Condividi:

ADCI Awards 2019 – Tuttituttitutti i metalli

Si è chiusa una delle edizioni più belle (e partecipate) degli ADCI Awards.

Tantissimi i lavori iscritti, qualità pazzesca e livello di esigenza altrettanto alto delle giurie.

Prima dell’elenco di tutti i vincitori, però, è doveroso sottolineare uno dei momenti più attesi della cerimonia: la Hall Of Fame.

Quest’anno è entrato a far parte della ristretta cerchia di creativi insigniti di questo prezioso riconoscimento un mostro sacro del nostro settore: Gianpietro Vigorelli, professionista che, nella sua lunga carriera, ha riscritto le regole di questo mestiere a colpi di Furia (pun intended) Creativa.

E passiamo adesso alla cerimonia vera e propria.

Recap veloce: Publicis ha spaccato come al solito, infatti è best agency anche quest’anno. E indovina il best client! Esatto. Diesel.

Comunque non sono stati gli unici a fare super bene.
DLV BBDO si è difesa alla grandissima, ma anche tante altre agenzie hanno fatto grandi numeri, vedi Superhumans, We Are Social, DDB, Alkemy, Leo Burnett, solo per citarne alcune.

Anzi, citiamole tutte: ecco qui il ranking totale delle agenzie a questi ultimi ADCI Awards:

Qui sotto invece l’elenco con tuttituttitutti i metalli.

Ci vediamo l’anno prossimo!