Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 30_10_017

twitter: @claudianeri

Tedesco ma basato a New York Felix Burrichter, art director di Pin-up magazine

Dal Congo il talento artistico di Cheri Samba

Dal padiglione scandinavo della biennale a Venezia, l’eclettismo di Mika Taanila

Sandrine Dulermo e Michael Labica, fotografi di moda


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 23_10_017

twitter: claudianeri

Il virtuosismo digitale di cssc-coach-stage-stage-coach che ha prodotto l’installazione VR di Paul McCarthy alla Fondazione Cini di Venezia

Dal Brasile, le illustrazioni di Adriano Rampazzo

Basato in inghilterra Foldability, un portale dedicato all’origami e alle sue applicazioni nel design.

Dalla Spagna, la street art firmata Okudart


Leave a reply

ADCI ROMA PRESENTA: “FACEBOOK. DRIVING CREATIVE IN THE FEED.”

Per la prima volta, Facebook arriva a Roma! L’evento si terrà nella mattinata del 25 ottobre presso lo studio legale E-Lex e avrà il titolo di “FACEBOOK. DRIVING CREATE IN THE FEED”.

“Il mobile è diventato un dispositivo centrale nel nostro consumo quotidiano di video e anche un importante alleato della pubblicità creatività. Ridefinisce profondamente il modo in cui le agenzie raccontano storie e generano contenuti.”

Insieme al team di Facebook e ai local ambassador Carla Leveratto e Marco Diotallevi, vi invitiamo a partecipare ad un evento dedicato proprio alla creatività costruita per il mobile, per discutere insieme di questi temi e condividere esperienze e best practice.

Saranno presenti
Cristina Baccelli // Creative Strategist Facebook & Instagram
Patricia Consonni // Creative Agency Partner

L’appuntamento quindi è per il 25 ottobre dalle ore 10 alle 13. L’ingresso è gratuito ma su prenotazione, fino a esaurimento biglietti. Qui il link per prenotarsi.  -> https://www.eventbrite.it/e/biglietti-adci-roma-presenta-driving-creative-in-the-feed-39044299551


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 16_10_017

twitter: @claudianeri

Da New York Rob Vargas nuovo art director di Bloomberg Businessweek

Da Parigi il talento di Marie-Laure Cruschi, aka Cruschiform, designer e illustratrice

Giocare con il linguaggio della moda: Primpymag

Dagli Stati Uniti gli sketchbook di Richard Alomar


Leave a reply

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri 09_10_017

twitter @claudianeri

Eclettismo e talento allo stato puro di Quentin Debriey, fotografo art director

Da Roma al mondo le immagini di Antonio Faccilongo, giovane fotografo

Lo stile e il talento di Emiliano Ponzi, illustratore

Art direction firmata Jean-Baptiste Talbourdet-Napoleone


Leave a reply

ADC*E Awards – I giurati italiani

L’Italia si presenta agli ADC*E Awards di quest’anno con ben tre giurati.

Claudia Neri (Direttore Creativo di Teikna Design) è stata chiamata a dire la sua sui lavori iscritti in Design e Craft, Davide Boscacci (Group Creative Director di Leo Burnett) giudicherà invece la categoria Integration and Innovation, mentre nella giuria di Promotions & New Media  c’è una sedia con su il nome di Luca Scotto Di Carlo (ECD e Partner di M&C Saatchi).


(Nella foto, da sinistra verso destra, Boscacci, Scotto Di Carlo e Neri)

 

Ti ricordi che la deadline è stata prolungata di una settimana e che hai tempo fino al 13 ottobre per iscrivere i tuoi lavori, vero?

Comunque, qui puoi rileggere l’articolo con più info a riguardo,
mentre la CFE completa la trovi qui –> ADC*E Awards CFE


Leave a reply

ADC*E Awards – Deadline prolungata al 13 ottobre

È tutto vero.

Hai ancora qualche giorno per iscrivere i tuoi lavori ai prossimi ADC*E Awards.

Se ti ricordi, qui ti avevamo detto tutto quello che dovevi fare per partecipare.
Ecco, adesso è ancora così, solo che il termine ultimo si è allungato di una settimana.

Quindi ricapitoliamo, che già ti sei distratto.

13 ottobre, deadline per l’iscrizione agli ADC*E Awards.

Se hai domande, dubbi, curiosità, pensieri, parole, opere, omissioni, scrivi a questo indirizzo mail e vai sereno.


Leave a reply

CFE ADC*E Awards 2017

Non fa in tempo a calare il sipario sugli ADCI Awards che è subito il momento di alzare la posta in palio e andare a comandare oltreconfine.

Il 6 ottobre è infatti la deadline per gli ADC*E Awards, il riconoscimento promosso dall’Art Directors Club Europe che premia l’eccellenza creativa continentale.

Non perdere l’occasione di confrontarti con colleghi provenienti da ogni parte d’Europa e provare a vincere la Champions League dell’advertising.

“Sì, ma quanto costa?” mi chiederai. Ed è qui che arriva il bello.

Ti ricordi che l’ADCI è associato all’ADC*E, vero? Ecco, allora senti qui.

Hai vinto un oro agli ultimi ADCI Awards? Ottime notizie, puoi iscrivere il tuo lavoro gratis!

Hai vinto un argento, un bronzo o una shortlist? Puoi comunque iscrivere i tuoi lavori con un robusto sconto.

(lLo vedi che iscriversi all’ADCI conviene sempre?)

Partecipare è di una semplicità disarmante: basta andare su adce.submit.to e completare l’iscrizione.

Per ulteriori info, dai un’occhiata alla CFE qui –> ADCEAwards2017_RulesInfo


Leave a reply

ADCI Awards 2017 – Tutti ma proprio tutti i metalli.

