Lascia una risposta

ADCI ART TALK – Giuseppe Mastromatteo intervista Giovanni Pelloso in “BACK TO DANCE: Il ruolo del curatore”. Live su @artdirectorsclubitaly

“BACK TO DANCE: Il ruolo del curatore”, con Giuseppe Mastromatteo e Giovanni Pelloso: il 2 luglio alle 18.30 sul profilo Instagram di ADCI, @Artdirectorsclubitaly.

Giuseppe Mastromatteo, CCO di Ogilvy Italia, artista e membro del consiglio direttivo di ADCI, incontra live su Instagram ( @Artdirectorsclubitaly) Giovanni Pelloso, curatore, giornalista e critico di fotografia del Corriere della Sera.

Il talk si terrà live dalla galleria d’arte contemporanea 29 Arts in Progress di Milano dove Giovanni Pelloso ci condurrà nella narrazione della mostra di fotografia da lui curata ‘BACK TO DANCE’.

L’esposizione è dedicata al tema della danza, riunisce una selezione di opere vintage e contemporanee di Gian Paolo Barbieri, Greg Gorman, Silvia Lelli e Roberto Masotti.

Sarà anche l’occasione per raccontare ai partecipanti live il ruolo del curatore d’arte contemporanea.

Giovanni Pelloso è giornalista e critico di fotografia del Corriere della Sera per le pagine di ViviMilano.

Co-autore del Dizionario mondiale della fotografia (Rizzoli/Contrasto, 2002), è staff editor del mensile Il Fotografo.

Si occupa di Sociologia dei consumi e di pubblicità, tra teoria e prassi, presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo dell’Università IULM di Milano. È docente di Storia e critica della fotografia al Raffles Milano Istituto Moda e Design e insegna Fotografia contemporanea al master di Nuove Tecnologie dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Brera.

È ricercatore associato dell’Acquario Civico di Milano.

Parteciperai? faccelo sapere qui:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-adci-art-talk-mastromatteo-intervista-giovanni-pelloso-instagram-111812145136

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

ADCI Awards 2020: il 1° luglio apre la Call For Entries.

Nei momenti più complicati, cerchiamo sempre dei segnali che sappiano darci la spinta per andare avanti. E perché no, anche per reinventarci.

Ecco perché negli ADCI Awards 2020 abbiamo voluto infondere tutta la nostra voglia di dare un segnale positivo al nostro settore, agenzie e clienti, partner e professionisti, che anche durante questo anno imprevedibile hanno continuato a dare il massimo nei loro progetti, modificando strategie, adattando comunicazioni, e dimostrando che l’eccellenza creativa non si piega alle contingenze, ma anzi ne trae forza e motivazione.

Lo dobbiamo ai soci che hanno dedicato il tempo di un anno difficile per creare lavori che diventino motivo di ispirazione per tutti; alle aziende che hanno investito attenzioni, risorse ed energie, nei progetti che verranno selezionati; al Paese perché non si aggiunga il vuoto lasciato dalla sparizione di un ennesimo punto di riferimento” commenta il Presidente ADCI Vicky Gitto. “Il 1 luglio apriremo la Call For Entries 2020, così che un giorno, a chiunque vorrà sapere quali erano i progetti più interessanti di quest’anno, basterà cercare adciawards2020. In bocca al lupo a tutti coloro che parteciperanno”.

Da luglio fino a ottobre, per tutto il periodo di CFE, tutte le Entries saranno al prezzo di Early Bird, ma questa non sarà un’edizione da ricordare solo per questo: tutte le categorie sono state riviste e aggiornate grazie all’incredibile lavoro di squadra di un team di soci volontari. Un impegno necessario per rispettare gli standard di eccellenza del Premio, che da sempre guarda con attenzione all’evoluzione dello scenario internazionale per proporre alla community italiana sfide e palcoscenici in linea con gli altri grandi Festival.  

