1 Risposta

Twitter cronaca della Serata di Premiazione ADCI “Insieme per una pubblicità migliore”, 7 giugno 2013

Insieme per una pubblicità migliore ADCI 2013 Giovanna Cosenza Erik Gandini Lorella Zanardo

Erik Gandini, Giovanna Cosenza, Rosalba Reggio (giornalista e moderatrice dell’incontro),  Lorella Zanardo

RT @corpodelledonne: Hall of Fame alla Provincia di Milano, prima dell’inizio #ADCI #pubblicità http://t.co/XmlhaK4Hoj

RT @maxgnocchi: Quando sei in ritardo, rallenta il passo: aspettando il twittatore ufficiale della serata #ADCI

RT @kttb: Il Fatto Quotidiano…. http://t.co/3KhUpvXVK7

RT @maxgnocchi: Bloccato sul bus, studio l’invito della serata: retrospettiva, halloffame, stile retro’, temo la serata amarcord, potrei non reggerlo #ADCI

RT @corpodelledonne: Erik Gandini, Giovanna Cosenza e Lorella Zanardo pronti ad entrare nella Hall of Fame #ADCI http://t.co/UqrlrD6C5E

RT @maxgnocchi: A proposito di amarcord, passo davanti a Taveggia, quasi quasi mi sparo una sambuca e poi que sera, sera #ADCI

7 giugno, Milano: premiazione Hall of Fame dell’Art Directors Club | Il corpo delle donne http://owl.li/lONwo

RT @maxgnocchi: Sono le 20 ma è più figo restare rigorosamente fuori, per cui gli incauti che entrano riescono precipitosamente #ADCI

RT @maxgnocchi: Ligio al dovere, entro, ovviamente la sala e’ mezza vuota #ADCI

RT @adcinews: Erik Gandini – http://t.co/FcKlv3SnzA #hallofFame #ADCI

RT @maxgnocchi: Le poltroncine della sala e i gruppi di giovani mi ricordano ll’università, sto per avere un attacco di panico #ADCI

RT @maxgnocchi: Breve discorso introduttivo dell’assessore Del Nero, poi si passa al trio degli halloffamer Cosenza, Gandini e Zanardo #ADCI

RT @maxgnocchi: I tre halloffamer rifiutano il tavolo istituzionale guidati dalla giornalista Reggio e si siedono sul bordo palco, w la vicinanza #ADCI

RT @maxgnocchi: Zanardo racconta il proprio impegno nelle scuole per offrire ai piu giovani gli strumenti per difendersi dagli stereotipi culturali #ADCI

RT @maxgnocchi: Per adesso nei tre interventi e’ stata manifestata l’incredulita’ di essere stati invitati, vedremo se Gandini sara’ a proprio agio #ADCI

RT @maxgnocchi: Le ultime file se ne vanno, non capisco se per protesta o attacchi di fame collettiva, la Cosenza procede impavida #ADCI

RT @maxgnocchi: Interviene Gandini, che intanto non manifesta dubbi sulla sua partecipazione, meno male se no mi univo alla mozione delle ultime file #ADCI

RT @maxgnocchi: Gandini, filmaker, celebra l’importanza del documentario come forma espressiva di democrazia #ADCI

RT @maxgnocchi: Gandini: l’importanza e la necessita’ di affermare il proprio sguardo sul mondo #ADCI

RT @maxgnocchi: Gandini parla di Surplus, documentario sul sentimento di sfiducia del consumatore utilizzando l’estetica pubblicitaria #ADCI

RT @maxgnocchi: La retorica di Gandini inizia a deragliare, si ammutolisce e passa la palla alla Reggio che la ripassa alla Zanardo #ADCI

RT @maxgnocchi: Zanardo non si fa cogliere di sorpresa e parla della differenza tra nudo artistico/agito e nudo commerciale umiliante #ADCI

RT @maxgnocchi: La Zanardo all’improvviso mi rivela che le bocche usate negli spot di gelati evocano la fellatio, sono proprio uno sprovveduto #ADCI

RT @maxgnocchi: La Zanardo apre una riflessione: perche stiamo attenti agli inquinamenti ambientali e non all’inquinamento dell’immaginario? #ADCI

RT @maxgnocchi: Zanardo: la necessita’ di produrre bellezza per combattere l’inquinamento dell’immaginario #ADCI

RT @maxgnocchi: La Cosenza cita anche uno spot Galbusera in cui c’e’ un amplesso con un biscotto, evidentemente continuo a perdermi il meglio #ADCI

