella moda.

Diciamo che qualcosa di interessante probabilmente la dirà, quindi ti conviene non mancare.

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

ADCI Awards 2019 – Tuttituttitutti i metalli

Si è chiusa una delle edizioni più belle (e partecipate) degli ADCI Awards.

Tantissimi i lavori iscritti, qualità pazzesca e livello di esigenza altrettanto alto delle giurie.

Prima dell’elenco di tutti i vincitori, però, è doveroso sottolineare uno dei momenti più attesi della cerimonia: la Hall Of Fame.

Quest’anno è entrato a far parte della ristretta cerchia di creativi insigniti di questo prezioso riconoscimento un mostro sacro del nostro settore: Gianpietro Vigorelli, professionista che, nella sua lunga carriera, ha riscritto le regole di questo mestiere a colpi di Furia (pun intended) Creativa.

E passiamo adesso alla cerimonia vera e propria.

Recap veloce: Publicis ha spaccato come al solito, infatti è best agency anche quest’anno. E indovina il best client! Esatto. Diesel.

Comunque non sono stati gli unici a fare super bene.
DLV BBDO si è difesa alla grandissima, ma anche tante altre agenzie hanno fatto grandi numeri, vedi Superhumans, We Are Social, DDB, Alkemy, Leo Burnett, solo per citarne alcune.

Anzi, citiamole tutte: ecco qui il ranking totale delle agenzie a questi ultimi ADCI Awards:

Qui sotto invece l’elenco con tuttituttitutti i metalli.

Ci vediamo l’anno prossimo!

Pubblicato in ADCI