Condividi:

9 Replies

Giovani Leoni 2017. Dati, date e giurie.

Iniziamo con qualche numero sull’edizione 2017 dei Giovani Leoni. Questo è stato l’anno dei record: 241 iscrizioni, che salgono a 258 se consideriamo anche i lavori iscritti alla Roger Hatchuel Academy.

I lavori inviati per la categoria Giovani Creativi hanno toccato il picco storico: 121 nel PRINT, 29 nel FILM, 26 nel DESIGN e 65 nel CYBER. Per un totale di 207 coppie che hanno consacrato il loro weekend sull’altare della creatività, contro le 160 (numero comunque impressionante) dell’anno scorso. Un bel balzo in avanti anche per gli studenti della categoria Roger Hatchuel Academy: siamo passati da 8 progetti presentati a 17.

Un dato rilevante riguarda anche i brief. In 48 ore solo 2 domande sui 4 brief, che sono evidentemente risultati precisi e chiari nelle richieste.

Possiamo considerarlo un grande risultato, per ora. I numeri contano ma ciò che è più importante è la qualità dei lavori dei nostri giovani creativi. Saranno i giurati di ADCI a eleggere i progetti che staccheranno il pass per il Cannes Lions International Festival of Creativity, dove i vincitori di ogni categoria affronteranno la Young Lions Competition. Questo ci porta alla domanda che tutti i giovani creativi – ma non solo – si stanno ponendo: quando si terranno le giurie e chi saranno i giurati?

Le giurie si riuniranno martedì 16 maggio. Ecco i nomi di chi deciderà quali lavori lasceranno il segno in questa edizione.

PRINT

Presidente: Erick Loi (Havas)

Marco Peyrano (The Big Now)
Stefania Siani (DLV BBDO)
Vincenzo Celli (Armando Testa)
Armando Viale (M&C Saatchi)
Roberto Ottolino (The&Partnership)
Paola Manfroni (Marimo)

FILM

Presidente: Francesco Nencini (Regista & Presidente AIR3)

Serena Di Bruno (Grey United)
Karim Bartoletti (Indiana Production Company)
Nicoletta Zanterino (Leo Burnett)
Aureliano Fontana (Publicis)
Carlo Arturo Sigon (Regista & Vice Presidente AIR3)
Livio Basoli (Dude)

DESIGN

Presidente: Franz Degano (Quinto Lancio)

Claudia Neri (Teikna Design)
Francesco Fallisi (Lateral Creative Hub)
Selmi Barissever (Havas)
Emanuele Basso (The6th)
Luis Ciccognani (Laboratoriominiera)
Francesco Grandazzi (DOING)

CYBER

Presidente: Carla Leveratto (Gruppo Roncaglia)

Jack Blanga (TBWA)
Marianna Ghirlanda (Google)
Jacopo Attardo (Young & Rubicam)
Gabriele Caeti (We Are Social)
Nicola Rovetta (Golin)
Raffaella Bertini (Uprising)

Per conoscere i nomi dei meritevoli vincitori che ruggiranno a Cannes bisognerà aspettare la serata di premiazione del 25 maggio. Nei prossimi giorni tutti i partecipanti riceveranno l’invito per la cerimonia e i dettagli sull’evento.

Ora tocca ai ragazzi mettere il fiore all’occhiello su questa straordinaria edizione grazie alla loro creatività. Che vincano i migliori, Giovani Leoni!

  • Marta Corbetta

    Ma per la categoria PR non ci sono dati e giuria? Grazie

    • Roberta Baudelaire

      Esatto, anche per Media nessuna info!

    • Luca Pertanto Pedrani

      Ciao Marta e Roberta, scusatemi il ritardo nella risposta ma ho visto solo ora il vostro commento. Questo articolo sul blog ADCI verte su Giovani Creativi (print, cyber, design e film) e sulla Roger Hatchuel Academy perché sono le due categorie supportate dal Club. Prendo comunque nota dell’appunto, l’anno prossimo ci faremo dare i dati anche di Media e PR in modo da pubblicare una comunicazione completa. Grazie!

  • V di Vasosky

    che vincano i più ammanicati con le agenzie, come sempre!
    vedremo stasera se ho ragione o no ;)
    fidanzate, amici e parenti di DC e co.
    Ogni anno sprecate le occasioni per far rinascere il settore e concorrere con il resto del mondo, complimenti

    • Luca Pertanto Pedrani

      I lavori vengono giudicati in modo assolutamente anonimo: nessuno sa chi abbia fatto i lavori sottoposti al vaglio dei giurati. Ogni anno viene sprecata anche l’occasione di evitare sterili polemiche.

    • V di Vasosky

      Perché alle 10 della mattina delle premiazioni tutto il mondo dei creativi italiani sapeva già i vincitori e i rapporti più che di amicizia con alcuni dei giurati?
      mi paiono fatti, non sterile polemica.
      Era giusto per capire, tutto qui :D

    • Luca Pertanto Pedrani

      Il fatto che le notizie circolino comunque, nonostante la richiesta di riservatezza, è un fatto non controllabile: non possiamo monitorare la vita delle persone e sorvegliare quello che dicono o non dicono. Possiamo solo chiedere riservatezza, poi sta alla professionalità di ciascuno gestire la cosa come meglio crede.

      Per quanto invece riguarda i rapporti di amicizia, parentela e quant’altro: ti assicuro che nessuno ha vinto perché è amico/parente/fidanzato di qualcuno. Chi andrà a Cannes lo farà perché una giuria di sette professionisti (che non sarebbero comunque tutti amici/parenti/fidanzati del vincitore di turno) ha ritenuto che il suo lavoro fosse migliore degli altri, né più né meno. Tu ovviamente sei libero di non crederci, io dal canto mio ti assicuro che è così.

    • V di Vasosky

      Deciderò di crederti e di continuare a dare fiducia a questo mondo, che continuo a considerare in ogni caso autoreferenziale e basato su favori reciproci.
      Alla prossima
      buona giornata

    • Luca Pertanto Pedrani

      Sono davvero felice che tu abbia deciso di credermi. Mi dispiace per la tua delusione ma davvero ti garantisco che non c’è stato niente di losco in queste giurie: c’ero, le ho seguite di persona e tutto si è svolto nella più assoluta correttezza.

      Grazie per avere mantenuto il confronto su un piano costruttivo. Alla prossima!