RT @maxgnocchi: Se vi capita di parlare con la Cosenza e le vengono attacchi di brividi o sospiri, tranquilli, e’ la sua forma di manifestare dissenso #ADCI

RT @maxgnocchi: Gandini presenta spezzoni di Videocracy, parla di processo di penetrazione ma fortunatamente la scampa #ADCI

RT @maxgnocchi: Le persone iniziano a dibattersi come prede finite in una tagliola, se non parte la premiazione prevedo tumulti #ADCI

RT @maxgnocchi: La delegazione del foyer si ingrossando pericolosamente, mentre la Zanardo parla dell’abbandono scolastico e chiede aiuto ai presenti #ADCI

RT @maxgnocchi: Comunque non biasimo la delegazione del foyer, e’ evidente un grave problema di contestualizzazione della serata #ADCI

Roberto Ottolino
Certo che se si parla di stereotipi sessisti e poi parte una standing ovation sulle chiappe di Belén…

Piccolagenziacreativa Pac
Registi televisivi trash non sono creativi pubblicitari… un’altra cosa.

RT @maxgnocchi: La sala rumoreggia e la Zanardo tenta un’operazione simpatia con il proclama Un bel porno non si nega a nessuno, scatta l’armistizio #ADCI

RT @maxgnocchi: Vengono assegnati i coni ai tre halloffamer #ADCI #Zanardo #Gandini @GiovannaCosenza

RT @maxgnocchi: Parte la premiazione dei nove ori, sale a presentare la Felletti con Guastini come valletto, affrontano stoici l’imbarazzo della sala #ADCI

RT @maxgnocchi: Come tutti gli sfigati sorrido a ragazze che in realta’ stanno salutando qualcuno dietro di me #ADCI

RT @maxgnocchi: Il primo oro, quello al progetto editoriale non se lo fila nessuno, il triste destino dei libri continua #ADCI

RT @maxgnocchi: Il secondo oro, al progetto shortology, viene accolto calorosamente, il discorso di ringraziamento seppure short non lo e’ abbastanza #ADCI

RT @maxgnocchi: La claque TBWA sta riportando la serata nei binari di guasconaggine che le competono #ADCI

RT @maxgnocchi: Se i miei studi mi assistono, quando parte la retrospettiva ci sara la transumanza nel foyer, per tornare ubriachi per il grandprix #ADCI

RT @maxgnocchi: Rimpiango i bei tempi dei fake e delle combine, adesso non ho piu’ scuse per non aver vinto una mazza fionda #ADCI

RT @maxgnocchi: Per ora gli spot della retrospettiva sono meravigliosamente brutti, rinfrancato posso unirmi alla delegazione del foyer #ADCI

RT @maxgnocchi: Dopo inaspettato free hug di un bambino sento l’irresistibile necessita’ di tornare a casa dal mio, chiedo perdono al presidente, vado #ADCI

RT @livepaola: Serata bellissima organizzata da @adcinews con panel @GiovannaCosenza Lorella Zanardo ed Erik Gandini poi Awards campagne bravi

RT @maxgnocchi: Mi allontano fra gli allegri echi dei premiati, chi avrà vinto il GP? È riuscita la serata? Ai presenti la sentenza #ADCI

RT @corpodelledonne: Ora parla Giovanna Cosenza: il suo lavoro con la #pubblicità e del costante peso che questa riveste nella vita delle persone giovani #ADCI

RT @corpodelledonne: Inizia il dibattito e la serata per una pubblicità migliore #ADCI http://t.co/Yo5y2a6Txd

RT @corpodelledonne: Il motivo per cui siamo qui questa sera #ADCI http://t.co/chwzrNDcpu

RT @cecilia_rnd: Grazie! 🙂 @adcinews #ffback

 


2 Risposte

Cosa succede alla pubblicità europea? (da Patrizia Boglione)