Li abbiamo visti tutto l’anno, li abbiamo applauditi al Franco Parenti sabato sera, ci abbiamo scommesso sopra clandestinamente (lo avete fatto anche voi, giusto?).

Adesso possiamo rivederli tutti in un’unica soluzione: un meraviglioso PDF.

Ecco tutti gli ori, argenti e bronzi assegnati agli ADCI Awards 2017. –> METALLI_20171003

Ricordiamo ancora i due Grand Prix assegnati:

Chat Yourself, il primo chatbot che aiuta a contrastare l’Alzheimer ai suoi stadi iniziali (qui la case history) realizzato da Y&R per Italia Longeva;

LinkedInmate, un progetto che ha visto la luce grazie a un gruppo di giovanissimi studenti di Accademia di Comunicazione, che ha l’ambizioso obiettivo di riabilitare ex-detenuti e aiutarli a ricollocarsi nel mondo del lavoro trasformando in punti di forza per la comunità quelle debolezze che in passato hanno spalancato loro le porte del carcere (link alla case).


Leave a reply

ADCI Awards 2017: Grand Prix, Grand Prix Non Profit, Premio Speciale EQUAL

SUL PODIO GLI STUDENTI DI ACCADEMIA DI COMUNICAZIONE CON LA CAMPAGNA REALIZZATA PER LINKEDIN.

A YOUNG & RUBICAM IL GRAND PRIX PER LA SEZIONE NON PROFIT CON IL PROGETTO CHAT YOURSELF.

LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO SPECIALE EQUAL VA A INDESIT CON LA CAMPAGNA #DOITTOGHETER REALIZZATA DA J. WALTER THOMPSON. MENZIONE SPECIALE PER IL PROGETTO “MOM’S DON’T QUIT”.

 

Milano, 2 ottobre 2017 –  Si è conclusa la quarte edizione di IF! Italians Festival, il primo festival italiano dedicato alla creatività e ADCI, l’Art Directors Club Italiano che da oltre vent’anni riunisce i migliori talenti della creatività del nostro Paese, promotore dell’iniziativa che ha decretato i vincitori degli ADCI Awards di quest’anno.

Vince la sezione NO PROFIT del GRAND PRIX, CHAT YOURSELF di Young & Rubicam Milano (già vincitrice quest’anno di 6 Lions Award e 4 Shortlist) decretata all’unanimità dalla Giuria per la valenza sociale del progetto. Nata da un’idea di Y&R Milano per l’Associazione Italia Longeva, il network dedicato all’ invecchiamento, creato dal Ministero della Salute, dalla Regione Marche e dall’IRCCS INRCA, CHAT YOURSELF è un chatbot creato per Facebook Messenger, che aiuta chi è affetto dalla sindrome di Alzheimer a convivere con la malattia, permettendo di rimanere più a lungo indipendente e controllare la propria vita.

Sono molto  felice per questo riconoscimento perchè Chat Yourself ha coinvolto davvero in prima persona ciascun membro del team, per la sua valenza socialeha commentato Vicky Gitto, Chief Creative Officer Y&R Italia.Stiamo assistendo ad un cambiamento fondamentale, in cui la creatività assume sempre più un ruolo strategico e differenziante e, se messa a fattor comune con le tecnologie a cui oggi tutti abbiamo accesso -  e Facebook ne è un esempio –, può portare beneficio non solo al singolo, ma all’intera comunità”.

Sul podio dei GRAND PRIX anche agli studenti dell’Accademia di Comunicazione con il progetto sviluppato per LinkedIn. 

Un lavoro straordinario, perfetto in ogni dettaglio. Un lavoro completo, maturo, pertinente e umano. Un lavoro che quest anno ha saputo mettere gli studenti al centro della nostra attenzione, al centro della nostra ammirazione” ha spiegato Andrea Stillacci, Fondatore e Presidente di Herezie Group, il Presidente degli ADCI Awards 2017.

La prima edizione del Premio Speciale EQUAL, nato per sensibilizzare – non solo i creativi ma anche le aziende, in un periodo in cui la violenza sulle donne è tristemente alla ribalta della cronaca nazionale – a sposare, realizzare e promuovere l’immagine di una donna di oggi, coerente con i tempi in cui viviamo, attraverso l’utilizzo di una creatività mai lesiva della sua dignità e che superi definitivamente gli stereotipi di genere, se lo aggiudica Indesit con la campagna #DoItTogether, realizzata da J. Walter Thompson.

Stefania Siani, membro del consiglio direttivo di ADCI, ha sottolineato: “#DoItTogether di Indesit è il progetto che più di ogni altro risponde alla volontà del premio EQUAL di evolvere l’immaginario oltre la stereotipizzazione di genere. Un piano media articolato, un investimento sistematico e multi piattaforma volto a promuovere il superamento della gender inequality nelle nostre case. Un progetto che sostiene attivamente la collaborazione tra i generi nell’organizzazione domestica e familiare. Menzione speciale a “Mom’s don’t quit”, che fa luce sul grave problema delle dimissioni e dell’abbandono del lavoro contestualmente alla maternità”.

“Sono davvero molto orgoglioso di questa edizione degli Awards. Abbiamo avuto giurie impegnate, coinvolte, con punti di vista differenti ma sempre unite da passione vera e coese verso la ricerca dell’eccellenza” ha dichiarato Vicky Gitto, Presidente ADCI. “In un momento di grande importanza per tutto il comparto della creatività, gli ADCI Awards, insieme a IF! Italians Festival, evento che fa dialogare i grandi rappresentanti del mondo della creatività, della cultura  e della comunicazione, sono un volano per dare un presente più rilevante e un futuro tangibile alle nuove generazioni” ha concluso Gitto.