Condividi:

1 Reply

Pubblicità e onestà. Possono convivere nella stessa frase?

La verità è nuda, ma non sempre tutti vogliono guardarla.

Giuseppe Mazza sabato 20 Ottobre 2012 ha tenuto una conferenza a Reggio Emilia per TED. L’argomento era quello che per molti non addetti ai lavori è un ossimoro: PubblicitàOnestà.

In realtà, a differenza di politica e giornalismo, dove le sfumature di grigio sono molte più di cinquanta, in pubblicità gli addetti ai lavori sanno bene che le bugie hanno le gambe corte: quando un’azienda dice qualcosa di palesemente falso nella sua pubblicità, difficilmente la passa liscia: se ci sono bugie, quantomeno ci pensano i concorrenti a ritorcergliele contro.

Ma l’onestà non è solo dire cose vere o, tartufescamente, evitare di dire cose false. Giuseppe Mazza esamina il problema da diversi punti di vista. Il suo intervento completo a TEDxReggioEmilia è qui sul sito di Bill Magazine, la rivista trimestrale che parla di pubblicità edita da Tita Milano.

  • http://www.nicolovolanti.com Nicolò

    Toglierei anche il “palesemente” ;)