Condividi:

8 Replies

A Rimini!

La freccia nella immagine indica la sede delle giurie Adci Award di quest’anno: l’hotel Ambasciatori di Rimini.
L’indirizzo, in realtà, è via Vespucci 22. Ma questa è la foto che ho scattato appena sceso dall’auto, in compagnia di Biffone J Edgar, il giorno dei sopralluoghi in giro per il centro Italia.
Questa immagine mi è sembrata di buon auspicio.
Il soggetto del celebre film di Fellini fu scritto da uno dei miei autori preferiti, Ennio Flaiano. “Uhe vitellò cum’a sti’” era il saluto che si lanciavano i giovani dell’epoca a Pescara (città natale di Flaiano), nel loro indolente trascinarsi da un bar all’altro. Erano anni caratterizzati da un’altissima disoccupazione giovanile e grande precarietà.

Io però sono qui a divagare mentre chi mi legge è probabilmente interessato a conoscere le giurie.

Il Presidente degli Adci Award 2013, ormai lo sapete tutti, è Carlo Cavallone che guiderà anche i lavori nella sezione TV.

Carlo ha invitato altri colleghi giurati dall’estero e l’edizione 2013 degli Adci Award sarà probabilmente la più internazionale di sempre. Spero sia anche la più serena. Vorrei avviarmi verso un “semestre bianco” soffice.

Advertising 1 (comunicazione integrata + R&D)
Luca Martinazzoli presidente di giuria
Tim Small
Francesco Bozza
Patrizio Marini (sostituito da Paola Manfroni)
Selmi Barissever
Serena Di Bruno
Giovanni Pagano

Advertising 2 (stampa & affissione)
Annamaria Testa presidentessa di giuria
Paolo Dematteis
Nicola Lampugnani
Beatrice Furlotti
Francesco Fallisi
Laura Grazioli
Federico Russo
Isabella Bernardi

Advertising 3 (TV)
Carlo Cavallone presidente di giuria
Joseph Earnst
Giuseppe Mastromatteo
Francesco Simonetti
Sofia Ambrosini
Mauro Manieri
Vincenzo Gasbarro
Alessandro Pancotti,

Advertising 4 (radio e sociale)
Assunta Squitieri presidentessa di giuria
Daniele Dionisi
Luca Lorenzini
Alessandro Sciortino
Giordano Curreri
Francesco Roccaforte
Caterina Calabrò
Miriam Bianchi

Design
Paulo Martins presidente di giuria
Vasco Vicente
Fabio Milito
Federico Landini
Bruno Stucchi
Andrea Ferolla
Cristina Baccelli
Julian Wade

Live Advertising
Guido Cornara presidente di giuria
Giacomo Carissimi
Marco Carnevale
Valerio Le Moli
Giuseppe Mazza
Fabrizio Russo
Cristiano Tonnarelli
Vicky Gitto

Digital 1
Massimiliano Maria Longo presidente di giuria
Manuel Musilli
Giuseppe La Spada
Raffaella Bertini
Arturo Vittorioso
Paolo Iabichino
Marcio Holanda
Giuseppe Bizzarro

Digital 2
Ubi De Feo presidente di giuria
Davide Boscacci
Alessandro Orlandi
Matteo Betori
Piero Frescobaldi
Laura Cattaneo
Matteo Righi
Antonio Di Battista

Crafting 1
Giuliano Garonzi presidente di giuria
Aimone Bonucci
Stefano Mocellin
Francesco Guerrera
Emanuele Basso
Aureliano Fontana
Andrea Indini
Luca Zamboni

Crafting 2
Josè Bagnarelli presidente di giuria
Bruno Vohwinkel
Enrico Chiarugi
Luca Scotto Di Carlo
Karim Bartoletti
Paolo Lentini
Francesco Muzzopappa
Luca Imperato

Un abbraccio particolare a Niko Stumpo, che ha dovuto rinunciare alla presidenza della giuria Digital 1, per questioni di forza maggiore.
A Luca Pannese chiedo invece aggiornamenti e una foto. Lui sa a cosa mi riferisco.

  • Un amico

    Ciao, Max.
    Forse sarebbe utile rivelare che ogni giurato si pagherà di tasca sua le spese di vitto e alloggio in hotel.
    Altrimenti qualche pippa esclusa dalle giurie griderà al bengodi della casta.

    • http://kttbblog.splinder.com/ Massimo Guastini

      Nessun bengodi e nessuna casta.
      Abbiamo trattato una tariffa forfettaria con l’Hotel e i Soci pagheranno 135 euro a testa per il weekend.
      Le giurie inizieranno i lavori alle 14.30 di sabato. C’è a disposizione anche la domenica mattina per eventuali “code”.

  • Gianna

    certo… una giuria presieduta da un cavallone in via dei vitelloni, non sarà troppo Allegra Fattoria? Ciao ;-) buon lavoro

  • Pingback: Adci Awards, le giurie lasciano Milano per Rimini ‹ Youmark!

  • Francesco M

    Fate i bravi (se potete). Rimini è un posto pieno di distrazioni che vanno contro la morale. :)

  • http://www.m-o-d.biz Francesco Roccaforte

    Esce “No” di Pablo Larrain. Film su un fortunato “claim” pubblicitario che fece perdere Pinochet in un referendum basilare. Inno a un creativo. Finalmente. Su Venerdì di Repubblica un ottimo articolo di Giuseppe Mazza. Ma mi chiedo, noi creativi italiani, tutti o quasi di sinistra, (e non è dettaglio da poco) quando confesseremo mai di essere al servizio dei peggiori con il nostro lavoro migliore? Esco da poche ore dalle giurie del club dei migliori creativi italiani (e molti sono pluri premiati e stimati più all’estero che in Italia). E i lavori visti mi confermano che siamo tutti, anche se con le nostre indiscusse qualità, ma nonostante queste, al servizio di pessimi manager d’agenzia e di clienti italioti. Il cui solo interesse è prendere più soldi in pochi giorni e scappare via. Tali stolti stanno distruggendo il valore di grandi brand. Italiani e non. E con loro il lavoro di migliaia di persone. E il futuro di molti. Oro? Argento? Bronzo? Solo entry? Ma che significa più? Dovremmo mandare a monte tutto. Reset e rewind, selecta!

  • Pingback: Adci Award e Hall of Fame 2013 | Il blog dell'ADCI

  • Pingback: Essere Annamaria Testa