Art Directors Club of Europe. Board meeting. Ognuno racconta cosa sta succedendo nei loro paesi. Piani A che falliscono, una miriade i piani B che spuntano dappertutto.
In Ucraina tutto è in mano alle start up di giovani creativi, i clienti fanno a gara per lavorare con loro. In Estonia l’advertising tradizionale è pressoché scomparso, ma tutti si industriano a fare cose diverse, ci sono tante idee nuove quante persone, la situazione è veramente interessante, si è tornati alla prosperità del 2008.
A Cipro non hanno neanche i soldi per piangere, ma per davvero. Nessuno investe più in niente. Ci sono solo i soldi del governo, ma non pagano più neanche loro, hanno investito tutto in bitcoins.
A Lisbona su ogni panchina dorme qualcuno, come in un albergo esteso, ma ormai ogni progetto viene pensato per il Portogallo, il Brasile e l’Angola, la chiave sta nello scegliere la lingua ( il portoghese) e poi far seguire il design, tutte le agenzie portoghesi si stanno espandendo in Africa.
I rappresentanti della Georgia sono scomparsi, così come il loro paese stritolati da un’economia che non aiuta. In Spagna non c’ è lavoro, eppure creativamente non è mai stata fertile come adesso, per tutto giugno Barcellona sarà la città del design.
In Islanda si fanno progetti che hanno radici nella cultura e si trasformano in brillanti lavori creativi, soprattutto dei più giovani. In Germania alcune grandi agenzie hanno deciso di prendersi un anno sabbatico e investire i soldi delle iscrizioni ai premi in formazione.
In Svizzera tutto va bene, forse anche meglio. Ma la Svizzera non era la cassaforte dell’Europa?

In Austria le scuola producono talenti creativi di spessore, e i clienti si inventano progetti per promuoverli. A Praga c’è crisi ma c’è ancora molto lavoro.
In Finlandia si persegue l’innovazione altrimenti non si è nessuno.
In Francia ci si aspetta che esploda la crisi, per il momento i ristoranti son tutti pieni. Pare che l’unico modo di negoziare sia superare le due bottiglie di rosso.
Si è molto parlato delle persone e di come in ogni paese l’attenzione alla qualità della persona, alla sua capacità di lavorare con gli altri, alla voglia di essere solidale, vada di pari passo con le capacità professionali. È il momento dello sharing di pensiero e di competenze, in una logica che assume la creatività a bene comune.

Le associazioni di creativi hanno un futuro difficile, bisogna guadagnarsi il pane, facendo qualcosa che sia veramente rilevante per le persone e per la loro professione. Annual non annual? Festa non festa?
Forse meglio formazione, mentoring, produzione di senso e contenuti.

Domani giurie, sabato Stefan Sagmeister che parla di Design&Happiness e Amir Kassaei che analizzerà ori e argenti, spiegando cosa manca ad un argento per diventare un oro. Nei prossimi post.


Lascia una risposta

ADC*E Awards, oltre 600 lavori europei in concorso a Barcellona

I presidenti delle sei giurie ADC*E Awards, Barcellona 2013

I presidenti delle sei giurie ADC*E Awards, Barcellona 2013

Più di seicento lavori pubblicitari e creativi provenienti da tutta Europa concorrono per “the Best of European Design & Advertising ADC*E Awards” a Barcellona, il 7 e 8 giugno 2013.

Ogni anno l’Art Directors Club of Europe (ADC*E) seleziona i migliori lavori creativi europei, individuandoli fra i lavori premiati in venti paesi. I lavori selezionati verranno esposti in mostra a Barcellona e successivamente nelle maggiori città europee.

The Best of European Design and Advertising ADC*E Awards è l’unico evento internazionale che seleziona lavori già premiati in ambito nazionale: solo i lavori selezionati e premiati dai singoli Art Directors Club nazionali possono partecipare al premio internazionale. ADC*E Awards è quindi “il meglio del meglio” perché i lavori che concorrono hanno già vinto un oro, argento, bronzo o sono entrati nella shortlist nazionale del paese di origine.

Trentatre categorie in sei giurie
La giuria di quest’anno valuterà i lavori in trentatre categorie e sei discipline: Film&Radio; Advertising Print; Digital; Design; Promotions, New Media & Events; Integration & Innovation. L’ultima categoria comprende anche sei ulteriori sottocategorie per individuare e riconoscere il crescente numero di lavori in settori innovativi.

È stato inoltre aggiunto un nuovo premio: “Il marchio europeo più innovativo”.

I vincitori saranno annunciati l’8 giugno durante la ADC*E Conference.


Lascia una risposta

Buon lunedì, le segnalazioni di Claudia Neri

I Newyorkesi Project Projects, autori dal design e della comunicazione del Padiglione Danimarca alla Biennale

Tra arte e cucina, da New York, White Zinfandel, pubblicazione e sito di “culto”

La tipografia e calligrafia “a gesso” molto di tendenza in questo momento, nel lavoro della designer/illustratrice americana Jamyie McAmmond

Le illustrazioni “di lana” di Marcella del Puffo

Twitter: @claudianeri