L’asticella si alza anche con la nuova categoria dedicata alla Creative Effectiveness, che con quattro nuove voci premierà i progetti creativi d’eccellenza che abbiano saputo portare anche risultati di business concreti, e con un rifacimento completo della categoria Branded Content.

Anche le scuole naturalmente avranno la propria categoria, Studenti, nella quale applicarsi in tre aree diverse: Classic, Experience e Design.

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 29_06_020

twitter: @claudianeri @adcinews

Le cronache visive di Carlos Folgoso, fotografo spagnolo di base in Italia.

Da Brooklyn le illustrazioni di Ben Wiseman

Da Bruxelles i collage analogici e non di Raphael Vincenzi

Tra Roma e Macerata il talento eclettico di @Flaccidia


Lascia una risposta

Vuoi l’opportunità di mostrare al mondo intero i tuoi lavori di design? Ecco come fare in 3 facili step, insieme a Huawei.

Partecipa alla Huawei 2020 Global Theme Design Competition e dai sfogo alla tua creatività!

Il brief è “Visionary Art”: libera il tuo talento e crea i tuoi temi, watch faces e wallpapers per avere l’opportunità di vincere diversi premi e vendere il tuo lavoro all’interno del digital art store, permettendo a oltre 100 milioni di utenti da tutto il mondo di utilizzarli.

Tang-Yi

Sembra una proposta interessante?

Segui questi tre step:

  1. Registrati qui.
  2. Candida i tuoi design originali in una (o tutte) le tre categorie della competition: Themes, Wallpapers e Watch Faces prima del 1° Luglio.
  3. Aspetta che il tuo lavoro sia valutato da un panel di rinomati designers tra cui David Carson, Wang Ziyuan e Liza Enebeis.

Clicca qui per una guida step-by-step e scopri di più su come creare il tuo design e partecipare alla competition.

E non è tutto, partecipare alla Huawei 2020 Global Theme Design Competition non è l’unica opportunità da non lasciarsi scappare: essere un Themes Designer potrebbe diventare la tua carriera, segui questi tre step per diventare un Certified Themes Designer:

  1. Crea il tuo Tema usando i Theme Template di Huawei
  2. Usa i loro Theme Tool .
  3. Carica i tuoi Theme Design nello store, qui.

La deadline è il 1° luglio, non perderla!

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

ADC*E – Aperta la CFE

The show must go on, per fortuna.

È ufficialmente aperta la Call For Entries per quella che è stata chiamata la Special Edition 2020 degli ADC*E Awards.

Se non si ferma la Champions League di calcio, perché dovrebbe farlo quella della creatività?

Mai come quest’anno, tra l’altro, è stato necessario essere molto creativi per permettere a una delle più importanti manifestazioni del settore in Europa di prendere vita.

Ecco quindi le più significative novità che rendono questa Edition davvero Special.

In primo luogo, il prezzo di tutte le entry è stato ridotto del 50%.

Non meno importante, per la prima volta in assoluto nella storia della manifestazione, le giurie si terranno interamente online.

Ultimo, ma non in ordine di importanza, sono state aggiunte nuove categorie che tengono conto dell’evoluzione del nostro mestiere e dei suoi codici espressivi e comunicativi.

E quindi daidaidai! Se avete fatto bene agli scorsi ADCI Awards, iniziate a selezionare i vostri lavori migliori e e mettetevi in gioco anche sul palcoscenico europeo.


Lascia una risposta

Creative Incubator – Roma 16/18 luglio

Manca meno di un mese all’inizio del Creative Incubator, il programma creato da PI School e ADC*E e promosso da ADCI.

Quest’anno si gioca in casa, visto che si terrà a Roma, e il tema è dei più interessanti: “Conscious Business: Helping companies transform into purposeful organisations”

Inutile dire che l’intero evento seguirà scrupolosamente tutte le norme anti-covid, mantenendo la sicurezza per tutti i partecipanti che, per ovvie ragioni, verranno ridotti.

