Condividi:

ADC*E Erasmus. Cerchiamo un’agenzia per un brillante creativo ucraino.

Il progetto ADC*Erasmus è la nuova iniziativa dell’Art Directors Club of Europe che promuove la mobilità dei giovani creativi europei e lo scambio professionale fra realtà creative d’Europa. L’associazione, che riunisce i club di più di venti paesi europei, nell’ambito della nuova strategia “Learning by connecting” si trova a ridefinire il proprio ruolo in un’ottica di integrazione delle culture e professionalità creative, in un mercato europeo che vede dappertutto la nostra professione spostarsi dall’advertising al digitale, con ricadute importanti sulle economie locali e soprattutto sul valore del nostro lavoro.
In questo contesto un grande ruolo ce l’hanno i paesi creativamente emergenti, che hanno un capitale sociale e creativo molto giovane, sempre in movimento, alla continua ricerca di stimoli. Le grandi agenzie sopravvivono malamente, a favore di piccole realtà imprenditoriali autonome che lavorano senza porsi limiti, né orizzonti, in termini di sperimentazione, piattaforme e connessioni. Spesso con una visione che arriva più lontano della nostra.

A Tallinn in Estonia metà dei creativi che hanno ricevuto un premio per le categorie digitali nella Estonia Design Week, non erano lì con noi perché nel frattempo sono stati chiamati nella Silicon Valley.
A Vienna ci siamo trovati a lavorare con una lucida ragazza di Kiev che a 31 anni è un brillante direttore creativo in un’agenzia di 41 persone. Che per inciso è anche la sua.
A questa mobilità intellettuale e di pensiero non corrisponde però una mobilità professionale e se nella nostra associazione ci sono Paesi che possono imparare davvero dal farne parte ce ne sono altri che devono dare più di quello che prendono. Non solo dal punto di vista economico, ma anche per quanto riguarda la condivisione del sapere.
Per questo ogni volta che andiamo a fare un board all’Art Directors Club of Europe cerchiamo di mettere il nostro tempo e la nostra professione a disposizione dei giovani del paese che ogni quattro mesi ci ospita, partecipando a workshop e a progetti per i creativi del posto. In questo contesto vanno letti il workshop 6th Sense che ho fatto a Tallin il 25 settembre e il lavoro sul Creative Express a Vienna il 3 Ottobre scorso.

Per tornare al progetto ADC*Erasmus ha inizio quest’anno anche perché incluso nel programma di formazione finanziato dai fondi della Comunità Europea. Durante gli ADC*E Awards, ADC*E ha organizzato la prima edizione della the Greatness Challenge. Il brief prevedeva che i ragazzi finanziassero il loro viaggio a Barcellona per le giurie attraverso un progetto di crowdfunding. Il vincitore è stato Denis Loveiko, che lavora alla Leo Burnett Ukraine, con il progetto “What can I get you?”.

2013 GREATNESS CHALLENGE from Art Directors Club of Europe on Vimeo.” Il lavoro vincitore, realizzato da Denis Loveiko.

Denis Loveiko è dunque il primo partecipante al progetto ADC*Erasmus 2013. Stiamo cercando un’agenzia che ospiti Denis per un periodo di due o tre mesi. Le spese di viaggio saranno a carico di ADC*E, quelle di soggiorno a carico dell’agenzia ospitante. È previsto anche un rimborso minimo da parte dell’agenzia di 300 Euro al mese. Raccoglieremo tutte le richieste delle agenzie entro il 15 novembre. Denis sceglierà la destinazione e si metterà d’accordo con l’agenzia scelta per definire insieme date e durata dello scambio.
Per scaricare il portfolio di Denis clicca qui.

Per ulteriori informazioni e offrire la vostra disponibilità potete contattarmi via mail al seguente indirizzo: boglione@angelinidesign.com
Patrizia Boglione
Delegato ADC*E

Denis Loveiko cv