Proprio per questo motivo è importante affrettarsi per assicurarsi un posto in quello che si prevede come uno degli eventi più caldi e formativi di questa estate. Un occhio virtuoso al futuro proprio quando più se ne sente il bisogno.

A QUESTO LINK potete trovare il modulo d’iscrizione e una splendida notizia: non solo verrà garantita una borsa di studio che coprirà l’80% dell’intero costo del programma, ma inoltre i soci ADC*E avranno un ulteriore sconto del 10%.

L’appuntamento è per il 16/18 luglio a Roma. Maggiori info QUI.

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Before – Now – After: “An eye on music”, il quarto incontro con Vicky Gitto e Alessandro Fabozzi

Torna oggi Before – Now – Afterun ciclo di incontri realizzati da Istituto Marangoni Milano Design e patrocinato da Art Directors Club Italiano, in cui i professionisti delle più importanti e affermate agenzie web, creative e di pubblicità faranno il punto sul momento storico che stiamo vivendo, analizzando la disciplina nei diversi passaggi temporali.

Oggi, 23 giugno alle ore 17.15, sarà la volta di Alessandro Fabozzi, Owner di Officine Orange e Music Manager: durante l’incontro “An eye on music”, insieme a Vicky Gitto, Founder & Executive Creative Director di Gitto/ Battaglia_22 e Presidente di Art Directors Club Italiano, ci spiegherà come anche la musica corra sempre più veloce e così anche il modo di comunicarla, con nuovi scenari da prevedere nel futuro.

Partecipa qui:  https://www.google.com/url?q=https://istitutomarangoni.zoom.us/j/97467503093&sa=D&source=hangouts&ust=1592927149690000&usg=AFQjCNGFQ85mBL_WJqPX55C6HlBh3sLDdg

Pubblicato in ADCI

Lascia una risposta

Buon lunedì le segnalazioni di Claudia Neri 22_06_020

twitter: @claudianeri @adcinews

Da New York, il digital design pirotecnico di Dazzle Studio

Da Bruxelles Fotografia e arte di Serena Vittorini

Dagli USA la pittura classica di Justin Wood

Da Reykjavìk l’eclettismo di Aron Reyr Sverrisson 


Lascia una risposta

ADCI ART TALK – Giuseppe Mastromatteo intervista Nicolas Ballario live su @artdirectorsclubitaly

“TE LA DO IO L’ARTE”, con Giuseppe Mastromatteo e Nicolas Ballario: il 17 giugno alle 18.30 sul profilo Instagram di ADCI, @Artdirectorsclubitaly.

Giuseppe Mastromatteo, CCO di Ogilvy Italia, artista e membro del consiglio direttivo di ADCI, incontra live su Instagram ( @Artdirectorsclubitaly) Nicolas Ballario.

Nicolas Ballario, classe 1984, si occupa di arte contemporanea applicata ai media.

I suoi natali professionali sono nella factory di Oliviero Toscani ‘La Sterpaia’, della quale diventerà responsabile culturale.

Ha collaborato con le più importanti istituzioni artistiche e con numerose testate (L’Espresso, il Corriere della Sera, Il Giornale dell’Arte).

Attualmente è autore e conduttore dei programmi di arte contemporanea di Radio Uno Rai, curatore del settore arte della rivista Rolling Stone ed è consulente dell’Istituto dell’Enciclopedia Treccani per i progetti innovativi.

Nel 2019 conduce il format sulla fotografia “Camera Oscura”, su LA7, mentre nel 2020 è alla guida su Sky Arte di “Io ti vedo, tu mi senti?”, trasmissione sulle arti visive.

Cura esposizioni e cataloghi. Il magazine Artribune lo ha inserito nel ‘Best of’ delle eccellenze del mondo dell’arte del 2019.

Parteciperai? Faccelo sapere qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-adci-art-talk-mastromatteo-intervista-nicolas-ballario-instagram-109660238726

Pubblicato in ADCI